Garante per la protezione
    dei dati personali


Provvedimento del 21febbraio 2008

IL GARANTE PER LAPROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

NELLA riunione odierna, in presenza delprof. Francesco Pizzetti, presidente, del dott. Giuseppe Chiaravalloti,vicepresidente, del dott. Mauro Paissan e del dott. Giuseppe Fortunato;

VISTO il ricorso presentato il 16novembre 2007 nei confronti di Win Rent S.p.A. con il quale XY ha ripropostotutte le richieste, gił formulate nell'istanza ex art. 7 del Codice in materiadi protezione dei dati personali (d. lg. 30 giugno 2003, n. 196), volte aottenere la conferma dell'esistenza di dati personali che lo riguardano e laloro comunicazione in forma intelligibile, di conoscere la relativa origine, lalogica e le finalitł del trattamento, nonchÄ gli estremi identificativi del titolaree del responsabile eventualmente designato;

RILEVATO che il ricorrente ha inoltreribadito la richiesta di cancellazione dei dati di cui non sia necessaria laconservazione in relazione agli scopi per i quali gli stessi sono statiraccolti, nonchÄ l'attestazione che tale operazione Ć stata portata aconoscenza di coloro cui i dati personali sono stati comunicati;

RILEVATO che il ricorrente ha chiestoinfine di porre a carico della resistente le spese del procedimento;

VISTI gli ulteriori atti d'ufficio e, inparticolare, la nota del 22 novembre 2007 con la quale questa Autoritł, aisensi dell'art. 149, comma 1, del Codice, ha invitato il titolare deltrattamento a fornire riscontro alle richieste dell'interessato, nonchÄ lasuccessiva nota del 9 gennaio 2008 con la quale Ć stata disposta la proroga deltermine per la decisione sul ricorso;

VISTA la memoria anticipata via fax il 21 dicembre 2007 con la quale Win Rent S.p.A.,nel dichiarare di non aver rinvenuto copia dell'interpello preventivo che ilricorrente avrebbe inviato via fax,ha dato conferma dell'esistenza dei dati del ricorrente nel database relativoai propri clienti e ha comunicato le finalitł del loro trattamento, nonchÄ gliestremi del responsabile e del titolare del trattamento, dichiarando di nonpoter dar seguito alla richiesta di cancellazione in quanto i dati devonoessere conservati in osservanza agli obblighi di legge;

VISTE le note pervenute via fax il 14 gennaio e il 6 febbraio 2008 con le quali ilricorrente, nel confermare di aver inoltrato via fax alla resistente l'interpello preventivo, haribadito, tra l'altro, le richieste volte a conoscere i dati personaliconservati e la relativa origine, la logica e le finalitł del trattamentononchÄ a ottenere la cancellazione dei dati di cui non sia piŁ necessaria laconservazione;

VISTE le note inviate il 6 e il 7febbraio 2008 con le quali la resistente, nell'inviare copia delladocumentazione contrattuale contenente i dati personali del ricorrente, haulteriormente precisato quanto gił comunicato in ordine alle richiestedell'interessato;

RILEVATO che la resistente hachiesto di porre a carico del ricorrente le spese sostenute per il ricorso,ribadendo di non aver ricevuto copia dell'interpello preventivo;

VISTA la nota pervenuta via fax il 16febbraio 2008 con la quale il ricorrente contesta il ritardo con cui Ćintervenuto il riscontro da parte del titolare del trattamento;

RITENUTA la necessitł di dichiarare nonluogo a provvedere sul ricorso ai sensi dell'art. 149, comma 2, del Codice, inordine alle richieste dell'interessato, avendo la resistente fornito alriguardo un sufficiente riscontro nel corso del procedimento, illustrando, inparticolare, la necessitł di conservare i dati personali che lo riguardano(contenuti nella documentazione contrattuale e nelle relative fatture) inossequio agli obblighi di legge;

VISTA la documentazione in atti;

RITENUTO che sussistono giusti motivi percompensare le spese tra le parti;

VISTI gli artt. 145 e s. del Codice;

VISTE le osservazioni dell'Ufficioformulate dal segretario generale ai sensi dell'art. 15 del regolamento delGarante n. 1/2000;

RELATORE il dott. Giuseppe Fortunato;

TUTTO CI˝ PREMESSO ILGARANTE

a) dichiara non luogo a provvederesul ricorso;

b) dichiara compensate le spese trale parti.

Roma, 21 febbraio 2008

IL PRESIDENTE
Pizzetti

IL RELATORE
Fortunato

IL SEGRETARIO GENERALE
Buttarelli