Garante per la protezione
    dei dati personali


Comunicato Stampa

GARANZIE PER I DATI PERSONALI NELLE UNIVERSITÀ

Gli atenei pronti ad adottare i regolamenti per l'uso dei dati sensibili e giudiziari

Le università italiane sono pronte a mettersi in regola con le norme sulla privacy. É stato approvato dal Garante lo schema di regolamento predisposto dalla Conferenza dei rettori delle università italiane (CRUI) che le università dovranno adottare per poter trattare i dati sensibili e giudiziari.

Il Garante per la protezione dei dati personali e la CRUI presenteranno lo schema di regolamento nel corso di una conferenza stampa che si terrà il giorno

14 dicembre alle ore 12,00
presso la sala convegni del Garante per la protezione dei dati personali
in Piazza Monte Citorio, 123

Saranno presenti, tra gli altri, il Presidente dell'Autorità Garante, Francesco Pizzetti, e il Rettore dell'Università di Padova, delegato alla privacy per la CRUI, Vincenzo Milanesi.

Le Università raccolgono, utilizzano e conservano enormi quantità di dati sensibili (etnia, convinzioni religiose, opinioni politiche etc.) anche a fini di ricerca, oltre che per la gestione del rapporto di lavoro. Lo schema di regolamento consente di semplificare un adempimento previsto dalla normativa sulla privacy, assicurando nel contempo un elevato livello di tutela dei diritti dei cittadini sull'uso di queste informazioni particolarmente delicate.

Roma, 12 dicembre 2005