Garante per la protezione
    dei dati personali


Comunicato Stampa

PRIVACY: SORO, APP SEMPRE PIŁ DIFFUSE,SERVONO GARANZIE



"La nostra Autorità ha datoun contributo significativo all'elaborazione delparere adottato dei Garanti UE sull'uso delle 'app' perevitare i rischi per la protezione dei dati personali": A sottolinearlo èil presidente del Garante privacy italiano, Antonello Soro.

Chipossiede uno smartphone normalmente ha attive in media circa 40 applicazioni,in grado di raccogliere grandi quantità di dati personali, per esempioaccedendo alle raccolte di foto oppure utilizzando dati di localizzazione."Spesso tutto ciò - fa notare Soro - avviene senza che l'utente dia unconsenso libero ed informato, quindi in violazione della legislazione europeasulla protezione dei dati". "Le app sono sempre più diffuse e il lorouso, senza un'adeguata definizione di garanzie e misure a tutela dei datipersonali, può comportare rischi per gli utenti che le scaricano. Per questo -conclude - è fondamentale muoversi in tempo".

14 marzo 2013