Garante per la protezione
    dei dati personali


Comunicato Stampa

IL GARANTE PRESENTA LA RELAZIONE SULL'ATTIVITA' NEL 2001.

Il bilancio in diretta su Internet

L'Autorità Garante per la protezione dei dati personali presenterà il giorno 8 maggio alle ore 10,45, presso la Sala della Lupa di Palazzo Montecitorio, la Relazione sull'attività svolta nel 2001.

La relazione, che verrà trasmessa lo stesso giorno al Parlamento e al Governo, traccia un bilancio del lavoro svolto, illustra le diverse e delicate questioni delle quali si è occupata l'Autorità nel suo quinto anno di attività, fa il punto sullo stato di attuazione della legge n.675 del 1996 e indica le prospettive di intervento del Garante in vista del completamento della disciplina sulla riservatezza dei dati e del delinearsi delle nuove frontiere della privacy.

Tra i temi di maggiore interesse affrontati quest'anno nel discorso di presentazione del Presidente dell'Autorità Garante, Stefano Rodotà, quelli relativi alla società del controllo, alla privacy nelle telecomunicazioni, ai pericoli in Internet e all'uso delle nuove tecnologie di raccolta dei dati personali (impronte digitali, iride etc.).

La cerimonia di presentazione avverrà alla presenza del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, del Presidente della Camera, di Ministri e dei massimi rappresentanti del Parlamento, del Governo, delle Istituzioni, del mondo dell'impresa e delle associazioni di categoria.

Alla presentazione seguirà una conferenza stampa di approfondimento sui temi trattati nella Relazione, durante la quale il Presidente, Stefano Rodotà, il Vicepresidente, Giuseppe Santaniello, e i Componenti dell'Autorità, Gaetano Rasi e Mauro Paissan, risponderanno alle domande dei giornalisti.

La presentazione della Relazione annuale potrà essere seguita anche in diretta TV e in diretta audio-video su Internet, collegandosi al sito ufficiale del Garante all'indirizzo Web www.garanteprivacy.it, dove, al termine della cerimonia, sarà disponibile anche il testo della Relazione e il discorso di presentazione del Presidente dell'Autorità Stefano Rodotà.

Roma, 3 maggio 2002