Garante per la protezione
    dei dati personali


Comunicato Stampa

PROPAGANDA ELETTORALE: LEREGOLE PER UN CORRETTO USO DEI

DATI PERSONALI DEICITTADINI

Liberi gliindirizzi delle liste elettorali, serve il consenso per sms ed e-mail

Regole chiare per partiti e candidati egaranzie a tutela dei diritti dei cittadini.
In vista dell'avvio dellacampagna elettorale, l'Autoritł per la Privacy ricorda a partiti politici ecandidati le modalitł - fissate da uno specifico provvedimento generale - in base alle quali  chi effettua propagandaelettorale puś utilizzare correttamente i dati personali dei cittadini (ad es.indirizzo, telefono, e-mail etc.).

Dati utilizzabili senza consenso. Percontattare gli elettori ed inviare materiale di propaganda, partiti, organismipolitici, comitati promotori, sostenitori e singoli candidati possono usaresenza il consenso dei cittadini i dati contenuti nelle liste elettoralidetenute dai Comuni. Possono essere usati anche altri elenchi e registri inmateria di elettorato passivo ed attivo (es. elenco degli elettori italianiresidenti all'estero) ed altre fonti documentali detenute da soggettipubblici accessibili a chiunque (es. albi professionali). Partiti e candidatipossono usare lecitamente i dati personali di iscritti ed aderenti.
Peri titolari di cariche elettive vi Ć la possibilitł di utilizzare dati raccoltinel quadro delle relazioni interpersonali da loro avute con cittadini edelettori.

Dati utilizzabili con il previoconsenso. A meno che i dati personali siano stati forniti direttamentedall'interessato, Ć necessario il consenso per particolari modalitł dicomunicazione elettronica come sms, e-mail, mms, per telefonatepreregistrate e fax. Stesso discorso nel caso si utilizzino datiraccolti automaticamente su Internet  o ricavati da forum o newsgroup,liste abbonati ad un provider, dati presenti sul web per altre finalitł.
Sonoutilizzabili anche i dati degli abbonati presenti nei nuovi elenchi telefoniciaccanto ai quali figurino i due simboli che attestano la disponibilitł aricevere posta o telefonate. Sono ugualmente  utilizzabili, se si Ćottenuto preventivamente il consenso degli interessati, i dati relativi asimpatizzanti o altre persone gił contattate per singole iniziative o che vihanno partecipato (es. referendum, proposte di legge, raccolte di firme).

Dati non utilizzabili. Non sono in alcunmodo utilizzabili, neanche da titolari di cariche elettive, gli archividello stato civile, l'anagrafe dei residenti, indirizzi raccolti persvolgere attivitł e compiti istituzionali o per prestazioni di servizi, anchedi cura, liste elettorali di sezione gił utilizzate nei seggi; datiannotati privatamente nei seggi da scrutatori e rappresentanti di lista,durante operazioni elettorali.

Informazione ai cittadini. I cittadinidevono essere informati sull'uso che si fa dei loro dati. Se i dati non sonoraccolti  direttamente presso l'interessato, l'informativa va data almomento del primo contatto o all'atto della registrazione. Per i dati raccoltida registri ed elenchi pubblici o in caso di invio di materiale propagandisticodi dimensioni ridotte (c.d. "santini"), il Garante ha consentito apartiti e candidati una temporanea sospensione dell'informativa fino al 31 luglio 2008

Roma,  3 marzo 2008