Garante per la protezione
    dei dati personali

COMANDO GENERALE DELLA
GUARDIA DI FINANZA
V REPARTO - UFFICIO STAMPA



Comunicato Stampa

FIRMATO IL PROTOCOLLO D'INTESA TRA GARANTE PRIVACY E GUARDIA DI FINANZA. POTENZIATA L'ATTIVITA’ ISPETTIVA DELL'AUTORITÁ.

E’ stato firmato oggi il nuovo protocollo d'intesa tra la Guardia di Finanza e il Garante per la protezione dei dati personali.

Il protocollo è stato siglato, presso il Comando Generale della Guardia di Finanza, dal Presidente del Garante, Prof. Francesco Pizzetti e dal Comandante Generale della Guardia di Finanza, Gen. di Corpo d’Armata Roberto Speciale.

Lo scopo dell’accordo è quello di dare - sulla base dell’eccellente livello di collaborazione già raggiunto tra le due Istituzioni a seguito del precedente protocollo del 2002 - ulteriore impulso all’attività di accertamento e verifica sul rispetto delle norme in materia di protezione dei dati personali, regolando le reciproche forme di intesa.

Il Garante, ogni qualvolta ritenga necessario avvalersi della collaborazione del Corpo, attiverà il "Nucleo Speciale funzione pubblica e privacy" che assicurerà su tutto il territorio nazionale, avvalendosi anche dei reparti del Corpo territorialmente competenti, gli adempimenti richiesti. Le richieste del Garante potranno riguardare anche pluralità di soggetti nei cui confronti svolgere accertamenti relativamente a determinati adempimenti.

In particolare, la Guardia di Finanza collaborerà alle attività ispettive attraverso:

- reperimento di dati e informazioni sui soggetti da controllare;

- partecipazione del proprio personale agli accessi alle banche dati, ispezioni, verifiche e alle altre rilevazioni nei luoghi dove viene effettuato il trattamento dei dati;

- assistenza nei rapporti con l’autorità giudiziaria;

- sviluppo delle attività delegate per l’accertamento delle violazioni di natura penale ed amministrativa;

- contestazione delle sanzioni amministrative rilevate nell’ambito delle attività delegate.

Il Garante provvederà al supporto necessario per la formazione del personale del Corpo in materia di protezione dei dati personali.

Il protocollo prevede, infine, che la Guardia di Finanza, assicuri, in stretta collaborazione con il Garante, la diffusione delle informazioni sull’applicazione delle norme in materia di protezione dei dati personali, anche attraverso i propri Uffici relazioni con il pubblico.

All’evento erano presenti, per la Guardia di Finanza, oltre all’Autorità di vertice, il Comandante in Seconda, Gen.C.A. Italo Pappa, il Comandante dei Reparti Speciali, Gen. C.A. Mario Iannelli, e il Capo di Stato Maggiore del Comando Generale, Gen.D. Emilio Spaziante, mentre per l’Autorità Garante, oltre al Presidente, hanno partecipato il Vice Presidente, Giuseppe Chiaravalloti, i Componenti, Mauro Paissan, e Giuseppe Fortunato, ed il Segretario Generale, Dott. Giovanni Buttarelli.

Roma, 11 novembre 2005