Home>Normativa>Norme e Opinioni UE>EDPS – Linee Guida sulla proporzionalità dei provvedimenti ad impatto privacy

EDPS – Linee Guida sulla proporzionalità dei provvedimenti ad impatto privacy

L’EDPS (European Data Protection Supervisor) ha pubblicato nuove linee guida sulla proporzionalità volte a semplificare l’elaborazione di politiche rispettose della privacy

Le nuove linee guida del Garante Europeo della Protezione dei Dati sulla valutazione della proporzionalità mirano a fornire ai responsabili politici strumenti pratici per aiutare a valutare la conformità delle misure UE proposte che avrebbero un impatto sui diritti fondamentali alla privacy e sulla protezione dei dati personali.

Il nuovo Garante Wojciech Wiewiórowski – da poco succeduto al compianto Giovanni Buttarelli – ha dichiarato: “Qualsiasi proposta di limitazione del diritto alla protezione dei dati personali deve essere conforme al diritto dell’UE. Ciò significa garantire che tale limitazione sia sia necessaria che proporzionale. Le nostre Linee guida sulla proporzionalità, combinate con il Necessity Toolkit pubblicato nel 2017, mirano a rendere la valutazione della necessità e della proporzionalità più rapida e semplice per i responsabili politici, aiutandoli a garantire che tutte le nuove proposte dell’UE rispettino il diritto fondamentale alla protezione dei dati personali “.

Mantenere la protezione dei dati all’avanguardia delle discussioni sulle politiche dell’UE è di vitale importanza. Il regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) dell’UE si basa sull’articolo 8 della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea e sull’articolo 16 del trattato sul funzionamento dell’Unione europea, in base al quale tutte le persone hanno il diritto alla protezione del proprio personale dati. Il legislatore dell’UE deve pertanto emanare una legislazione conforme a questi principi costituzionali generali e qualsiasi restrizione di tali diritti deve rispettare determinati criteri: deve essere prevista dalla legge, deve rispettare l’essenza del diritto fondamentale in questione e deve essere sia necessario che proporzionale, tenendo conto non solo degli obiettivi della misura stessa, ma anche della necessità di proteggere i diritti e le libertà in generale.

Uno dei compiti dell’EDPS è fornire consulenza su nuovi strumenti legislativi e fornire proposte alla Commissione europea, al Parlamento europeo e al Consiglio. Ciò potrebbe avvenire a richiesta di costoro, o in risposta a una consultazione obbligatoria da parte della Commissione ai sensi dell’articolo 42 del Regolamento 2018/1725, oppure di propria iniziativa. Dal momento che molte proposte dell’UE implicano oggi un impatto sul trattamento di dati personali, è di vitale importanza garantire che i policy-makers siano ben attrezzati per valutare adeguatamente la necessità e la proporzionalità di una misura proposta. Basandosi sulla giurisprudenza pertinente, sui recenti pareri e sui commenti formali dell’EDPS , le linee guida sulla proporzionalità e il Necessity Toolkit forniscono orientamenti pratici per aiutare ad affrontare queste dimensioni chiave sin dall’inizio del processo legislativo, facilitando in tal modo l’elaborazione di politiche dell’UE responsabili e informate.

L’EDPS riconosce che, in quello che oggi è un mondo digitale, ai responsabili politici vengono presentate questioni sempre più complesse, che devono essere prese in considerazione nella stesura della legislazione e delle proposte politiche. Mentre la nuova Commissione si mette al lavoro, l’EDPS è certo che sia le sue Linee guida sulla proporzionalità sia il Necessity Toolkit possono svolgere un ruolo significativo nel semplificare le sfide affrontate dai responsabili politici e quindi aiutarli a garantire che i diritti fondamentali siano sempre adeguatamente tutelati.

2020-01-07T11:32:19+00:00 18 dicembre 2019|Norme e Opinioni UE|