Garante per la protezione
    dei dati personali

Prescrizioni e divieto del Garante [art. 154, 1 c) e d) del Codice]

Provvedimento del 28febbraio 2008

IL GARANTE PER LAPROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

NELLA RIUNIONE ODIERNA, in presenza delprof. Francesco Pizzetti, presidente, del dott. Giuseppe Chiaravalloti, vicepresidente, del dott. Mauro Paissan e del dott. Giuseppe Fortunato, componenti,e del dott. Giovanni Buttarelli, segretario generale;

VISTO il Codice in materia di protezionedei dati personali (d.lg. 30 giugno 2003, n. 196);

VISTO il provvedimento generale delGarante del 19 aprile 2007, recante "Linee guida in materia ditrattamento di dati personali per finalitł di pubblicazione e diffusione diatti e documenti di enti locali";

VISTA la comunicazione via fax del 26febbraio 2008 con la quale il Comune di Palau ha segnalato a questa Autoritł ladiffusione, tramite il sito webnon istituzionale www.listapalau.it(il cui registrante risulta essere Francesco Giuseppe Manna), di dati personalicontenuti all'interno di determinazioni adottate dal comune stesso concernenticontributi stanziati dall'amministrazione a favore di alunni delle scuole medieinferiori, secondarie e superiori per l'acquisto di libri di testo per l'annoscolastico 2005/2006 (cfr. ildocumento contenuto all'indirizzo www.listapalau.it/entry/varie/libri-05-06.pdf);

RILEVATO che, all'esito di una primaverifica effettuata da questa Autoritł, le informazioni personali cosô diffuseriguardano effettivamente i dati identificativi degli alunni beneficiari delcontributo e di coloro che esercitano la potestł genitoriale o ne hannol'eventuale tutela, nonchÄ l'ammontare del contributo economico erogato e, intaluni casi, le coordinate del relativo conto corrente bancario;

RILEVATO che il Comune ha precisato diaver formato gli elenchi degli alunni beneficiari dei predetti contributi, madi non averli nÄ affissi all'albo pretorio, nÄ pubblicati sul proprio sito web,"perchÄ si Ć ritenuto che questo tipo di diffusione potesse creareimbarazzo, disagio o [╔] esporregli interessati a conseguenze indesiderate, tenendo conto che si tratta difasce deboli della popolazione"(cfr. segnalazione del 26febbraio 2008, p. 1);

RILEVATO che i soggetti beneficiari deicitati contributi sono stati individuati sulla base dei parametri indicati neld.lg. 31 marzo 1998, n. 109 (Definizioni di criteri unificati di valutazionedella situazione economica dei soggetti che richiedono prestazioni socialiagevolate, a norma dell'articolo 59, comma 51, della L. 27 dicembre 1997, n.449), recante criteri volti a valutare la situazione economica di coloro cherichiedono prestazioni, servizi sociali o assistenziali "non destinatialla generalitł dei soggetti o comunque collegati nella misura o nel costo adeterminate situazioni economiche" (art. 1 d.lg. n. 109/1998);

RILEVATO che ai dati in esame, secondoquanto dichiarato dal Comune, non sarebbe stato applicato il regime dipubblicitł di cui al d.P.R. 7 aprile 2000, n. 118 "per evitare che datipersonali di natura economica divengano facilmente di dominio pubblico" (cfr.segnalazione cit., p. 1) e che tali informazioni sono pertanto accessibili soloalle diverse condizioni previste dalla legge 7 agosto 1990, n. 241,  conle garanzie relative ai soggetti cui i dati si riferiscono, previste da taledisciplina, e solo a seguito di motivata richiesta;

RILEVATO che, allo stato, i menzionatidati personali, in ragione della loro pubblicazione in Internet, sono inveceimmediatamente accessibili a chiunque, attraverso una semplice ricercanominativa dei beneficiari effettuata in rete, anche con l'ausilio di motori diricerca;

RILEVATO che, in base a quanto dichiaratodal Comune, copia degli elenchi menzionati Ć stata in precedenza consegnata a "alcapogruppo consiliare di minoranza Manna Francesco, il quale l'aveva richiesta [╔] adducendo ragioni inerenti all'esercizio delsuo mandato politico" (cfr. segnalazione cit., p. 2);

CONSIDERATO che il trattamento dei daticontenuti negli atti dell'amministrazione comunale, connesso all'espletamentodel loro mandato, puś essere effettuato dai consiglieri comunali che abbianoesercitato il diritto di accesso a tali atti, nel rispetto del diritto allariservatezza degli interessati (cfr.art. 43, comma 2, d.lg. 18 agosto 2000, n. 267; v., fra gli altri, Provv. 29maggio 1998);

CONSIDERATO che il trattamento deimenzionati dati personali risulta allo stato effettuato in violazione deiprincôpi di liceitł, finalitł e pertinenza e non eccedenza del trattamento(art. 11, comma 1, lett. a), b) e d), del Codice);

CONSIDERATO che il Garante, ai sensidegli artt. 143, comma 1, lett. c) e 154, comma 1, lett. a), b) e d) delCodice, puś, anche d'ufficio, disporne il blocco e adottare i provvedimentiprevisti dalla disciplina applicabile al trattamento dei dati personali;

RILEVATA la necessitł di disporre in viad'urgenza il blocco del trattamento dei dati contenuti negli elenchi sopramenzionati e oggetto di diffusione tramite il sito web www.listapalau.it, nellemore della definizione degli ulteriori accertamenti da parte di questaAutoritł, con conseguente obbligo per il titolare del trattamento di procederealla sola conservazione temporanea dei medesimi dati senza poter compiere ognialtra operazione di trattamento;

TENUTO CONTO che, ai sensi dell'art. 170del Codice, chiunque, essendovi tenuto, non rispetta il presente provvedimentodi blocco Ć punito con la reclusione da tre mesi a due anni;

VISTA la documentazione in atti;

VISTE le osservazioni dell'Ufficio,formulate dal segretario generale ai sensi dell'art. 15 del regolamento delGarante n. 1/2000 del 28 giugno 2000;

Relatore il dott. Mauro Paissan;

TUTTO CI˝ PREMESSO ILGARANTE

ai sensi dell'art. 154, comma 1, lett.d), del Codice, dispone nei confronti del titolare del trattamento di datipersonali effettuato mediante la pubblicazione sul sito web www.listapalau.it il blocco del trattamento dei dati personalicontenuti nelle determinazioni adottate dal Comune di Palau e relativi aibeneficiari dei contributi stanziati dall'amministrazione comunale perl'acquisto di libri di testo per l'anno scolastico 2005/2006.

Roma, 28 febbraio 2008

IL PRESIDENTE
Pizzetti

IL RELATORE
Paissan

IL SEGRETARIO GENERALE
Buttarelli