Garante per la protezione
    dei dati personali

Newsletter

SANZIONE SALATA PERL'AZIENDA CHE NON RISPONDE AL GARANTE

 

Lafiliale italiana di un grande gruppo internazionale che fornisce servizi It edi telefonia alle imprese e alle P.a., dovrà pagare una sanzione di 75.000 europer non aver fornito all'Autorità le informazioni richieste.

Aseguito di numerose segnalazioni di destinatari di fax promozionaliindesiderati, l'Autorità aveva chiesto alla società di fornire informazionisulla titolarità di alcune numerazioni che comparivano tra quelle indicatedagli utenti.

Nonavendo ricevuto riscontro alla richiesta di chiarimenti, il Garante, sulla basedi quanto previsto dall'articolo 157 del Codice privacy, aveva contestato all'azienda,una sanzione amministrativa di 20mila euro.

Lasocietà, pur essendo stata informata della facoltà di effettuare il pagamentoin misura ridotta (così come previsto dalla legge n. 689/1981), aveva scelto dinon pagare e di inviare all'Autorità uno scritto difensivo.

Leargomentazioni addotte però non sono risultate in grado di sollevare la societàdalla responsabilità per la mancata risposta al Garante.

Diconseguenza, considerate, tra l'altro, la gravità della violazione, analoghiprecedenti e le condizioni economiche dell'azienda inadempiente, L'Autorità haapplicato una sanzione di 75mila euro.

Controla decisione del Garante la società potrà comunque presentare ricorso all'autoritàgiudiziaria.