Garante per la protezione
    dei dati personali


Proroga dei termini per l’adempimento delle prescrizioni di cui alla lettera a) del provvedimento del 24 febbraio 2011 recante modelli di informativa e di richiesta di consenso al trattamento dei dati personali relativi agli abbonati ai servizi di telefonia fissa e mobile

PROVVEDIMENTO DEL 5 MAGGIO 2011

(Pubblicato sulla GU n. 114 del 18-5-2011 )

Registro dei provvedimenti
 n. 173 del 5 maggio 2011

IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

NELLA riunione odierna, in presenza del prof. Francesco Pizzetti, presidente, del dott. Giuseppe Chiaravalloti, vicepresidente, del dott. Mauro Paissan e del dott. Giuseppe Fortunato, componenti e del dott. Daniele De Paoli, segretario generale;

VISTO il Codice in materia di protezione dei dati personali (d.lg. 30 giugno 2003, n. 196);

VISTO il provvedimento del Garante del 19 gennaio 2011, n. 16/2011, recante "Prescrizioni per il trattamento di dati personali per finalitą di marketing, mediante l'impiego del telefono con operatore, a seguito dell'istituzione del registro pubblico delle opposizioni" (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011);

VISTO il provvedimento del Garante del 24 febbraio 2011 n. 73/2011, recante "Modelli di informativa e di richiesta di consenso al trattamento dei dati personali relativi agli abbonati ai servizi di telefonia fissa e mobile" (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 62 del 16 marzo 2011);

CONSIDERATO che il termine per l'adozione della nuova modulistica da distribuire ai nuovi abbonati secondo il modello di informativa e richiesta di consenso di cui all'Allegato I al provvedimento del 24 febbraio 2011 Ź stato indicato in 60 giorni dalla pubblicazione dello stesso in Gazzetta Ufficiale ed Ź pertanto fissato al 16 maggio 2011;

VISTA la nota inviata da Assotelecomunicazioni-Asstel (di seguito Asstel) il 30 marzo 2011, nella quale Ź stata rappresentata all'Autoritą una situazione di oggettiva difficoltą per gli operatori telefonici nell'adozione, nei tempi prescritti dal citato provvedimento, del modello di cui al suddetto Allegato I in sostituzione del Questionario attualmente in uso;

CONSIDERATO che, nella medesima nota, Asstel ha evidenziato le implicazioni che, a livello di flussi procedurali, sistemi e strutture aziendali coinvolte, la realizzazione della nuova modulistica da distribuire ai nuovi abbonati comporta, con inevitabili riflessi sui relativi tempi di realizzazione;

VISTA la richiesta avanzata da Asstel, con la predetta nota, di proroga del termine di cui sopra da 60 a 180 giorni dalla pubblicazione del predetto provvedimento del 24 febbraio 2011 e il conseguente rinvio al 12 settembre 2011 per l'attuazione delle prescrizioni ivi contenute alla lettera a);

CONSIDERATO che il differimento viene richiesto unicamente per l'adozione della modulistica da distribuire ai nuovi abbonati e che lo stesso appare contenuto in termini ragionevoli e adeguati rispetto alle difficoltą rappresentate da Asstel;

RITENUTO, pertanto, di poter accordare la richiesta di proroga limitatamente all'adozione del modello di informativa e richiesta di consenso per i nuovi abbonati ai servizi di telefonia fissa e mobile, ritenendo, quale termine congruo entro il quale deve essere data integrale attuazione a tale misura, l'indicata data del 12 settembre 2011;

VISTE le osservazioni formulate dal segretario generale ai sensi dell'art. 15 del regolamento del Garante n. 1/2000;

Relatore il prof. Francesco Pizzetti;

DISPONE

a) di prorogare il termine per l'adempimento delle prescrizioni di cui alla lettera a) del provvedimento del 24 febbraio 2011, recante "Modelli di informativa e di richiesta di consenso al trattamento dei dati personali relativi agli abbonati ai servizi di telefonia fissa e mobile", prescrivendo che tutti gli operatori telefonici interessati, in qualitą di titolari del trattamento dei dati degli abbonati, adottino le misure e gli accorgimenti ivi indicati entro il 12 settembre 2011 e ne diano conferma all'Autoritą entro il medesimo termine, attestandone l'integrale adempimento;

b) di trasmettere copia del presente provvedimento al Ministero della giustizia-Ufficio pubblicazione leggi e decreti per la sua pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

Roma, 5 maggio 2011

Il presidente
Pizzetti

Il relatore
Pizzetti

Il segretario generale
De Paoli