Garante per la protezione
    dei dati personali


Disposizioni in materia di stato civile relativamente alla disciplina sul cognome

PROVVEDIMENTO DEL 27 APRILE 2011

Registro dei provvedimenti
n. 164 del 27 aprile 2011 2011

IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

Nella riunione odierna, in presenza del prof. Francesco Pizzetti, presidente, del dott. Giuseppe Chiaravalloti, vice presidente, del dott. Mauro Paissan e del dott. Giuseppe Fortunato, componenti e del dott. Daniele De Paoli, segretario generale;

Vista la richiesta di parere del Ministero dell'interno;

Visto l'articolo 154, commi 4 e 5, del Codice in materia di protezione dei dati personali (d.lg. 30 giugno 2003, n. 196);

Vista la documentazione in atti;

Viste le osservazioni dell'Ufficio formulate dal segretario generale ai sensi dell'art. 15 del regolamento del Garante n. 1/2000;

Relatore il dott. Giuseppe Fortunato;

PREMESSO

Il Ministero dell'interno ha chiesto il parere del Garante in ordine a uno schema di decreto del Presidente della Repubblica recante modifiche delle disposizioni in materia di stato civile relativamente alla disciplina sul cognome contenuta nel d.P.R. 3 novembre 2000, n. 396.

Attualmente il predetto d.P.R n. 396/2000 disciplina il procedimento per il cambiamento del cognome di chi ne faccia richiesta in piŁ fasi, con l'istruttoria demandata al prefetto territorialmente competente e la decisione, mediante decreto, rimessa al Ministero o al prefetto stesso a seconda dei casi (artt. 84-94 d.P.R. n. 396/2000).

La complessitł del procedimento ha indotto l'Amministrazione interessata a proporre un intervento normativo di semplificazione che individui il prefetto quale unica autoritł decisionale in materia, attribuendogli anche le competenze attualmente esercitate dal Ministero.

RILEVATO

Lo schema di decreto apporta modifiche al d.P.R. n. 396/2000 che investono esclusivamente le competenze istituzionali dell'autoritł prefettizia e non incidono sul trattamento dei dati personali.

L'Autoritł non ravvisa, pertanto, criticitł sotto il profilo della protezione dei dati personali e non ha, conseguentemente, osservazioni da formulare sul contenuto dell'articolato.

IL GARANTE

esprime parere favorevole sullo schema di decreto del Presidente della Repubblica recante modifiche delle disposizioni in materia di stato civile relativamente alla disciplina sul cognome contenuta nel d.P.R. 3 novembre 2000, n. 396.

Roma, 27 aprile 2011

Il presidente
Pizzetti

Il relatore
Fortunato

Il segretario generale
De Paoli