Garante per la protezione
    dei dati personali


PROVVEDIMENTO DEL 5 GIUGNO2008

IL GARANTE PER LAPROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

Nella riunione odierna, in presenza delprof. Francesco Pizzetti, presidente, del dott. Giuseppe Chiaravalloti,vicepresidente, del dott. Mauro Paissan e del dott. Giuseppe Fortunato,componenti e del dott. Giovanni Buttarelli, segretario generale;

VISTA l'istanza ex artt. 7 e 8 del Codicein materia di protezione dei dati personali inviata da XY a Vittoriaassicurazioni S.p.A. con la quale l'interessato, assicurato con polizza infortuni,in relazione a una richiesta di liquidazione di un sinistro, aveva chiesto atale compagnia di assicurazione di ottenere l'indicazione degli estremiidentificativi del titolare del trattamento e del responsabile designato,nonchÄ degli "incaricati del trattamento", opponendosi nel frattempo "a qualsiasioperazione di trattamento dei dati personali" che lo riguardano;

VISTO il ricorso presentato il 3 marzo2008 nei confronti di Vittoria assicurazioni S.p.A. con il quale XY, nelrilevare di non aver ricevuto alcun riscontro dalla societł dopo l'inviodell'istanza ex artt. 7 e 8 del Codice, ha ribadito le richieste formulate;

VISTI gli ulteriori atti d'ufficio e, inparticolare, la nota del 10 marzo 2008 con la quale questa Autoritł, ai sensidell'art. 149, comma 1, del Codice in materia di protezione dei dati personali(d.lg. 30 giugno 2003, n. 196), ha invitato il titolare del trattamento afornire riscontro alle richieste dell'interessato, nonchÄ la successiva notadel 22 aprile 2008 con la quale Ć stata disposta la proroga del termine per ladecisione sul ricorso;

VISTA la nota anticipata via fax in data31 marzo 2008 con la quale la resistente, nel ricostruire il carteggiointrattenuto con l'interessato in ordine alla richiesta di liquidazione di unsinistro, ha comunicato, in relazione alle richieste del ricorrente, cheVittoria assicurazioni S.p.A., in qualitł di titolare del trattamento, hadesignato "piŁ responsabili interni: per le attivitł inerentil'assunzione dei contratti assicurativi dei rami danni e la liquidazione deirelativi sinistri, responsabile Ć il rag. (╔), responsabile della direzione tecnica della compagnia"; rilevato che, nella medesima nota, la societłresistente ha anche dichiarato che "tutti i dipendenti della compagniasono stati incaricati del trattamento dei dati per finalitł assicurative" e che "nella fattispecie del sinistrodenunciato dal ricorrente gli incaricati sono individuabili nei dipendentidistaccati presso l'ispettorato di Perugia che hanno trattato il sinistro e neicolleghi operanti presso gli uffici della Direzione sinistri della sede chehanno avuto modo di trattare la pratica di sinistro"; rilevato che la compagnia di assicurazione, nelprecisare di aver fornito l'informativa all'interessato in occasione dellavisita medica effettuata, ha sostenuto di aver trattato i dati nel rispettodella normativa in materia di protezione dei dati personali;

VISTE le note datate 14 aprile 2008 e 28aprile 2008 con le quali il ricorrente ha ritenuto non esaustivo il riscontroottenuto dalla controparte in quanto non Ć stata "chiarita l'identitłdei diversi incaricati del trattamento e le loro specifiche attribuzioni inmerito alle diverse fasi di trattamento";

VISTE le note pervenute via fax il 24aprile 2008 e il 15 maggio 2008 con le quali la societł resistente hadichiarato di riportarsi "integralmente alla raccomandata del 25 marzou.s." indirizzata al ricorrentee al Garante nella quale erano gił state riscontrate, ad avviso del titolare,le richieste dell'interessato;

RITENUTO, in ragione del sufficienteriscontro fornito dalla resistente, seppure solo dopo la presentazione delricorso, di dover dichiarare non luogo a provvedere sul ricorso ai sensidell'art. 149, comma 2, del Codice in ordine alle specifiche richieste volte aconoscere gli estremi identificativi del titolare e del responsabile deltrattamento; rilevato che la compagnia ha fornito, altresô, indicazioni sullecategorie di soggetti incaricati del trattamento, precisando anche quali ufficidell'organizzazione interna hanno trattato e tuttora conservano i datipersonali del ricorrente;

RILEVATO di dover dichiarare infondato ilricorso in ordine all'opposizione formulata (seppure genericamente) dalricorrente all'ulteriore trattamento dei dati personali che lo riguardano inquanto non risultano, dalla documentazione in atti, profili di illiceitł deltrattamento effettuato dalla compagnia di assicurazione resistente in relazionead una richiesta di indennizzo di un infortunio;

VISTA la documentazione in atti;

VISTI gli artt. 145 e s. del Codice inmateria di protezione dei dati personali (d.lg. 30 giugno 2003, n. 196);

VISTE le osservazioni dell'Ufficioformulate dal segretario generale ai sensi dell'art. 15 del regolamento delGarante n. 1/2000;

RELATORE il dott. Giuseppe Fortunato;

TUTTO CI˝ PREMESSO ILGARANTE

a) dichiara infondato il ricorso inordine all'opposizione all'ulteriore trattamento dei dati personali delricorrente;

b) dichiara non luogo a provvedere sulricorso in ordine alle restanti richieste.

Roma, 5 giugno 2008

Il presidente
Pizzetti

Il relatore
Fortunato

Il segretario generale
Buttarelli