Garante per la protezione
    dei dati personali


Provvedimento del 30aprile 2008

 

IL GARANTE PER LAPROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

NELLA riunione odierna, in presenza delprof. Francesco Pizzetti, presidente, del dott. Giuseppe Chiaravalloti, vicepresidente, del dott. Mauro Paissan e del dott. Giuseppe Fortunato, componentie del dott. Giovanni Buttarelli, segretario generale;
VISTO il ricorsopervenuto al Garante il 24 gennaio 2008, presentato da Pier Luigi MariaLucatuorto nei confronti di Gopuglia s.r.l., con il quale il ricorrente, nelcontestare la ricezione presso il proprio indirizzo di posta elettronica di unacomunicazione promozionale non richiesta da parte di tale societą, ha chiestola conferma dell'esistenza di dati personali che lo riguardano e di ottenernela comunicazione in forma intelligibile, di conoscere l'origine dei dati, lalogica, le modalitą e le finalitą su cui si basa il trattamento, nonché isoggetti o le categorie di soggetti cui i dati sono stati comunicati e gliestremi identificativi del titolare e del responsabile del trattamentoeventualmente designato;

RILEVATO che il ricorrente, ritenendoincompleto il riscontro ricevuto, ha chiesto anche di ricevere l'attestazioneche le operazioni di cancellazione sono state portate a conoscenza dei soggetticui i dati sono stati eventualmente comunicati, nonché di porre a carico dellaresistente le spese del procedimento;

VISTI gli ulteriori atti d'ufficio e, inparticolare, la nota del 28 gennaio 2008 con la quale questa Autoritą, ai sensidell'art. 149, comma 1, del Codice in materia di protezione dei dati personali(d.lg. 30 giugno 2003, n. 196), ha invitato il titolare del trattamento afornire riscontro alle richieste dell'interessato, nonché l'ulteriore nota del13 marzo 2008 con cui, ai sensi dell'art. 149, comma 7, del Codice, Ź statoprorogato il termine per la decisione sul ricorso;

VISTA la nota pervenuta via fax il 15febbraio 2008 con la quale il titolare del trattamento, nel fornire riscontroalle richieste del ricorrente, ha dichiarato di aver acquisito i dati personali(solo l'indirizzo di posta elettronica) a seguito della "registrazioneal nostro servizio di newsletter tramite pagina web in data 5 settembre 2007 -ore 12.47" effettuata dalricorrente medesimo;

RILEVATO che il medesimo titolare hadichiarato che il predetto dato personale é stato "cancellato…in data 7gennaio 2008 e che le operazioni di cancellazione sono state portate aconoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali idati sono stati eventualmente comunicati o diffusi";

VISTA la nota inviata via fax il 20febbraio 2008 con la quale il ricorrente, nel sottolineare di aver ottenuto unarisposta "successiva alla presentazione del ricorso e soltantoparziale", ha insistito, tral'altro, per conoscere i soggetti ai quali i dati sono stati comunicati e/odiffusi, "circostanza rimasta del tutto ignota",  e affinché siano poste a carico dellacontroparte le spese del procedimento;
VISTA la nota inviata via fax il27 marzo 2008 con la quale la societą resistente ha fornito al ricorrenteulteriori precisazioni dichiarando che "la pagina web presso cuil'utente ha effettuato la registrazione Ź http://www.gopuglia.it/newsletter.php" e che  "al momento della registrazione(5 novembre 2007) la Gopuglia s.r.l. non aveva ancora partnership in corso equindi confermiamo che i dati del Sig. Lucatuorto non sono stati trasmessi adaltri soggetti";

RILEVATO che nella medesima nota iltitolare del trattamento ha ribadito e confermato che "la maildell'interessato Ź stata cancellata … in data 7 gennaio 2008";

RITENUTO che va, pertanto, dichiarato nonluogo a provvedere sul ricorso, ai sensi dell'art. 149, comma 2, del Codice,avendo la resistente fornito un adeguato riscontro alle richieste formulate dalricorrente, seppure solo nel corso del procedimento;

VISTA la determinazione generale del 19ottobre 2005 sulla misura forfettaria dell'ammontare delle spese e dei dirittida liquidare per i ricorsi; ritenuto congruo, su questa base, determinarel'ammontare delle spese e dei diritti inerenti all'odierno ricorso nella misuraforfettaria di euro 500, di cui euro 150 per diritti di segreteria, consideratigli adempimenti connessi, in particolare, alla presentazione del ricorso eritenuto di porli a carico di Gopuglia s.r.l. nella misura di 200 euro, previacompensazione della residua parte per giusti motivi;
VISTA ladocumentazione in atti;

VISTI gli artt. 145 e s. del Codice inmateria di protezione dei dati personali (d.lg. 30 giugno 2003, n. 196);

VISTE le osservazioni dell'Ufficioformulate dal segretario generale ai sensi dell'art. 15 del regolamento delGarante n. 1/2000;

RELATORE il prof. Francesco Pizzetti;

TUTTO CIŮ PREMESSO ILGARANTE

a) dichiara non luogo a provvederesul ricorso;

b) determina nella misuraforfettaria di euro 500 l'ammontare delle spese e dei diritti del procedimentoposti in misura pari a 200 euro, previa compensazione per giusti motivi dellaresidua parte, a carico di Gopuglia s.r.l., la quale dovrą liquidarlidirettamente a favore del ricorrente.

Roma, 30 aprile 2008

Il presidente
Pizzetti

Il relatore
Pizzetti

Il segretario generale
Buttarelli