Garante per la protezione
    dei dati personali


Comunicato Stampa

DAL GARANTE NUOVE SEMPLIFICAZIONI: POCHI I CASI IN CUI È VERAMENTE NECESSARIA LA NOTIFICAZIONE

L'Autorità Garante per la protezione dei dati personali (Stefano Rodotà, Giuseppe Santaniello, Gaetano Rasi, Mauro Paissan) ha adottato il previsto provvedimento per individuare i trattamenti di dati personali (raccolta, uso, conservazione etc.) che non dovranno essere oggetto di notificazione al Garante.

Già il  Codice in materia di protezione dei dati personali, entrato in vigore il 1 gennaio scorso, aveva introdotto una robusta semplificazione in materia, riducendo a pochi casi essenziali l'obbligo di notificare preventivamente all'Autorità l'avvio di un trattamento di dati.

Fin dalle prime settimane di applicazione del Codice, e in vista del termine transitorio del 30 aprile per la presentazione delle notificazioni, il Garante ha ritenuto necessario individuare, a date condizioni, nuove semplificazioni che interessano società, enti locali, operatori sanitari (in particolare medici di medicina generale e pediatri), liberi professionisti, datori di lavoro e gestori di impianti di videosorveglianza.

Il provvedimento sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale e diffuso anche sul sito Internet del Garante www.garanteprivacy.it a partire da domani.

Roma, 31 marzo 2004