Garante per la protezione
    dei dati personali


Comunicato Stampa

VICENDA PROSTITUZIONE MINORILE: ILGARANTE INVITA I MEDIA A RISPETTARE LE GIOVANI

Solo informazioni essenziali, no a troppi dettagli

IlGarante per la protezione dei dati personali, di fronte al crescentediffondersi in Rete e nei media di notizie inerenti le attività diprostituzione nelle quali sono state coinvolte alcune minorenni – pur nonidentificate – richiama al più rigoroso rispetto della riservatezza dellegiovani.

L'Autoritàraccomanda inoltre di astenersi dal pubblicare dettagli eccessivi della vicendae stralci di atti processuali la cui diffusione possa pregiudicare la dignità eil corretto sviluppo della personalità della ragazze.

IlGarante invita gli organi di informazione, nell'esercitare il legittimo dirittodi cronaca riguardo a un fatto di sicuro interesse  pubblico, al rispettodelle garanzie poste a tutela dei minori dal Codice deontologico deigiornalisti e dalla Carta di Treviso.

Roma, 13novembre 2013