Garante per la protezione
    dei dati personali


Comunicato Stampa

GARANTE PRIVACY SU PRIMARIE CENTROSINISTRA

IlGarante privacy ha esaminato la segnalazione presentata dal Comitato per lacandidatura di Matteo Renzi, nonché quelle pervenute da parte di privaticittadini interessati a prendere parte alle primarie del centro sinistra. Lesegnalazioni avevano sollevato profili di criticità riguardo alla possibilediffusione delle informazioni concernenti  i partecipanti alle elezioni,in particolare relativamente all'eventuale diffusione dei nominativi deisottoscrittori del "pubblico appello" e degli iscritti all' "albodegli elettori" e al rilascio del consenso informato in occasione della raccolta dei dati.

IlGarante ha formulato le proprie valutazioni riguardo ai soli profilidi protezione dati con l'esclusione di qualsiasi considerazione di merito sulledisposizioni regolamentari adottate che esulano dalla sua competenza, tenutoconto dell'autonomia organizzativa  propria delle associazioni politiche.

Lasottoscrizione del "pubblico appello" e l'iscrizione nell' "albodegli elettori" comportano - ha osservato innanzitutto il Garante - untrattamento di dati personali di natura sensibile, in quanto idonei a rivelarele opinioni politiche o l'adesione a partiti, associazioni o organizzazioni acarattere politico.

Tenutoconto che il Comitato della Coalizione "Italia. Bene Comune" haescluso la diffusione, anche on line, dei dati personali forniti in occasionedella sottoscrizione del "pubblico appello", l'Autorità ha previstoche il Comitato fissi comunque modalità di conoscibilità dei dati che non dianoluogo a quelle forme di diffusione che lo stesso Comitato ha inteso escludere.

Riguardoall' "albo degli elettori" il Garante ha preso atto che il Comitato,con apposita comunicazione inviata all'Autorità, ne ha escluso la diffusione.L'albo verrà utilizzato esclusivamente ai fini delle verifiche legate alleoperazioni di voto.

Roma, 31 ottobre 2012