Garante per la protezione
    dei dati personali


Provvedimento 13 marzo2008

IL GARANTE PER LAPROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

NELLA riunione odierna, in presenza delprof. Francesco Pizzetti, presidente, del dott. Giuseppe Chiaravalloti,vicepresidente, del dott. Mauro Paissan e del dott. Giuseppe Fortunato,componenti e del dott. Giovanni Buttarelli, segretario generale;

VISTA l'istanza ex artt. 7 e 8 del Codicein materia di protezione dei dati personali (d.lg. 30 giugno 2003, n. 196) conla quale XY e WZ, avendo ottenuto, ai sensi della legge n. 241/1990, copia diuna nota del 29 settembre 2005 inviata alla Questura di Roma daConsap-Confederazione sindacale autonoma di polizia-Italia Sicura contenente aloro avviso alcune informazioni che li riguardavano, hanno chiesto di conoscerel'origine di tali informazioni;

RILEVATO che, in particolare, nellanota in questione, predisposta a seguito di una riunione sindacale durante laquale gli interessati presumono si sia discussa una vicenda che li riguardava,l'organizzazione sindacale chiedeva le ragioni per le quali "dueoperatori di polizia, oggetto di inchiesta disciplinare per gravi fattiinerenti il servizio, non fossero stati spostati almeno in un altroufficio";

VISTO il ricorso pervenuto al Garante indata 7 dicembre 2007 proposto da XY e WZ nei confronti di Consap-Confederazionesindacale autonoma di polizia-Italia Sicura con il quale i ricorrenti, nonavendo ricevuto riscontro, hanno ribadito la propria richiesta volta aconoscere l'origine dei dati e hanno chiesto di porre le spese del procedimentoa carico della controparte;

VISTI gli ulteriori atti d'ufficio e, inparticolare, la nota del 18 dicembre 2007 con la quale questa Autoritł, aisensi dell'art. 149, comma 1, del Codice, ha invitato il titolare deltrattamento a fornire riscontro alle richieste degli interessati, nonchÄl'ulteriore nota del 22 gennaio 2008 con cui, ai sensi dell'art. 149, comma 7,del Codice, Ć stato prorogato il termine per la decisione sul ricorso;

VISTA la memoria anticipata via fax il 9 gennaio 2008 con la quale la resistente,rappresentata e difesa dall'avv. Fabrizio Menichelli, ha dichiarato di non avermai trattato, nella riunione sindacale del 29 settembre 2005, dati personalirelativi agli interessati, "ovvero discusso delle vicende che liriguardavano", precisando che "ladiscussione di cui all'assemblea del 29 settembre 2005 non riguardava isigg.ri XY e WZ ma altri operatori di polizia, oggetto di inchiestadisciplinare per gravi fatti inerenti il servizio";

RILEVATO che la resistente hachiesto, alla luce del riscontro fornito, di porre a carico dei ricorrenti lespese sostenute per il procedimento;

VISTE le memorie del 15 e del 17 gennaio2008 con le quali i ricorrenti hanno mostrato perplessitł in ordine alriscontro ricevuto, ritenendo che il documento datato 29 settembre 2005conterrebbe a proprio avviso dati che li riguardano stante anche l'avvenuta "acquisizione,ex legge 241/1990, della documentazione in argomento";

VISTE le memorie del 4 e del 12 febbraio2008 con le quali la resistente ha ribadito di non aver trattato,nell'occasione e nella nota citata dai ricorrenti, dati personali che liriguardano;

VISTA la memoria inviata via fax l'11 febbraio 2008 con la quale i ricorrenti hannocontestato nuovamente il riscontro ottenuto;

RITENUTO di dover dichiarare non luogo aprovvedere sul ricorso, ai sensi dell'art. 149, comma 2, del Codice, dalmomento che la resistente ha dichiarato, con attestazione della cui veridicitłl'autore risponde anche ai sensi dell'art. 168 del Codice ("Falsitłnelle dichiarazioni e notificazioni al Garante"), di non aver trattato nelle occasioni richiamatedai ricorrenti dati personali che li riguardano, precisando che la nota inquestione, relativa a due operatori di polizia non meglio identificati, nonfaceva riferimento alle persone dei ricorrenti;

RILEVATO che sussistono giusti motivi percompensare le spese tra le parti;

VISTA la documentazione in atti;

VISTI gli artt. 145 e s. del Codice inmateria di protezione dei dati personali (d.lg. 30 giugno 2003, n. 196);

VISTE le osservazioni dell'Ufficioformulate dal segretario generale ai sensi dell'art. 15 del regolamento delGarante n. 1/2000;

RELATORE il dott. Giuseppe Chiaravalloti;

TUTTO CI˝ PREMESSO ILGARANTE

a) dichiara non luogo a provvederesul ricorso;

b) dichiara compensate le spese delprocedimento.

Roma, 13 marzo 2008

IL PRESIDENTE
Pizzetti

IL RELATORE
Chiaravalloti

IL SEGRETARIO GENERALE
Buttarelli