Garante per la protezione
    dei dati personali


Comunicato Stampa

ESPOSTO DELL'ON. CICCHITTO

In relazione alla notizia di stampa secondo cui il Prof. Rodotà, in qualità di presidente del Garante per la protezione dei dati personali, avrebbe ignorato una denuncia dellĠOn. Cicchitto nei confronti dellĠÓUnitàÓ, lĠUfficio del Garante precisa che non vi è alcuna ÒdenunciaÓ ignorata.

Come già chiarito in dettaglio alla richiesta di informazioni dellĠorgano delegato dalla Procura, due note dellĠOn. Cicchitto sono state ritualmente e prontamente assegnate il 10 dicembre 2003 e il 5 luglio 2004 e trattate dal competente dipartimento dellĠUfficio.

Si tratta di note che - conformemente alle norme e alle procedure costantemente  seguite anche per gli altri 6390 atti analoghi pervenuti nel periodo di riferimento - integrano solo una ÒsegnalazioneÓ, per la quale non sono previsti, per legge, né un necessario procedimento amministrativo, né una necessaria istruttoriapreliminare.

LĠUfficio non ha ravvisato gli estremi per unĠattivazione dellĠAutorità e la segnalazione non ha avuto, quindi, ulteriore corso, come precisato da una nota di riscontro in corso di invio allĠinteressato che il dipartimento aveva già esibito allĠorgano delegatodalla Procura.

Il prof. Rodotà non ha svolto alcun ruolo nella procedura, che è per norma seguita preliminarmente dagli uffici, anziché dal presidente dellĠAutorità o dallĠorgano collegiale che il prof. Rodotà ha presieduto.

Roma, 24 marzo 2005