Garante per la protezione
    dei dati personali


PROVVEDIMENTODEL 5 GIUGNO 2008

IL GARANTEPER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

NELLA riunioneodierna, in presenza del prof. Francesco Pizzetti, presidente, del dott.Giuseppe Chiaravalloti, vicepresidente, del dott. Mauro Paissan e del dott.Giuseppe Fortunato, componenti e del dott. Giovanni Buttarelli, segretariogenerale;

VISTO il ricorsopresentato al Garante il 3 marzo 2008 da Michele Andrea Rainieri e AnnaReggiani nei confronti di Crif S.p.A., con il quale i ricorrenti hanno ribaditola richiesta –avanzata con interpello preventivo ai sensi degli artt. 7 e8 del Codice in materia di protezione dei dati personali (d.lg. 30 giugno 2003,n. 196)– volta a ottenere la conferma dell'esistenza di dati personaliche li riguardano e la comunicazione in forma intelligibile degli stessi, dellaloro origine, delle modalitł e delle finalitł del trattamento (e, inparticolare, se e per quali periodi siano esistite segnalazioni a propriocarico e quando le stesse siano state cancellate); rilevato che i ricorrenti hannoanche chiesto di porre a carico della controparte le spese del procedimento;

VISTI gli ulterioriatti d'ufficio e, in particolare, la nota del 10 marzo 2008 con la quale questaAutoritł, ai sensi dell'art. 149, comma 1, del Codice in materia di protezionedei dati personali (d.lg. 30 giugno 2003, n. 196), ha invitato la resistente afornire riscontro alle richieste degli interessati, nonchÄ la nota del 22aprile 2008 con la quale questa Autoritł ha comunicato la proroga del termineper la decisione sul ricorso ai sensi dell'art. 149, comma 7, del Codice;

VISTA la nota datata31 marzo 2008 con la quale Crif S.p.A., nel comunicare di aver fornitoriscontro all'interpello preventivo formulato dai ricorrenti nei terminiprevisti dall'art. 146, comma 2, del Codice, inviando perś, "per meroerrore materiale",esclusivamente la comunicazione dei dati personali relativi a La Perfectas.n.c. (di cui Michele Andrea Rainieri Ć legale rappresentante) cui era ancheriferito l'interpello preventivo, ha allegato copia dei report riportanti i dati personali relativi ai ricorrenti,fornendo le indicazione in ordine alla loro origine e alle finalitł emodalitł  del trattamento;

VISTA la memoriapervenuta il 5 maggio 2008 con la quale i ricorrenti hanno rilevato che le informazionicomunicate dalla resistente sono esclusivamente quelle relative ai datitrattati dalla societł alla data del 31 marzo 2008 (e che nulla Ć stato dettodalla stessa in ordine ai dati trattati "nel periodo compreso tral'1.9.2006 e il luglio 2007"), ribadendoanche la richiesta relativa alle spese del procedimento;

VISTA la notapervenuta via fax il 20 maggio 2008 con la quale Crif S.p.A., in ordine alla "richiestadei ricorrenti di avere evidenza di eventuali segnalazioni relative a richiestee/o rapporti di credito effettuate dagli enti partecipanti al sistema diinformazioni creditizie ("Sic") di Crif nel periodo compreso trasettembre 2006 e luglio 2007",ha ribadito che "attualmente(╔) non sono censite nel Sic di Crif informazioni creditizie concernentirichieste e rapporti di credito relative al periodo interessato";

VISTA la notapervenuta il 23 maggio 2008 con la quale i ricorrenti hanno rilevato che laresistente "continua a non comunicare se i dati richiesti, nel periodooggetto di richiesta, le fossero stati comunicati, fossero nella sua detenzionee li abbia resi noti a terzi";

RILEVATO che larichiesta di accedere ai dati personali ai sensi degli artt. 7 e 8 del Codiceconsente di ottenere, ai sensi dell'art. 10 del Codice, la comunicazione informa intelligibile dei soli dati personali effettivamente  e attualmentedetenuti dal titolare del trattamento, estrapolati dai documenti che licontengono, ma che tale richiesta non consente all'interessato di chiedere laconferma circa la loro pregressa esistenza o attestazioni circa l'eventualetrattamento effettuato medio tempore di dati personali attualmente non piŁdetenuti;

RITENUTO, anche allaluce di ciś, di dover dichiarare non luogo a provvedere sul ricorso ai sensidell'art. 149, comma 2, del Codice avendo la resistente fornito, seppure solonel corso del procedimento, un sufficiente riscontro alle richieste formulatedagli interessati ai sensi degli artt. 7 e 8 del Codice;

VISTA ladeterminazione generale del 19 ottobre 2005 sulla misura forfettariadell'ammontare delle spese e dei diritti da liquidare per i ricorsi; ritenutocongruo, su questa base, determinare l'ammontare delle spese e dei dirittiinerenti all'odierno ricorso nella misura forfettaria di euro 500, di cui euro150 per diritti di segreteria, considerati gli adempimenti connessi, inparticolare, alla presentazione del ricorso e ritenuto di porli a carico deltitolare del trattamento nella misura di euro 250, previa compensazione dellaresidua parte per giusti motivi legati alla completezza del riscontro fornitoseppure solo nel corso del procedimento;
VISTA la documentazione in atti;

VISTI gli artt. 145e s. del Codice in materia di protezione dei dati personali (d.lg. 30 giugno2003, n. 196);

VISTE leosservazioni dell'Ufficio formulate dal segretario generale ai sensi dell'art.15 del regolamento del Garante n. 1/2000;

RELATORE il dott.Giuseppe Fortunato;

TUTTO CI˝PREMESSO IL GARANTE:

a) dichiara nonluogo a provvedere sul ricorso;

b) determina nellamisura forfettaria di euro 500, l'ammontare delle spese e dei diritti delprocedimento posti in misura pari a 250 euro, previa compensazione per giustimotivi della residua parte, a carico di Crif S.p.A., la quale dovrł liquidarlidirettamente a favore dei ricorrenti.

Roma, 5 giugno2008

Il presidente
Pizzetti

Il relatore
Fortunato

Il segretario generale
Buttarelli