Garante per la protezione
    dei dati personali


Provvedimento del 10luglio 2008

IL GARANTE PER LAPROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

NELLA riunione odierna, in presenza delprof. Francesco Pizzetti, presidente, del dott. Giuseppe Chiaravalloti,vicepresidente, del dott. Mauro Paissan e del dott. Giuseppe Fortunato,componenti e del dott. Giovanni Buttarelli, segretario generale;

VISTO il ricorso regolarizzato il 21maggio 2008, presentato da XY nei confronti di Crif S.p.A., con il quale ilricorrente ha ribadito la richiesta –avanzata con interpello preventivoai sensi degli artt. 7 e 8 del Codice in materia di protezione dei datipersonali (d.lg. 30 giugno 2003, n. 196) - volta a ottenere la cancellazione,dalla banca dati del sistema di informazioni creditizie gestito da Crif S.p.A.,dei dati personali di tipo "negativo" che lo riguardano relativi a uncontratto di affidamento revolvingerogato da Fiditalia S.p.A. in data 26.02.2002; ciś, in particolare,contestando la liceitł della conservazione di tali dati oltre il termineespressamente previsto dall'art. 6, comma 5, del codice di deontologia e buonacondotta per i sistemi di informazioni creditizie (Provv. del Garante n. 8 del 16 novembre 2004,in Gazzetta Ufficiale 23 dicembre2004, n. 300 che, con riguardo alle informazioni relative a inadempimenti nonsuccessivamente regolarizzati, prevede la conservazione dei dati per un periodomassimo di trentasei mesi);

VISTI gli ulteriori atti d'ufficio e, inparticolare, la nota del 26 maggio 2008 con la quale questa Autoritł, ai sensidell'art. 149, comma 1, del Codice in materia di protezione dei dati personali(d.lg. 30 giugno 2003, n. 196), ha invitato il titolare del trattamento afornire riscontro alle richieste dell'interessato;

VISTA la nota inviata via fax il 6 giugno2008 con la quale Crif S.p.A. ha dichiarato che, a seguito dell'aggiornamentodei dati disposto dall'ente partecipante, le informazioni creditizie contestatenon risultano piŁ censite negli archivi della societł resistente; rilevato chequanto dichiarato da Crif S.p.A. risulta confermato dall'invio di una copiaaggiornata del report nel quale non risulta piŁ alcun riferimento al rapportocontrattuale oggetto del presente ricorso; rilevato che la resistente hasostenuto di aver sempre riscontrato le diverse istanze di cancellazionedell'interessato, attivando i relativi procedimenti di verifica con l'entepartecipante, sospendendo nel frattempo la visibilitł dei dati e provvedendo ariattivarla solo a seguito delle verifiche e degli aggiornamenti comunicatidalla societł finanziaria;

VISTA la nota inviata via fax in data 23giugno 2008 con la quale il ricorrente, nel rilevare la tardivitł delriscontro, ha, tra l'altro, chiesto di porre a carico della resistente le spesedel procedimento;

RITENUTO di dover dichiarare non luogo aprovvedere sul ricorso, ai sensi dell'art. 149, comma 2, del Codice, avendo iltitolare del trattamento fornito un adeguato riscontro alla richiestadell'interessato, il cui nominativo, in relazione al contratto contestato, noncompare piŁ nell'archivio del sic gestito da Crif S.p.A. "per effettodell'aggiornamento effettuato direttamente da parte dell'entepartecipante";

RILEVATO che resta salva la facoltł delricorrente di far valere dinanzi alla competente autoritł giudiziaria i diversiprofili, anche di tipo risarcitorio, connessi alla regolare gestione delrapporto contrattuale a suo tempo instaurato con Fiditalia S.p.A.;

RITENUTO che sussistono giusti motivi percompensare tra le parti el spese del procedimento;

VISTA la documentazione in atti;

VISTI gli artt. 145 e s. del Codice inmateria di protezione dei dati personali (d.lg. 30 giugno 2003, n. 196);

VISTE le osservazioni dell'Ufficioformulate dal segretario generale ai sensi dell'art. 15 del regolamento delGarante n. 1/2000;

RELATORE il dott. Giuseppe Chiaravalloti;

TUTTO CI˝ PREMESSO ILGARANTE:

a) dichiara non luogo a provvedere sulricorso;

b) dichiara compensate le spese delprocedimento.

Roma, 10 luglio 2008

Il presidente
Pizzetti

Il relatore
Chiaravalloti

Il segretario generale
Buttarelli