Garante per la protezione
    dei dati personali


PROVVEDIMENTO DEL 19 GIUGNO2008

IL GARANTE PER LAPROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

NELLA riunione odierna, in presenza delprof. Francesco Pizzetti, presidente, del dott. Giuseppe Chiaravalloti,vicepresidente, del dott. Giuseppe Fortunato e del dott. Mauro Paissan,componenti e del dott. Giovanni Buttarelli, segretario generale;

VISTO il ricorso pervenuto al Garante il17 marzo 2008, presentato da La Generale s.r.l. Centro distribuzioni merci,rappresentata e difesa dagli avv.ti Antonio e Paolo Cantore, nei confronti diOnedirect s.r.l., con il quale la societą ricorrente, nel contestare laricezione di una comunicazione a carattere promozionale al proprio numero difax, ha ribadito le richieste avanzate ai sensi dell'art. 7 del Codice inmateria di protezione dei dati personali (d.lg. 30 giugno 2003, n. 196), voltead avere conferma dell'esistenza di dati personali che la riguardano e aottenerne la comunicazione in forma intelligibile, a conoscerne l'origine, lalogica, le modalitą e le finalitą su cui si basa il trattamento, nonché gliestremi identificativi del responsabile eventualmente designato; rilevato checon il ricorso la societą ricorrente si Ź anche opposta al trattamento deimedesimi dati a fini commerciali e promozionali, chiedendo di porre a caricodella resistente le spese del procedimento;

VISTI gli ulteriori atti d'ufficio e, inparticolare, la nota del 19 marzo 2008 con la quale questa Autoritą, ai sensidell'art. 149, comma 1, del Codice in materia di protezione dei dati personali(d.lg. 30 giugno 2003, n. 196), ha invitato il titolare del trattamento afornire riscontro alle predette richieste, nonché la nota del 5 maggio 2008 conla quale questa Autoritą ha comunicato alle parti la proroga del termine per ladecisione sul ricorso;

VISTA la nota anticipata via fax il 10aprile 2008 con la quale la resistente, nel fornire riscontro alle richiestemedesime, ha dichiarato, tra l'altro, che: a) "all'epoca del fattoindicato nell'interpello preventivo e nel successivo ricorso, le informazionipersonali venivano gestite utilizzando elenchi telefonici categorici riferiti asoggetti economici, che sono gli unici destinatari delle offerte della nostrasocietą, che non opera nei confronti dei consumatori. (…) La selezione dei dati avveniva con criteri geograficie merceologici, individuando le aree territoriali e le categorie alle quali farpervenire le offerte"; b) "aseguito di un provvedimento emanatodal Garante per la protezione dei dati personali (…) notificato nel mese di agosto 2007, abbiamoprovveduto ad abbandonare questa modalitą di trattamento. Pertanto alla dataodierna non utilizziamo in alcun modo il fax per l'invio di nostre offerte apotenziali clienti"; c) nondetiene  "database di potenziali clienti"; "unicamente a seguito della vostraopposizione" al trattamento didati personali per finalitą di carattere commerciale e/o pubblicitario, "abbiamoprovveduto ad annotare la vostra denominazione, per evitare di contattarvi infuturo";

VISTA la memoria inviata via fax il 22maggio 2008 con la quale la ricorrente, nel prendere atto del riscontroottenuto, ne ha perė sottolineato il ritardo e ha quindi ribadito la richiestadi porre a carico della controparte alle spese del procedimento;

RITENUTO, pertanto, di dover dichiararenon luogo a provvedere sul ricorso, ai sensi dell'art. 149, comma 2, delCodice, avendo il titolare del trattamento fornito un adeguato riscontro allasocietą interessata, seppure solo dopo la presentazione del ricorso;

VISTA la determinazione generale del 19ottobre 2005 sulla misura forfettaria dell'ammontare delle spese e dei dirittida liquidare per i ricorsi; ritenuto congruo, su questa base, determinarel'ammontare delle spese e dei diritti inerenti all'odierno ricorso nella misuraforfettaria di euro 500, di cui euro 150 per diritti di segreteria, consideratigli adempimenti connessi, in particolare, alla presentazione del ricorso eritenuto di porli a carico di Onedirect s.r.l. nella misura di 250 euro, previacompensazione della residua parte per giusti motivi;

VISTI gli artt. 145 e s. del Codice inmateria di protezione dei dati personali (d.lg. 30 giugno 2003, n. 196);

VISTE le osservazioni dell'Ufficioformulate dal segretario generale ai sensi dell'art. 15 del regolamento delGarante n. 1/2000;

RELATORE il dott. Giuseppe Fortunato;

TUTTO CIŮ PREMESSO ILGARANTE

a) dichiara non luogo a provvedere sulricorso;

b) determina nella misura forfettaria dieuro 500, l'ammontare delle spese del procedimento posto, nella misura di 250euro, previa compensazione della residua parte per giusti motivi, a carico diOnedirect s.r.l., la quale dovrą liquidarli direttamente a favore della societąricorrente.

Roma, 19 giugno 2008

Il presidente
Pizzetti

Il relatore
Fortunato

Il segretario generale
Buttarelli