DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI
28 dicembre 2006, n.318

Regolamento per il trattamento dei dati sensibili e giudiziari del CNIPA - Centro nazionale per l'informatica nella pubblica amministrazione, in attuazione degli articoli 20 e 21 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196.

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Visto l'articolo 5 del decreto legislativo 12 febbraio 1993, n. 39;

Visto l'articolo 17, commi 3 e 4 della legge 23 agosto 1988, n. 400;

Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 15 giugno 2006, recante delega di funzioni del Presidente del Consiglio dei Ministri in materia di riforme e innovazioni nella pubblica amministrazione al Ministro senza portafoglio prof. Luigi Nicolais;

Vista la direttiva n. 95/46/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio, del 24 ottobre 1995, relativa alla tutela delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonchè della libera circolazione dei dati;

Visto il decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, recante il "Codice in materia di protezione dei dati personali", con particolare riferimento agli articoli 18, 20, 21, 22 e 181, comma 1, lettera a);

Visto il provvedimento del Garante del 30 giugno 2005, concernente il regolamento in materia di trattamento dei dati sensibili e giudiziari;

Vista la proposta dello schema di Regolamento per il trattamento dei dati sensibili e giudiziari del CNIPA inviata alla Presidenza del Consiglio dei Ministri in data 16 febbraio 2006;

Ravvisata la necessità, ai fini dell'attuazione degli articoli 20 e 21, del decreto legislativo n. 196/2003, di identificare: i tipi di dati sensibili e giudiziari trattati nell'ambito delle attività istituzionali del Centro nazionale per l'informatica nella pubblica amministrazione; le finalità di rilevante interesse pubblico perseguite dal trattamento e le operazioni eseguite con gli stessi dati;

Ritenuto di indicare sinteticamente le operazioni ordinarie per perseguire le finalità di rilevante interesse pubblico individuate per legge (operazioni di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, consultazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, utilizzo, blocco, cancellazione e distruzione);

Considerato che possono spiegare effetti per l'interessato le operazioni svolte, pressochè interamente mediante siti web, o volte a definire in forma completamente automatizzata profili o personalità di interessati, nonchè le interconnessioni e i raffronti tra banche di dati gestite da diversi titolari, oppure i raffronti con altre informazioni sensibili e giudiziarie detenute dal medesimo titolare del trattamento, nonchè infine la comunicazione dei dati a terzi;

Ritenuto, altresì, di individuare analiticamente nelle schede allegate al presente Regolamento, con riferimento alle predette operazioni che possono spiegare effetti maggiormente significativi per l'interessato, con riguardo alle operazioni di interconnessione, raffronto tra banche di dati gestite da diversi titolari, oppure con altre informazioni sensibili e giudiziarie detenute dal medesimo titolare del trattamento, nonchè di comunicazione a terzi;

Considerato che per quanto concerne tutti i trattamenti di cui sopra è stato verificato il rispetto dei principi e delle garanzie previste dall'articolo 22 del Codice, con particolare riferimento alla pertinenza, non eccedenza e indispensabilità dei dati sensibili e giudiziari utilizzati rispetto alle finalità perseguite; all'indispensabilità delle predette operazioni per il perseguimento delle finalità di rilevante interesse pubblico individuate per legge, nonchè all'esistenza di fonti normative idonee a rendere lecite le medesime operazioni o, ove richiesta, all'indicazione scritta dei motivi;

Visto il parere del Garante per la protezione dei dati personali emesso in data 12 gennaio 2006;

Udito il parere del Consiglio di Stato espresso dalla sezione consultiva per gli atti normativi nell'adunanza del 20 dicembre 2006;

Vista la comunicazione al Presidente del Consiglio dei Ministri del 27 dicembre 2006;

A d o t t a

il seguente regolamento per il trattamento dei dati sensibili e giudiziari del CNIPA:

Art. 1.

Oggetto

Il presente Regolamento, in attuazione del Codice in materia di protezione dei dati personali (articolo 20, comma 2 e articolo 21, comma 2, del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, identifica le tipologie di dati sensibili e giudiziari, nonchè le operazioni eseguibili per lo svolgimento delle finalità istituzionali del Centro nazionale per l'informatica nella pubblica amministrazione, di seguito CNIPA.

Art. 2.

Identificazione dei tipi di dati ed operazioni eseguibili

1. Il presente regolamento, riproduce nelle schede allegate, che ne formano parte integrante, i tipi di dati sensibili e giudiziari per i quali è consentito il relativo trattamento da parte degli Uffici e delle Strutture del CNIPA, nonchè le operazioni eseguibili in riferimento alle specifiche finalità di rilevante interesse pubblico perseguite nei singoli casi ed espressamente elencate nel codice in materia di protezione dei dati personali.

2. In relazione alla identificazione effettuata, è consentito il trattamento dei soli dati sensibili e giudiziari indispensabili per svolgere le attività istituzionali, previa verifica della loro pertinenza e completezza, ferma restando l'inutilizzabilità dei dati trattati in violazione della disciplina rilevante in materia di trattamento dei dati personali. I dati sensibili o giudiziari non indispensabili, dei quali il CNIPA, nell'espletamento della propria attività istituzionale, venga a conoscenza, ad opera dell'interessato, comunque, non a richiesta del CNIPA medesimo, non sono utilizzati in alcun modo, salvo che per l'eventuale conservazione, a norma di legge, dell'atto o del documento che li contiene.

3. Le operazioni di interconnessione, raffronto e comunicazione individuate nel presente regolamento sono ammesse soltanto se indispensabili allo svolgimento degli obblighi o compiti di volta in volta indicati, per il perseguimento delle rilevanti finalità di interesse pubblico specificate e nel rispetto delle disposizioni rilevanti in materia di protezione dei dati personali, nonchè degli altri limiti stabiliti dalla legge e dai regolamenti. I raffronti e le interconnessioni con altre informazioni sensibili e giudiziarie detenute dal CNIPA sono consentite soltanto previa verifica della loro stretta indispensabilità nei singoli casi ed indicazione scritta dei motivi che ne giustificano l'effettuazione. Le predette operazioni, se effettuate utilizzando banche di dati di diversi titolari del trattamento, sono ammesse esclusivamente previa verifica della loro stretta indispensabilità nei singoli casi e nel rispetto dei limiti e con le modalità stabiliti dalle disposizioni legislative che le prevedono.

4. A tal fine, ed in relazione alle finalità di rilevante interesse pubblico previste dal decreto legislativo n. 196 del 2003, sono state identificate le seguenti categorie di trattamento recanti le seguenti denominazioni:

A) gestione del rapporto di lavoro del personale impiegato a vario titolo presso il CNIPA;

B) trattamento dei dati nell'ambito dei distinti procedimenti amministrativi per l'iscrizione dei certificatori di firma digitale e dei gestori di posta elettronica certificata nei rispettivi elenchi tenuti dal CNIPA; svolgimento della relativa attività di vigilanza;

C) gestione del contenzioso giudiziale, stragiudiziale e attività di consulenza giuridica;

D) gestione dei dati sensibili e giudiziari eventualmente contenuti nelle e-mail indirizzate al Portale nazionale del cittadino "www.italia.gov.it";

E) trattamento dei dati dei dipendenti di pubbliche amministrazioni che partecipano ai corsi di formazione del CNIPA.

5. Per ciascuna di dette categorie di trattamento è stata redatta una scheda che specifica:

- denominazione del trattamento;

- principali fonti normative legittimanti il trattamento; in relazione a tali fonti ogni successiva modifica o integrazione legislativa sarà automaticamente da intendersi come recepita, sempre che non modifichi i tipi di dati trattati e le operazioni effettuate in relazione alle specifiche finalità perseguite;

- rilevanti finalità di interesse pubblico perseguite dal trattamento;

- tipi di dati trattati;

- operazioni eseguite, distinguendo fra il trattamento "ordinario" dei dati (raccolta registrazione, organizzazione, conservazione, consultazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, utilizzo, blocco, cancellazione e distruzione) e particolari forme di trattamento (interconnessione e raffronto di dati, comunicazione e diffusione);

- descrizione sintetica del trattamento e del flusso informatico.

Il presente decreto, munito del sigillo dello Stato, sarà inserito nella Raccolta ufficiale degli atti normativi della Repubblica italiana. È fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo e di farlo osservare.

Roma, 28 dicembre 2006

Il Ministro delegato per le riforme

e le innovazioni nella pubblica

amministrazione

Nicolais

Visto, il Guardasigilli: Mastella

Scheda n. 1

Gestione del rapporto di lavoro del personale

impiegato a vario titolo presso il CNIPA

Denominazione del Trattamento

---------------------------------------------------------------------

Principali fonti normative |D. Lgs. 12-2-1993, n. 39;

---------------------------------------------------------------------

|D. Lgs. 30-3-2001, n. 165;

---------------------------------------------------------------------

|D. Lgs. 6-9-2001, n. 368;

---------------------------------------------------------------------

|L. 12-3-1999, n. 68;

---------------------------------------------------------------------

|L. 20-5-1970, n. 300;

---------------------------------------------------------------------

|L. 5-2-1992, n. 104;

---------------------------------------------------------------------

|D. Lgs. 19-9-1994, n. 626;

---------------------------------------------------------------------

|L. 8-8-1995, n. 335;

---------------------------------------------------------------------

|D.P.R. 30-6-1965, n. 1124;

---------------------------------------------------------------------

|D. Lgs.n. 61 del 2000;

---------------------------------------------------------------------

|D. Lgs. 8-4-2003, n. 66;

---------------------------------------------------------------------

|D. Lgs. 26-3-2001, n. 151;

---------------------------------------------------------------------

|Codice civile

|(articoli 2094-2134).

---------------------------------------------------------------------

|Instaurazione e gestione di

|rapporti di lavoro di qualunque

|tipo, dipendente o autonomo, anche

|non retribuito, o onorario o a

|tempo parziale o temporaneo, e di

|altre forme di impiego che non

Rilevanti finalità di interesse |comportano la costituzione di un

pubblico perseguite dal |rapporto di lavoro subordinato

trattamento |(art. 112, d.lgs. n. 196/2003).

---------------------------------------------------------------------

|Dati sensibili idonei a rivelare

|le convinzioni religiose,

|filosofiche o di altro genere, le

|opinioni politiche, l'adesione a

|partiti, sindacati, associazioni

|od organizzazioni a carattere

|religioso, filosofico, politico o

|sindacale, nonchè i dati

|sensibili idonei a rivelare lo

|stato di salute e la vita sessuale

|soltanto in relazione ad

|un'eventuale rettificazione di

|attribuzione di sesso. Dati

|giudiziari (art. 4, comma 1,

Tipi di dati trattati |lettera e) del d.lgs. n. 196/2003.

---------------------------------------------------------------------

|Operazioni ordinarie: raccolta

|presso interessati e presso terzi,

|elaborazione in forma cartacea ed

|informatica; altre operazioni

Operazioni eseguite |ordinarie.

---------------------------------------------------------------------

|* Interconnessione e raffronto di

|dati con altri trattamenti o

|banche dati appartenenti a Uffici

|e Strutture del CNIPA che si

|occupano: della gestione del

|personale, della gestione del

|contenzioso, della gestione delle

Particolari forme di elaborazione |risorse finanziarie.

---------------------------------------------------------------------

|* Interconnessione e raffronto di

|dati con altri soggetti pubblici o

|privati: Amministrazioni

|certificanti in sede di controllo

|delle dichiarazioni sostitutive

|rese ai fini del decreto del

|Presidente della Repubblica n.

|445/2000.

---------------------------------------------------------------------

|* Comunicazione ai seguenti

|soggetti per le seguenti

|modalità: a) organizzazioni

|sindacali ai fini della gestione

|dei permessi e delle trattenute

|sindacali relativamente ai

|dipendenti che hanno rilasciato

|delega; b) enti assistenziali,

|previdenziali e assicurativi e

|autorità locali di pubblica

|sicurezza a fini assistenziali e

|previdenziali, nonche¨ per

|rilevazione di eventuali patologie

|o infortuni sul lavoro;

| c) Presidenza del Consiglio

|dei Ministri in relazione alla

|rilevazione annuale dei permessi

|per cariche sindacali e funzioni

|pubbliche elettive (art. 50,

|comma 3, d.lgs. n. 165/2001);

| d) uffici competenti per il

|collocamento mirato, relativamente

|ai dati anagrafici degli assunti

|appartenenti alle {categorie

|protette}; e) strutture

|sanitarie competenti per le visite

|fiscali (art. 5, l. n. 300/1970 e

|CCNL); f) enti di appartenenza

|dei lavoratori comandati in

|entrata (per definire il

|trattamento retributivo del

|dipendente); g) organi preposti

|all'accertamento della invalidità

|civile e dell'invalidità

|derivante da causa di servizio, al

|riconoscimento dell'inabilità

|assoluta e permanente a qualsiasi

|attività lavorativa nonchè

|all'erogazione del relativo

|trattamento di pensione, alla

|concessione della pensione

|privilegiata ordinaria e dell'equo

|indennizzo; h) enti preposti

|alla vigilanza in materia di

|sicurezza nei luoghi di lavoro (ex

|d.lgs. n. 626/1994).

---------------------------------------------------------------------

|Il trattamento concerne tutti i

|dati relativi all'instaurazione ed

|alla gestione del rapporto di

|lavoro, avviato a qualunque titolo

|(compreso quelli a tempo

|determinato, part-time e di

Descrizione sintetica del |consulenza) nell'ente, a partire

trattamento e del flusso |dai procedimenti concorsuali o da

informatico |altre procedure di selezione.

---------------------------------------------------------------------

|I dati sono oggetto di trattamento

|presso l'Ufficio organizzazione

|del personale per quanto riguarda

|la gestione dell'orario di

|servizio, le certificazioni di

|malattie ed altri giustificativi

|delle assenze; vengono inoltre

|effettuati trattamenti a fini

|statistici e di controllo di

|gestione. I dati sulle convinzioni

|religiose possono rendersi

|necessari per la concessione di

|permessi per quelle festività la

|cui fruizione è connessa alla

|appartenenza a determinate

|confessioni religiose; quelli

|sulle opinioni filosofiche o

|d'altro genere possono venire in

|evidenza dalla documentazione

|connessa allo svolgimento del

|servizio di leva come obiettore di

|coscienza; le informazioni sulla

|vita sessuale possono desumersi

|unicamente in caso di

|rettificazione di attribuzione di

|sesso. Possono essere raccolti

|anche dati sulla salute relativi

|ai familiari del dipendente ai

|fini della concessione di benefici

|nei soli casi previsti dalla

|legge. I dati pervengono su

|iniziativa dei dipendenti e/o

|previa richiesta da parte del

|CNIPA e vengono trattati ai fini

|dell'applicazione dei vari

|istituti contrattuali disciplinati

|dalla legge (gestione giuridica,

|economica, previdenziale,

|pensionistica, attività di

|aggiornamento e formazione).

|Vengono effettuate

|interconnessioni e raffronti con

|amministrazioni e gestori di

|pubblici servizi: tale tipo di

|operazioni è finalizzato

|esclusivamente all'accertamento

|d'ufficio di stati, qualità e

|fatti ovvero al controllo sulle

|dichiarazioni sostitutive ai sensi

|del decreto del Presidente della

|Repubblica n. 445/2000.

---------------------------------------------------------------------

|I dati relativi all'attività di

|riconoscimento di benefici

|connessi all'invalidità civile e

|all'invalidità derivante da causa

|di servizio, nonchè al

|riconoscimento di inabilità a

|svolgere attività lavorativa

|vengono acquisiti a seguito della

|richiesta presentata

|dall'interessato oppure su

|iniziativa d'ufficio.

|L'istruttoria prevede il

|coinvolgimento della ASL

|competente per l'accertamento

|delle condizioni di idoneità al

|servizio e del comitato di

|verifica per le cause di servizio

|in caso di richiesta di

|riconoscimento di invalidità

|dipendente da causa di servizio

|e/o di equo indennizzo. In

|particolare, a seguito della

|richiesta dell'amministrazione, la

|ASL competente emette un parere

|tecnico. Il verbale dell'organo di

|consulenza medico-legale viene

|quindi trasmesso al comitato di

|verifica per le cause di servizio

|che esprime a sua volta un parere

|sulla dipendenza dell'infermità o

|lesione da causa di servizio.

|Esperita l'istruttoria, il

|provvedimento relativo al

|riconoscimento dell'invalidità

|per causa di servizio ha valore di

|accertamento definitivo per le

|richieste di equo indennizzo e di

|pensione privilegiata. In caso di

|richiesta di pensione

|privilegiata, i dati vengono

|trasmessi all'istituto competente

|per l'erogazione del trattamento

|pensionistico. Analoga

|trasmissione si ha nell'ipotesi di

|richiesta di riconoscimento alla

|contribuzione figurativa di cui

|alla legge 388/2000. In caso di

|invalidità assoluta e permanente,

|l'interessato viene collocato in

|pensione e la relativa pratica,

|contenente dati sulla salute,

|viene trasmessa all'istituto

|competente per l'erogazione del

|trattamento pensionistico. Vengono

|effettuati interconnessioni e

|raffronti con amministrazioni e

|gestori di pubblici servizi

|esclusivamente al fine

|dell'accertamento d'ufficio di

|stati, qualità e fatti ovvero al

|controllo sulle dichiarazioni

|sostitutive ai sensi del decreto

|del Presidente della Repubblica n.

|445 del 2000.

---------------------------------------------------------------------

|I dati connessi all'attività di

|erogazione di benefici economici a

|sostegno dei dipendenti vengono

|forniti dall'interessato, che

|presenta un'apposita istanza per

|la fruizione dei benefici

|corredata dalla necessaria

|documentazione; la documentazione

|presentata può evidenziare anche

|informazioni sulla salute relative

|a familiari dell'interessato.

|L'Ufficio preposto provvede

|all'erogazione dei benefici dopo

|aver verificato il possesso dei

|requisiti richiesti; in

|particolare, anche in questa

|ipotesi, vengono effettuati

|interconnessioni e raffronti con

|amministrazioni e gestori di

|pubblici servizi esclusivamente al

|fine dell'accertamento d'ufficio

|di stati, qualità e fatti ovvero

|al controllo sulle dichiarazioni

|sostitutive ai sensi del decreto

|del Presidente della Repubblica n.

|445 del 2000. Il trattamento dei

|dati si rende necessario sia per

|la concessione o l'assegnazione

|dei benefici, sia per la

|predisposizione di eventuali

|graduatorie.

Scheda n. 2

|Trattamento dei dati nell'ambito

|dei distinti procedimenti

|amministrativi per l'iscrizione

|dei certificatori di firma

|digitale e dei gestori di posta

|elettronica certificata nei

|rispettivi elenchi tenuti dal

|CNIPA; svolgimento della relativa

Denominazione del Trattamento |attività di vigilanza.

---------------------------------------------------------------------

|D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445.

|D. Lgs. 7 marzo 2005, n. 82. D.M.

|2 luglio 2004. D.P.R. 11-2-2005,

|n. 68. D.M. 2 -11-2005. D.M.

Principali fonti normative |18-03-1998, n. 161.

---------------------------------------------------------------------

|Riconoscimento di esoneri,

|agevolazioni o riduzioni

|tariffarie o economiche,

|franchigie, o al rilascio di

|concessioni anche radiotelevisive,

|licenze, autorizzazioni,

|iscrizioni ed altri titoli

|abilitativi previsti dalla legge,

|da un regolamento o dalla

|normativa comunitaria -

|svolgimento della relativa

Rilevanti finalità di interesse |attività di vigilanza.

pubblico perseguite dal |(articoli 67 e 68, lettera g, del

trattamento |d.lgs. n. 196/2003.

---------------------------------------------------------------------

|Dati giudiziari (art. 4, comma 1,

Tipi di dati trattati |lettera e) del d.lgs. n. 196/2003.

---------------------------------------------------------------------

|Operazioni ordinarie: raccolta

|presso interessati e presso terzi,

|elaborazione in forma cartacea;

Operazioni eseguite |altre operazioni ordinarie.

---------------------------------------------------------------------

|Interconnessione e raffronto di

|dati con altri soggetti pubblici o

|privati: Amministrazioni

|certificanti in sede di controllo

|delle dichiarazioni sostitutive

|rese ai fini del decreto del

Particolari forme di elaborazione |D.P.R. n. 445/2000.

---------------------------------------------------------------------

|Al fine di dimostrare il possesso

|dei requisiti previsti dalla

|normativa vigente per l'iscrizione

|nell'elenco dei certificatori di

|firma digitale o nell'elenco dei

|gestori di posta elettronica

|certificata, alla relativa domanda

|di iscrizione devono essere

|allegate, tra l'altro, le

|dichiarazioni sostitutive di

|certificazione di cui all'art. 46,

|comma 1, lettere aa) (casellario

|giudiziale) e bb) (carichi

|pendenti). La documentazione

|richiesta consiste solo in dati

|giudiziari. Non sono richiesti

|dati sensibili. Ai sensi della

|normativa in materia, il CNIPA

|può effettuare attività di

|vigilanza al fine di verificare il

|possesso dei requisiti che

Descrizione sintetica del |consentono il mantenimento

trattamento e del flusso |dell'iscrizione nei citati

informatico |elenchi.

Scheda n. 3

|Gestione del contenzioso

|giudiziale, stragiudiziale e

Denominazione del Trattamento |attività di consulenza giuridica.

---------------------------------------------------------------------

|Codice civile, codice penale,

|Codice di procedura civile, codice

|di procedura penale, leggi sulla

|giustizia amministrativa; d. lgs

|n. 165 del 2001; l. n. 241 del

Principali fonti normative |1990.

---------------------------------------------------------------------

|Finalità volte a far valere il

|diritto di difesa in sede

|amministrativa e/o giudiziaria

Rilevanti finalità di interesse |(art. 71 del d.lgs. 196/2003.

pubblico perseguite dal |Gestione dei rapporti di lavoro

trattamento |(art. 112 del d.lgs. 196/2003.

---------------------------------------------------------------------

|Dati sensibili: tutti i dati

|idonei a rivelare l'origine

|razziale ed etnica, le convinzioni

|religiose, filosofiche o di altro

|genere, le opinioni politiche,

|l'adesione a partiti, sindacati,

|associazioni od organizzazioni a

|carattere religioso, filosofico,

|politico o sindacale, nonchè i

|dati personali idonei a rivelare

|lo stato di salute (patologie

|attuali, patologie pregresse,

|terapie in corso, dati sulla

|salute relativi ai familiari del

|dipendente) e la vita sessuale.

|Dati giudiziari (art. 4, comma 1,

Tipi di dati trattati |lettera e) del d.lgs. n. 196/2003.

---------------------------------------------------------------------

|Operazioni ordinarie: raccolta

|presso interessati e presso terzi,

|elaborazione in forma cartacea ed

|elettronica; altre operazioni

Operazioni eseguite |ordinarie.

---------------------------------------------------------------------

|Comunicazione: - all'autorità

|giudiziaria, avvocati, avvocati

|dello Stato, consulenti tecnici,

|enti previdenziali, enti di

|patronato, sindacati, incaricati

|di indagini difensive proprie ed

|altrui, società di riscossione

|tributi/sanzioni e consulenti

|della controparte; - alle

|amministrazioni coinvolte nel caso

|in cui venga presentato ricorso

|straordinario al Capo dello Stato

|(per la relativa trattazione ai

|sensi della legge n. 1199 del

|1971); - alle società

|assicuratrici (per la valutazione

|e la copertura economica degli

|indennizzi per la responsabilità

Particolari forme di elaborazione |civile verso terzi).

---------------------------------------------------------------------

|I dati sono in formato sia

|cartaceo che elettronico. I dati

|riguardano ogni fattispecie che

|possa dare luogo ad un

|contenzioso. I dati sono trattati

|nell'ambito di pareri resi

|all'amministrazione, così come

|nell'ambito di scritti difensivi

|prodotti in giudizio ovvero in

|sede stragiudiziale, conciliativa

|o di arbitrato. Gli stessi possono

|essere comunicati ai soggetti

|coinvolti nell'ambito del

|contenzioso per la gestione delle

|controversie (ad es. agli uffici

|competenti per la relativa

|trattazione amministrativa,

|all'Autorità giudiziaria, agli

|incaricati di indagini difensive,

|a società di riscossione

|tributi/sanzioni, agli enti

|previdenziali e di patronato, ai

|sindacati, agli avvocati e

Descrizione sintetica del |consulenti dell'ente o della

trattamento e del flusso |controparte, nonchè a società di

informatico |assicurazione

Scheda n. 4

|Gestione dei dati sensibili e

|giudiziari eventualmente contenuti

|nelle e-mail indirizzate al

|Portale nazionale del cittadino

Denominazione del Trattamento |{www.italia.gov.it}.

---------------------------------------------------------------------

|L. 07-6-2000, n. 150. D. Lgs.

Principali fonti normative |30-3-2001, n. 165.

---------------------------------------------------------------------

Rilevanti finalità di interesse |rapporti con il pubblico. (art.

pubblico perseguite dal |73, comma 2, lettera g) del d.lgs.

trattamento |n. 196/2003.

---------------------------------------------------------------------

|Dati sensibili: i dati idonei a

|rivelare l'origine razziale ed

|etnica, le convinzioni religiose,

|filosofiche o di altro genere, le

|opinioni politiche, l'adesione a

|partiti, sindacati, associazioni

|od organizzazioni a carattere

|religioso, filosofico, politico o

|sindacale, nonchè i dati

|personali idonei a rivelare lo

|stato di salute (patologie

|attuali, patologie pregresse,

|terapie in corso, dati sulla

|salute relativi ai familiari del

|dipendente) e la vita sessuale.

|Dati giudiziari (art. 4, comma 1,

Tipi di dati trattati |lettera e) del d. lgs. 196/2003).

---------------------------------------------------------------------

|Operazioni ordinarie: raccolta

|presso interessati e presso terzi,

|elaborazione in forma elettronica;

Operazioni eseguite |altre operazioni ordinarie.

---------------------------------------------------------------------

|I dati sono in formato

|esclusivamente elettronico. Il

|Portale costituisce un punto

|unitario di aggregazione e di

|accesso intuitivo e rapido alle

|informazioni e ai servizi on-line

|della PA. Il portale non richiede

|l'inserimento di dati sensibili e

|giudiziari; se tali dati dovessero

|risultare presenti in un messaggio

|di posta elettronica indirizzato

|al Portale, tale circostanza è da

|ascriversi unicamente ad una

|scelta discrezionale e spontanea

|dell'utente; il trattamento di

|tali dati sarà finalizzato

Descrizione sintetica del |esclusivamente alla loro

trattamento e del flusso |ricognizione e immediata

informatico |cancellazione.

Scheda n. 5

|Trattamento dei dati dei

|dipendenti di pubbliche

|amministrazioni che partecipano ai

Denominazione del Trattamento |corsi di formazione del CNIPA.

---------------------------------------------------------------------

|Art. 7, comma 1, lettera e), del

|decreto legislativo 12 febbraio

Principali fonti normative |1993, n. 39.

---------------------------------------------------------------------

Rilevanti finalità di interesse |Finalità di istruzione e di

pubblico perseguite dal |formazione in ambito professionale

trattamento |(art. 95 d.lgs. n. 196/2003).

---------------------------------------------------------------------

|Dati sensibili relativi allo stato

|di salute: patologie attuali

Tipi di dati trattati |(eventuali disabilita).

---------------------------------------------------------------------

|Operazioni ordinarie: raccolta

|presso interessati e presso terzi,

|elaborazione in forma elettronica;

Operazioni eseguite |altre operazioni ordinarie.

---------------------------------------------------------------------

|Il CNIPA è l'ente

|istituzionalmente chiamato ad

|intervenire nel settore della

|formazione dei pubblici dipendenti

|così come dispone l'art. 7,

|comma 1, lettera e) del decreto

|legislativo n. 39 del 1993. I dati

|sono in formato esclusivamente

|elettronico. Nelle attività

|relative alla iscrizione di

|dipendenti pubblici a corsi di

|formazione organizzati dal CNIPA a

|favore dei medesimi, può accadere

|che alcuni di detti dipendenti si

|dichiarino portatori di

|determinate disabilità. Il dato

|viene trattato da parte solo della

|competente struttura del CNIPA e

|per le singole iniziative di

|formazione, semprechè sia

|indispensabile nelle medesime

|iniziative per aderire a richieste

Descrizione sintetica del |degli interessati o riconoscere

trattamento e del flusso |loro benefici. Non sono previsti

informatico |interconnessioni nè raffronti.