Garante per la protezione
    dei dati personali


Comunicato Stampa

PAISSAN, GARANTE PRIVACY: "GRAVE ERRORE IL VIA LIBERA ALLE MOLESTIE PUBBLICITARIE"

"I cittadini verranno disturbati da una quantitą incredibile di telefonate pubblicitarie, anche se non hanno mai dato il loro consenso alle chiamate". Mauro Paissan, componente del Garante privacy, sottolinea "gli effetti negativi dell'emendamento approvato dal Senato sulle telefonate promozionali, che finirą col danneggiare lo stesso telemarketing, che apparirą sempre piĚ invadente e insopportabile".

"Si tratta di un errore. Gli utenti telefonici – afferma Paissan - verranno bombardati di messaggi e si vedranno costretti a iscriversi a un apposito registro per opporsi. Ma questi registri non hanno funzionato in nessun paese dove sono stati istituiti. E comunque molti cittadini, soprattutto gli anziani, troveranno molta difficoltą a manifestare il loro dissenso".

"Infine – conclude Paissan – l'Italia con questa norma si rende responsabile di un'ulteriore infrazione comunitaria e Bruxelles ce la farą pagare".

Roma, 4 novembre 2009