Garante per la protezione
    dei dati personali


Provvedimento del 13maggio 2008

IL GARANTE PER LAPROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

NELLA riunione odierna, in presenza delprof. Francesco Pizzetti, presidente, del dott. Giuseppe Chiaravalloti, vicepresidente, del dott. Mauro Paissan e del dott. Giuseppe Fortunato, componentie del dott. Giovanni Buttarelli, segretario generale;

VISTO il ricorso, regolarizzato il 4febbraio 2008, presentato da Francesco Leone nei confronti dell'Aziendasanitaria locale Taranto 1, di cui Ź dipendente, con il quale lo stesso haribadito l'istanza, gią avanzata con interpello preventivo il 9 marzo e il 7settembre 2006, ex artt. 7 e 8 del Codice in materia di protezione dei datipersonali (d.lg. 30 giugno 2003, n. 196), volta a ottenere l'aggiornamento "conil titolo di dottore" dei datipersonali che lo riguardano conservati nel fascicolo personale o in altradocumentazione  (avendo lo stesso conseguito una laurea breve in "infermieristica"), nonché l'introduzione della "denominazionedi dottore in infermieristica sulla propria divisa, cartellino, busta paga equant'altro";
visto cheil ricorrente ha anche chiesto di porre a carico della resistente le spesesostenute per il procedimento;

VISTI gli ulteriori atti d'ufficio e, inparticolare, la nota del 12 febbraio 2008 con la quale questa Autoritą, aisensi dell'art. 149 del Codice, ha invitato il titolare del trattamento afornire riscontro alle richieste dell'interessato, nonché la nota del 1° aprile2008 con la quale questa Autoritą ha disposto la proroga del termine per la decisionesul ricorso ai sensi dell'art. 149, comma 7, del Codice;

VISTE le note datate 18 marzo e 11 aprile2008 con le quali la resistente ha comunicato di aver aderito alla richiestadell'interessato aggiornando il suo fascicolo con la qualifica indicata,qualifica che l'azienda "avrą cura di usare (…) negli eventuali futuridocumenti e relativa corrispondenza"; visto che l'azienda, "per ciė che attiene la personalizzazionedei camici", ha precisato diaver dato disposizioni "alla societą che presta il servizio cd. dilavanolo" per l'inserimentodella qualifica medesima; rilevato che la resistente ha dichiarato di non poterinvece evadere la richiesta di riportare sul badge, sui cedolini stipendiali esui riepiloghi di presenza il titolo accademico acquisito dal ricorrente;questo "per motivi strettamente tecnici (in quanto il software indotazione non permette dette modifiche)", anche perché ciė non Ź avvenuto "per nessun altro deidipendenti" dell'aziendamedesima;

VISTA la nota anticipata via fax il 1° maggio2008 con la quale il ricorrente ha ribadito le proprie richieste dichiarandosiinsoddisfatto del riscontro ottenuto;

RITENUTO che, rispetto all'istanza diaggiornamento dei dati avanzata dal ricorrente –che va presa validamentein considerazione in quanto volta a ottenere l'aggiornamento delle informazionipersonali che lo riguardano conservate presso la resistente, sua datrice dilavoro, con il dato relativo all'acquisizione del diploma di laurea ininfermieristica– deve essere dichiarato non luogo a provvedere sulricorso ai sensi dell'art. 149, comma 2, del Codice, avendo la resistentefornito al riguardo, nel corso del procedimento, un sufficiente riscontro,dichiarando di aver aggiornato il fascicolo personale del ricorrente con taleinformazione, oltre ad aver dato analoga indicazione alla societą che assicurala fornitura dei camici;

RITENUTO di dover dichiarare infondatal'ulteriore pretesa del ricorrente volta a ottenere anche l'integrazione deidati contenuti nel badge personale e in ogni singolo documento conservato dallaresistente (e, in particolare, sul cedolino stipendiale, sui riepiloghi dipresenze, ecc.), dal momento che la valutazione in ordine alle informazioni daintrodurre negli stessi rientra tra le scelte organizzative del datore dilavoro, legittimato a selezionare i dati personali da trattare in relazionealle finalitą di volta in volta perseguite alla luce dei princďpi di pertinenzae non eccedenza dei dati medesimi (cfr., al riguardo, "Linee guida inmateria di trattamento di dati personali di lavoratori per finalitą di gestionedel rapporto di lavoro in ambito pubblico" adottate dal Garante il 14 giugno 2007, doc. web n.1417809);

RITENUTO che sussistano giusti motivi percompensare le spese tra le parti tenuto conto della peculiaritą della vicenda;

VISTI gli artt. 145 e s. del Codice inmateria di protezione dei dati personali (d.lg. 30 giugno 2003, n. 196);

VISTE le osservazioni dell'Ufficioformulate dal segretario generale ai sensi dell'art. 15 del regolamento delGarante n. 1/2000;

RELATORE il dott. Mauro Paissan;

TUTTO CIŮ PREMESSO ILGARANTE

a) dichiara non luogo a provvederesul ricorso in ordine alla richiesta di aggiornare i dati del ricorrentecontenuti nel fascicolo personale con il dato relativo all'acquisizione del diplomadi laurea in infermieristica;

b) dichiara infondata la richiestavolta a ottenere l'integrazione dei dati contenuti nel badge personale e inogni singolo documento che lo riguarda conservato dalla resistente conl'informazione relativa all'acquisizione del titolo di "dottore ininfermieristica";

c) dichiara compensate le spese trale parti.

Roma, 13 maggio 2008

Il presidente
Pizzetti

Il relatore
Paissan

Il segretario generale
Buttarelli