Garante per la protezione
    dei dati personali


Provvedimento del 4aprile 2007

 

IL GARANTE PER LAPROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

 

NELLA riunione odierna, inpresenza del prof. Francesco Pizzetti, presidente, del dott. GiuseppeChiaravalloti, vice presidente, del dott. Mauro Paissan e del dott. GiuseppeFortunato, componenti, e del dott. Giovanni Buttarelli, segretario generale;

 

VISTO il Codice in materia diprotezione dei dati personali (d.lg. 30 giugno 2003, n. 196, di seguito"Codice");

 

VISTA la segnalazione del 24gennaio 2007 con la quale Ro.Mec. s.r.l. ha lamentato la ricezione di numerosifax indesiderati inviati da Cermet soc. cons. a r.l. per promuovere corsi diformazione tecnica;

 

RILEVATO che dagli atti (dallasegnalazione e dal riscontro che Cermet soc. cons. a r.l. ha inviatoall'Autoritł il 23 febbraio 2007 in risposta alla richiesta di elementiformulata con nota del 15 febbraio 2007) risulta comprovato che, per ilripetuto inoltro di messaggi promozionali o pubblicitari mediante telefax, nonĆ stato richiesto preliminarmente uno specifico consenso informato ai relatividestinatari e che l'inoltro stesso Ć stato anzi reiterato nonostantel'esplicito dissenso manifestato dalla societł ricevente;

 

RILEVATO, altresô, che dalpredetto riscontro emerge che la societł ha reperito i dati personaliutilizzati per l'invio dei messaggi "su Internet e su elenchi di pubblicodominio";

 

RILEVATO che l'art. 130, comma 2,del Codice prescrive, per l'invio di materiale pubblicitario mediante telefax,l'acquisizione di un consenso informato, specifico e preventivodell'interessato (v., in applicazione della medesima disposizione, iprovvedimenti del Garante del 29 maggio 2003 -relativo allo spamming-e del 10 giugno 2003 -relativo agli sms promozionali- in www.garanteprivacy.it,doc. web. nn. 29840 e 29836);

 

CONSIDERATO che la violazionedegli artt. 23 e 130 del Codice configura un trattamento illecito di dati (art.167 del Codice) e che la violazione dell'art. 13 in tema di informativacomporta l'applicazione di una sanzione amministrativa (art. 161 del Codice);

 

RILEVATO, pertanto, che iltrattamento di dati personali a fini di invio di fax a carattere promozionalenon risulta (come sostanzialmente ammesso dalla societł mittente) essere statoeffettuato da Cermet soc. a r.l. in conformitł a tale quadro normativo (artt.13, 23 e 130 del Codice);

 

RISERVATA, con autonomoprovvedimento, la verifica dei presupposti per contestare la violazioneamministrativa concernente l'informativa (artt. 13, comma 4 e 161 cit.);

 

CONSIDERATO che il Garante, aisensi degli artt. 143, comma 1, lett. c) e 154, comma 1, lett. d), del Codice,ha il compito di vietare anche d'ufficio il trattamento illecito o non correttodei dati o di disporne il blocco e di adottare, altresô, gli altriprovvedimenti previsti dalla disciplina applicabile al trattamento dei datipersonali;

 

RILEVATA la necessitł di adottarenei confronti di Cermet soc. a r.l. un provvedimento di divieto del trattamentoillecito di dati personali ai sensi degli artt. 143, comma 1, lett. c) e 154,comma 1, lett. d) del Codice correlato all'invio, anche occasionale, dimessaggi promozionali per mezzo del telefax in assenza del necessario consensopreventivo e informato dei destinatari;

 

TENUTO CONTO che, ai sensidell'art. 170 del Codice chiunque, essendovi tenuto, non osserva il presenteprovvedimento di divieto Ć punito con la reclusione da tre mesi a due anni;

 

CONSIDERATO che l'art. 11, comma2, del Codice prevede che i dati personali trattati in violazione della disciplinarilevante in materia di dati personali non possono essere utilizzati;

 

VISTA la documentazione in atti;

 

VISTE le osservazionidell'Ufficio, formulate dal segretario generale ai sensi dell'art. 15 delregolamento del Garante n. 1/2000 del 28 giugno 2000;

 

Relatore il dott. GiuseppeFortunato;

TUTTO CI˝ PREMESSO ILGARANTE:

 

ai sensi degli artt. 143, comma1, lett. c) e 154, comma 1, lett. d), del Codice, vieta nei confronti di Cermetsoc. cons. a r.l., il trattamento illecito dei dati personali correlatoall'utilizzo del telefax per inviare comunicazioni promozionali senza ilpreventivo consenso specifico ed informato degli interessati.

 

Roma, 4 aprile 2007

IL PRESIDENTE
Pizzetti

IL RELATORE
Fortunato

IL SEGRETARIOGENERALE
Buttarelli