LEGGE 31 luglio 2005, n.155

Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 27 luglio 2005, n. 144, recante misure urgenti per il contrasto del terrorismo internazionale

(Pubblicata sulla G.U. n. 177 del 1 Agosto 2005)

La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica hanno approvato;

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Promulga
la seguente legge:

Art. 1.

1. Il decreto-legge 27 luglio 2005, n. 144, recante misure urgenti per il contrasto del terrorismo internazionale, e' convertito in legge con le modificazioni riportate in allegato alla presente legge.

2. La presente legge entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.

La presente legge, munita del sigillo dello Stato, sara' inserita nella Raccolta ufficiale degli atti normativi della Repubblica italiana. E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge dello Stato.

Data a Roma, addi' 31 luglio 2005

CIAMPI

Berlusconi, Presidente del Consiglio dei Ministri

Pisanu, Ministro dell'interno

Castelli, Ministro della giustizia

Visto, il Guardasigilli< /i>: Castelli

LAVORI PREPARATORI

Senato della Repubblica (atto n. 3571):

Presentato dal Presidente del Consiglio dei Ministri (Berlusconi), dal Ministro dell'interno (Pisanu), dal Ministro della giustizia (Castelli) il 27 luglio 2005.

Assegnato alle commissioni riunite 1ª (Affari costituzionali) e 2ª (Giustizia), in sede referente, il 27 luglio 2005, con pareri delle commissioni 1ª, 3ª, 5ª, 8ª e 14ª.

Esaminato dalla 1ª commissione (Affari costituzionali) per i presupposti di costituzionalita' il 27 luglio 2005.

Esaminato dalle commissioni riunite 1ª (Affari costituzionali) e 2ª (Giustizia), in sede referente, il 27 e 28 luglio 2005.

Esaminato in aula il 28 luglio 2005 e approvato il 29 luglio 2005.

Camera dei deputati (atto n. 6045):

Assegnato alle commissioni riunite I (Affari costituzionali) e II (Giustizia), in sede referente, il 29 luglio 2005, con pareri delle commissioni III, IV, V, IX e XIV.

Esaminato dalla I commissione (Affari costituzionali) in sede referente il 29 luglio 2005.

Esaminato in aula ed approvato il 30 luglio 2005.

Avvertenza:

Il decreto-legge 27 luglio 2005, n. 144, e' stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale - serie generale - n. 173 del 27 luglio 2005.

A norma dell'art. 15, comma 5, della legge 23 agosto 1988, n. 400 (Disciplina dell'attivita' di Governo e ordinamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri), le modifiche apportate dalla presente legge di conversione hanno efficacia dal giorno successivo a quello della sua pubblicazione.

Il testo del decreto-legge coordinato con la legge di conversione e' pubblicato in questa stessa Gazzetta Ufficiale alla pag. 55.

Allegato

MODIFICAZIONI APPORTATE IN SEDE DI CONVERSIONE AL DECRETO-LEGGE 27 LUGLIO 2005, N. 144

All'articolo 1

omissis

All'articolo 2:

omissis

All'articolo 3:

omissis

All'articolo 4:

omissis

All'articolo 6:

al comma 1, le parole: "degli accessi e dei servizi" sono sostituite dalle seguenti: "degli accessi, nonche', qualora disponibili, dei servizi";

al comma 2, le parole: ""dell'attivazione del servizio"" sono sostituite dalle seguenti: ""al momento dell'attivazione del servizio"";

al comma 3, la lettera f) e' sostituita dalla seguente:

"f) dopo il comma 4 e' inserito il seguente:

"4-bis. Nei casi di urgenza, quando vi e' fondato motivo di ritenere che dal ritardo possa derivare grave pregiudizio alle indagini, il pubblico ministero dispone la acquisizione dei dati relativi al traffico telefonico con decreto motivato che e' comunicato immediatamente, e comunque non oltre ventiquattro ore, al giudice competente per il rilascio dell'autorizzazione in via ordinaria. Il giudice, entro quarantotto ore dal provvedimento, decide sulla convalida con decreto motivato. Se il decreto del pubblico ministero non e' convalidato nel termine stabilito, i dati acquisiti non possono essere utilizzati"";

al comma 4, dopo le parole: "Ministri interessati," sono inserite le seguenti: "sentito il Garante per la protezione dei dati personali," e le parole: "di cui al comma 3, lettere a) e c)," sono sostituite dalle seguenti: "di cui al comma 3, lettere a), b), c) e d), del presente articolo".

All'articolo 7:

omissis

Dopo l'articolo 7 e' inserito il seguente:

"Art. 7-bis (Sicurezza telematica). - 1. Ferme restando le competenze dei Servizi informativi e di sicurezza, di cui agli articoli 4 e 6 della legge 24 ottobre 1977, n. 801, l'organo del Ministero dell'interno per la sicurezza e per la regolarita' dei servizi di telecomunicazione assicura i servizi di protezione informatica delle infrastrutture critiche informatizzate di interesse nazionale individuate con decreto del Ministro dell'interno, operando mediante collegamenti telematici definiti con apposite convenzioni con i responsabili delle strutture interessate.

2. Per le finalita' di cui al comma 1 e per la prevenzione e repressione delle attivita' terroristiche o di agevolazione del terrorismo condotte con i mezzi informatici, gli ufficiali di polizia giudiziaria appartenenti all'organo di cui al comma 1 possono svolgere le attivita' di cui all'articolo 4, commi 1 e 2, del decreto-legge 18 ottobre 2001, n. 374, convertito, con modificazioni, dalla legge 15 dicembre 2001, n. 438, e quelle di cui all'articolo 226 delle norme di attuazione, di coordinamento e transitorie del codice di procedura penale, di cui al decreto legislativo 28 luglio 1989, n. 271, anche a richiesta o in collaborazione con gli organi di polizia giudiziaria ivi indicati".

All'articolo 8:

omissis

All'articolo 9

Omissis

Dopo l'articolo 9 e' inserito il seguente:

"Art. 9-bis (Prevenzione antiterroristica negli aeroporti). - 1.

omissis

All'articolo 10:

omissis

All'articolo 15:

omissis

L'articolo 16

e' soppresso

All'articolo 17:

omissis

All'articolo 18:

omissis

Dopo l'articolo 18

omissis