Garante per la protezione
    dei dati personali


Provvedimento del 3 luglio2008

IL GARANTE PER LAPROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

NELLA riunione odierna, in presenza delprof. Francesco Pizzetti, presidente, del dott. Giuseppe Chiaravalloti,vicepresidente, del dott. Mauro Paissan e del dott. Giuseppe Fortunato,componenti e del dott. Giovanni Buttarelli, segretario generale;

VISTO il ricorso presentato il 31 marzo2008 da Piero Ciparelli (rappresentato e difeso dagli avv.ti Raffaele Scudierie Luca D'Ambrogio) nei confronti di Fastweb S.p.A., presso la quale ha lavoratodapprima in qualitł di "collaboratore esterno" (formalmente assunto, in successione, da due agenziedi lavoro interinale) e poi quale dipendente, con il quale il ricorrente, nonavendo ricevuto riscontro a un'istanza proposta ai sensi degli artt. 7 e 8 delCodice in materia di protezione dei dati personali (d.lg. 30 giugno 2003, n.196), ha ribadito la richiesta volta a ottenere la comunicazione dei datipersonali che lo riguardano relativi all'orario "di entrata e diuscita, nonchÄ dei giorni relativi" con riferimento ad alcune sedi della societł specificamente individuatee al periodo compreso tra il 10 giugno 2003 e il 16 novembre 2006; rilevato cheil ricorrente ha chiesto altresô di conoscere gli estremi identificativi deltitolare e del responsabile del trattamento, ove designato, e di averecomunicazione dei dati contenuti in un'"eventuale schedapersonale" conservata dallasocietł medesima; rilevato che il ricorrente ha chiesto di porre a carico dellasocietł resistente le spese sostenute per il procedimento e ha ribadito leproprie richieste con nota del 23 maggio 2008;

VISTI gli ulteriori atti d'ufficio e, inparticolare, la nota del 2 aprile 2008 con la quale questa Autoritł, ai sensidell'art. 149 del Codice, ha invitato il titolare del trattamento a fornireriscontro alle richieste dell'interessato, nonchÄ l'ulteriore nota del 23maggio 2008 con cui, ai sensi dell'art. 149, comma 7, del Codice, Ć statoprorogato il termine per la decisione sul ricorso;

VISTE la nota del 16 giugno 2008 e lamemoria pervenuta il 17 giugno 2008 con le quali la resistente ha fornitoriscontro alle richieste del ricorrente, inviando, tra l'altro, i dati relativialle presenze sul luogo di lavoro del ricorrente e delle "schede divalutazione competenze (╔) relativeai periodi in cui il ricorrente Ć stato dipendente diretto" della societł e dichiarando, "conriferimento al periodo 10.06.2003-06.06.2004", di non detenere le informazioni richieste in quanto"il ricorrente lavorava presso Fastweb in virtŁ di un contrattostipulato con le societł (╔)" sue effettive datrici di lavoro;

RITENUTO di dover dichiarare non luogo aprovvedere sul ricorso, ai sensi dell'art. 149, comma 2, del Codice, dalmomento che la resistente ha fornito riscontro alla richiesta di accesso aidati relativi alla presenza al lavoro dell'interessato e alle relative schededi valutazione nel periodo in cui Ć stato proprio dipendente, dichiarando poi,con attestazione della cui veridicitł l'autore risponde anche ai sensidell'art. 168 del Codice ("Falsitł nelle dichiarazioni e notificazioni alGarante"), di non detenere i dati relativi al periodo precedente in cui ilricorrente operava presso la societł, ma alle dipendenze di altri soggetti;

VISTA la determinazione generale del 19ottobre 2005 sulla misura forfettaria dell'ammontare delle spese e dei dirittida liquidare per i ricorsi; ritenuto congruo, su questa base, determinarel'ammontare delle spese e dei diritti inerenti all'odierno ricorso nella misuraforfettaria di euro 500, di cui euro 150 per diritti di segreteria, consideratigli adempimenti connessi, in particolare, alla presentazione del ricorso eritenuto di porli a carico della societł resistente nella misura di euro 250,previa compensazione della residua parte per giusti motivi in considerazionedel riscontro fornito alla richiesta di accesso dell'interessato, seppure solodopo la presentazione del ricorso;

VISTI gli artt. 145 e s. del Codice inmateria di protezione dei dati personali (d.lg. 30 giugno 2003, n. 196);

VISTE le osservazioni dell'Ufficioformulate dal segretario generale ai sensi dell'art. 15 del regolamento delGarante n. 1/2000;

RELATORE il prof. Francesco Pizzetti;

TUTTO CI˝ PREMESSO ILGARANTE

a) dichiara non luogo a provvedere sulricorso;

b) determina nella misura forfettaria dieuro 500 l'ammontare delle spese e dei diritti del procedimento posti, nellamisura di 250 euro, previa compensazione della residua parte per giusti motivi,a carico di Fastweb S.p.A., la quale dovrł liquidarli direttamente a favore delricorrente.

Roma, 3 luglio 2008

Il presidente
Pizzetti

Il relatore
Pizzetti

Il segretario generale
Buttarelli