Garante per la protezione
    dei dati personali


Provvedimento del 29maggio 2008

IL GARANTE PER LAPROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

NELLA riunione odierna, in presenza delprof. Francesco Pizzetti, presidente, del dott. Giuseppe Chiaravalloti,vicepresidente, del dott. Mauro Paissan e del dott. Giuseppe Fortunato,componenti e del dott. Giovanni Buttarelli, segretario generale;

VISTA l'istanza inviata il 28 gennaio2008 a Paolo Panero, ai sensi degli artt. 7 e 8 del Codice in materia diprotezione dei dati personali (d.lg. 30 giugno 2003, n. 196), con la qualePaolo Montanari (che aveva collaborato con il resistente nell'ambito di unasocietł di vendita diretta) ha chiesto la conferma dell'esistenza di datipersonali che lo riguardano e la loro comunicazione in forma intelligibile, diconoscere l'origine, le finalitł le modalitł e la logica del trattamento,nonchÄ gli estremi identificativi del titolare, del responsabile deltrattamento, ove designato, e i soggetti ai quali i dati sono stati comunicati,opponendosi anche al trattamento dei dati che lo riguardano;

VISTO il riscontro fornito il 31 gennaio2008 con il quale Paolo Panero ha comunicato di non detenere alcun datopersonale dell'interessato, eccetto quelli (quali nome, cognome, indirizzoe-mail) necessari per fornire riscontro all'istanza ricevuta;

VISTO il ricorso pervenuto al Garante il25 febbraio 2008 e presentato nei confronti di Paolo Panero, con il quale PaoloMontanari, ritenendosi insoddisfatto del riscontro ottenuto, ha ribadito larichiesta di accesso ai dati che lo riguardano che, a suo avviso, il resistentetratterebbe mediante un softwaremesso a disposizione dalla societł L.R. Health & Beauty Systems s.r.l. concui lo stesso collabora in qualitł di "orgaleader" (software "con il quale si possono realizzare i dati relativi allestatistiche sui fatturati di acquisto e consumo dei vari prodotti di clienti ecollaboratori"); rilevato checon il ricorso il ricorrente ha anche chiesto la cancellazione dei dati e diporre a carico della controparte le spese sostenute per il procedimento;

VISTI gli ulteriori atti d'ufficio e, inparticolare, la nota del 27 febbraio 2008 con la quale questa Autoritł, aisensi dell'art. 149, comma 1, del Codice, ha invitato il titolare deltrattamento a fornire riscontro alle richieste dell'interessato nonchÄ l'ulteriorenota del 23 aprile 2008 con cui, ai sensi dell'art. 149, comma 7, del Codice, Ćstato prorogato il termine per la decisione sul ricorso;

VISTA la nota inviata via fax il 3 marzo2008 con la quale il resistente ha dichiarato di non detenere alcun datopersonale del ricorrente a parte quelli contenuti nelle comunicazioni che glisono state indirizzate (per raccomandata o fax) dal ricorrente medesimo;

VISTA la memoria datata 29 marzo 2008 conla quale il ricorrente ha insistito nelle proprie richieste, ritenendo che ilresistente non abbia fornito idoneo riscontro in ordine ai dati personali chelo riguardano trattati nell'ambito dell'attivitł svolta per conto della societłL.R. Health & Beauty Systems s.r.l. relativi, tra l'altro, al proprio"portafoglio clienti e collaboratori";

VISTA la nota inviata via fax il 7 maggio2008 con la quale il resistente, nel confermare di non trattare dati personalidel ricorrente, ha specificato che la titolaritł del database cui lo stessoaccede mediante il software fornitoglidalla societł L.R. Health & Beauty Systems s.r.l. Ć in capo alla societłmedesima e che, quindi, lo stesso non puś operare su tale sistema se non per lavisualizzazione di alcune informazioni relative ai propri collaboratori (tra iquali non rientra il ricorrente che, a suo tempo, Ć stato invece un superioredel resistente nell'ambito della struttura organizzativa della societł);

VISTE le memorie datate 13 e 19 maggio2008 con le quali il ricorrente, nell'illustrare le modalitł di funzionamentodel software in questione, hainsistito nelle richieste formulate;

RITENUTO di dover dichiarareinammissibile il ricorso dal momento che il resistente (che peraltro hafornito, gił prima del ricorso, riscontro all'interpello preventivospecificamente indirizzatogli) non puś essere qualificato, ai sensi dell'art.28 del Codice, come titolare del trattamento dei dati personali del ricorrenteche risultino eventualmente trattati mediante il software concessogli in uso dalla societł L.R. Health &Beauty Systems s.r.l.; rilevato infatti che Paolo Panero non esercita alcunpotere decisionale rispetto alle finalitł e modalitł del trattamento dei daticontenuti negli archivi di quest'ultima che appare quindi autonomo e distintotitolare del trattamento e come tale unico soggetto passivamente legittimato aricevere l'istanza in questione e un eventuale successivo ricorso;

RITENUTO che sussistono giusti motivi percompensare le spese tra le parti tenuto conto dell'inammissibilitł dellostesso;

VISTA la documentazione in atti;

VISTI gli artt. 145 e s. del Codice inmateria di protezione dei dati personali (d.lg. 30 giugno 2003, n. 196);

VISTE le osservazioni dell'Ufficioformulate dal segretario generale ai sensi dell'art. 15 del regolamento delGarante n. 1/2000;

RELATORE il dott. Mauro Paissan;

TUTTO CI˝ PREMESSO ILGARANTE

a) dichiara inammissibile il ricorso;

b) dichiara compensate le spese tra le parti.

Roma, 29 maggio 2008

Il presidente
Pizzetti

Il relatore
Paissan

Il segretario generale
Buttarelli