Garante per la protezione
    dei dati personali


PROVVEDIMENTO DEL 19GIUGNO 2008

IL GARANTE PER LAPROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

NELLA riunione odierna, in presenza delprof. Francesco Pizzetti, presidente, del dott. Giuseppe Chiaravalloti,vicepresidente, del dott. Mauro Paissan e del dott. Giuseppe Fortunato,componenti e del dott. Giovanni Buttarelli, segretario generale;

Esaminato il ricorso presentato da XY neiconfronti di Michele Grippa;

Visti gli articoli 7, 8 e 145 e s. delCodice in materia di protezione dei dati personali (d.lg. 30 giugno 2003, n.196);

Viste le osservazioni dell'Ufficioformulate dal segretario generale ai sensi dell'art. 15 del regolamento delGarante n. 1/2000;

Relatore il dott. Mauro Paissan;

PREMESSO

Il ricorrente, dopo aver avviatoun'azione giudiziaria nei confronti di Michele Grippa volta a ottenere ilriconoscimento di quanto gli era a suo avviso dovuto "a titolo ditrattamento di fine rapporto e differenze retributive" per un'attivitł prestata in suo favore dal 1999 al2005 quale addetto alla vendita di prodotti ortofrutticoli, ha inviato almedesimo un'istanza ai sensi degli artt. 7 e 8 del Codice chiedendo diconoscere l'origine dell'informazione relativa a una "provvidenzaeconomica ai minorati civili"da lui percepita, informazione contenuta in un documento allegato alla memoriadifensiva di costituzione presentata in giudizio dall'odierno resistente.

Non avendo ricevuto riscontro,l'interessato ha proposto ricorso ai sensi dell'art. 145 del Codice, chiedendoal Garante di ordinare al resistente la comunicazione dell'origine dellapredetta informazione.

Con memoria del 22 maggio 2008 ilresistente ha comunicato di aver prodotto la "documentazione relativaalla posizione previdenziale"del ricorrente per esclusive finalitł di difesa nell'ambito del procedimentogiudiziario avviato dal ricorrente al fine di ottenere "differenzeretributive e Tfr in conseguenza di un preteso ed inesistente rapporto dilavoro che sarebbe intercorso"tra i due.

Con memoria del 4 giugno 2008 ilricorrente ha contestato tale riscontro e ha ribadito la richiesta relativaall'origine dell'informazione in questione; con nota del 6 giugno 2008, ha poiinviato copia del ricorso introduttivo della controversia pendente dinanzi alTribunale di KW - sez. lavoro e della memoria difensiva di costituzionedell'odierno resistente.

CI˝ PREMESSO IL GARANTEOSSERVA

Il ricorso verte su un'istanza volta aconoscere l'origine di un dato personale del ricorrente contenuto nelladocumentazione prodotta con memoria difensiva di costituzione depositata dalresistente in un procedimento giudiziario relativo ad un contestato rapporto dilavoro.

Dagli elementi prodotti nel corso delprocedimento non emergono profili che rendano allo stato degli atti applicabilela normativa in materia di protezione dei dati personali nei riguardi dellapersona del resistente rispetto al trattamento di dati che ha effettuatopersonalmente. L'istanza ai sensi dell'art. 7 del Codice e il ricorso in esamesono stati infatti proposti solo nei confronti di quest'ultimo, al fine diconoscere dove lo stesso abbia acquisito un'informazione. Pertanto va tenutoconto che, ai sensi dell'art. 5, comma 3, del Codice, il trattamento di datipersonali effettuato da persone fisiche per fini esclusivamente personali non Ćsoggetto all'applicazione del medesimo Codice qualora non riguardi datipersonali destinati a una comunicazione sistematica o alla diffusione,circostanza che, dalla medesima documentazione acquisita, non risultacomprovata nel caso di specie.

PER QUESTI MOTIVI ILGARANTE

dichiara inammissibile il ricorso.

Roma, 19 giugno 2008

Il presidente
Pizzetti

Il relatore
Paissan

Il segretario generale
Buttarelli