Garante per la protezione
    dei dati personali


Provvedimento del 24aprile 2008

 

IL GARANTE PER LAPROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

NELLA riunione odierna, in presenza delprof. Francesco Pizzetti, presidente, del dott. Giuseppe Chiaravalloti,vicepresidente, del dott. Mauro Paissan, componente e del dott. GiovanniButtarelli, segretario generale;

VISTO il ricorso presentato al Garante il24 gennaio 2008 da Guido Meneghetti, rappresentato e difeso dall'avv. SimoneZancani presso il cui studio ha eletto domicilio, nei confronti dell'Aziendasocio sanitaria locale n. 10 "Veneto Orientale", con il quale il ricorrente, avendo prestatoservizio in qualitą di medico-chirurgo presso la U.O. di Pronto soccorsodell'Ospedale di San Doną di Piave nel "periodo compreso tra il 1°aprile 1999 e il 28 febbraio 2003", ha ribadito la richiesta volta ad ottenere la comunicazione in formaintelligibile dei dati personali che lo riguardano, con specifico riferimento aquelli "afferenti la propria presenza sul luogo di lavoro conindicazione dell'orario" nelsuddetto periodo;

RILEVATO che l'interessato ha chiesto,altresď, di porre a carico della resistente le spese sostenute per ilprocedimento;

VISTI gli ulteriori atti d'ufficio e, inparticolare, la nota del 28 gennaio 2008 con la quale questa Autoritą, ai sensidell'art. 149, comma 1, del Codice in materia di protezione dei dati personali,ha invitato il titolare del trattamento a fornire riscontro alle richiestedell'interessato, nonché la successiva nota del 13 marzo 2008 con cui, ai sensidell'art. 149, comma 7, del Codice, Ź stato prorogato il termine per ladecisione sul ricorso;

VISTA la nota inviata via fax il 15febbraio 2008 con la quale l'Azienda resistente ha fornito riscontro allerichieste del ricorrente al quale Ź stata anche trasmessa copia dei fogli dirilevazione presenze relativi al periodo in cui il dott. Meneghetti ha prestatoservizio;

RITENUTO, sulla base della documentazionein atti, di dover dichiarare non luogo a provvedere sul ricorso, ai sensidell'art. 149, comma 2, del Codice, avendo il titolare del trattamento fornito,sia pure solo dopo la presentazione del ricorso, un sufficiente riscontroall'interessato;

VISTA la documentazione in atti;

VISTA la determinazione generale del 19ottobre 2005 sulla misura forfettaria dell'ammontare delle spese e dei dirittida liquidare per i ricorsi; ritenuto congruo, su questa base, determinarel'ammontare delle spese e dei diritti inerenti all'odierno ricorso nella misuraforfettaria di euro 500, di cui euro 150 per diritti di segreteria, consideratigli adempimenti connessi, in particolare, alla presentazione del ricorso eritenuto di porli a carico della Azienda socio sanitaria locale n. 10 "VenetoOrientale" in ragione delmancato tempestivo riscontro alle richieste del ricorrente, nella misura di 250euro, previa compensazione della residua parte per giusti motivi;

VISTI gli artt. 145 e s. del Codice inmateria di protezione dei dati personali (d.lg. 30 giugno 2003, n. 196);

VISTE le osservazioni dell'Ufficioformulate dal segretario generale ai sensi dell'art. 15 del regolamento delGarante n. 1/2000;

RELATORE il dott. Giuseppe Chiaravalloti;

PER QUESTI MOTIVI ILGARANTE

a) dichiara non luogo a provvederesul ricorso;

b) determina nella misuraforfettaria di euro 500 l'ammontare delle spese e dei diritti del procedimentoposti, in misura pari a 250 euro, a carico dell'Azienda socio sanitaria localen.° 10 "Veneto Orientale", la quale dovrą liquidarli direttamente afavore del ricorrente.

Roma, 24 aprile 2008

Il presidente
Pizzetti

Il relatore
Chiaravalloti

Il segretario generale
Buttarelli