Home>News>Hot topics, Minori, Security & Cybercrime, Social Media>Say no! La campagna di Europol contro la sextortion online

Say no! La campagna di Europol contro la sextortion online

L’Europol, nell’ambito di una più ampia campagna di sensibilizzazione per porre rimedio al terribile fenomeno della “sextortion” (in aumento, specie ai danni di minori), ha prodotto e pubblicato un filmato che mostra come i criminali instaurano dapprima un rapporto di fiducia – via chat e social networks – con le loro vittime per successivamente ricattarle e minacciarle servendosi delle immagini a sfondo sessuale da esse ricevute.

Nella fiction sono presentati due casi distinti di ricatto: in un caso la finalità è quella di ottenere un pagamento, nell’altro ottenere altre immagini sempre più esplicite.

Se qualcuno ti minaccia di condividere le tue foto o video a sfondo sessuale con altri a meno che tu non invii al criminale una somma di denaro o altro materiale erotico, Europol suggerisce quanto segue:

  1. non inviare altri file e non pagare alcunché;
  2. chiedi aiuto, non sei solo;
  3. conserva le prove del ricatto, non cancellare niente;
  4. interrompi la comunicazione con il ricattatore e/o bandiscilo dai tuoi contatti;
  5. informa la Polizia.

In Italia è possibile contattare telefonicamente il Commissariato più vicino o, per i più timidi, effettuare una segnalazione online sul sito della Polizia (previa registrazione).

Vai al video pubblicato su Youtube (durata 10 min. circa)

2017-06-30T12:48:29+00:00 30 giugno 2017|Hot topics, Minori, Security & Cybercrime, Social Media|