Garante per la protezione
    dei dati personali


Comunicato Stampa

"ONE WORLD, ONE PRIVACY" - VERSO UNA CITTADINANZA ELETTRONICA
VENEZIA 28-30 SETTEMBRE 2000

Si apre oggi la 22a Conferenza Internazionale sulla Privacy "ONE WORLD, ONE PRIVACY" che vede riuniti per tre giorni a Venezia le Autorità Garanti, i massimi esperti di privacy, rappresentanti istituzionali, e studiosi per discutere sulle questioni cruciali collegate alla effettiva protezione dei dati personali nel mondo elettronico e sulle nuove sfide poste alla libertà e al rispetto della persona nell'era di Internet e delle grandi banche dati.

Dopo le ultime conferenze di Santiago de Compostela nel 1998 e di Hong Kong lo scorso anno, la conferenza di Venezia, che vede per la prima volta la partecipazione di esperti di quasi tutti i continenti, dall'Europa al Nord America all'Asia, all'America Latina all'Oceania, rappresenta un appuntamento importante nel cammino verso l'elaborazione di principi comuni sulla protezione dei dati personali.

Nei tre giorni del meeting verranno affrontati i temi più rilevanti collegati con le nuove frontiere della protezione dei dati personali: dalle grandi reti ai servizi globali, dai dati genetici alla videosorveglianza, dalla trasparenza elettronica ai media, dalle nuove tecnologie alla cooperazione giudiziaria, dalle banche dati al commercio elettronico. Gli 80 esperti dei diversi Paesi si confronteranno sulla possibilità di armonizzare le regole esistenti e su quali strumenti tecnologici e normativi mettere in campo per garantire ad ogni individuo una vera "cittadinanza elettronica".

La Conferenza viene aperta da un messaggio del Presidente della Repubblica in collegamento video via Internet. Stefano Rodotà, presidente dell'Autorità Garante, introdurrà i lavori che prevedono, nella prima giornata, la relazione del prof. Umberto Eco sulla cittadinanza elettronica, il rapporto sulla videosorveglianza del prof. André Vitalis, l'intervento del Ministro della Funzione Pubblica, Franco Bassanini.

In programma quattro sessioni plenarie e nove sessioni parallele nel corso delle quali sono previsti, tra gli altri, gli interventi del vicepresidente, dei componenti e del segretario generale dell'Autorità Garante: il prof. Giuseppe Santaniello presiederà la sessione dedicata all'attività giudiziaria e di polizia; il prof. Ugo De Siervo affronterà i rapporti tra privacy e media; l'ing. Claudio Manganelli discuterà di reti e servizi globali e il cons. Giovanni Buttarelli di trasparenza elettronica.

Le diverse sessioni prevedono la partecipazione, tra gli altri, di Elena Paciotti, membro del Parlamento Europeo e del prof. Yves Poullet, dell'Università di Namur.

La giornata conclusiva prevede l'intervento del Presidente del Consiglio Giuliano Amato e del Commissario europeo alla giustizia e agli affari interni, Antonio Vitorino.

Nella sessione plenaria finale, alla quale parteciperanno, tra gli altri, Graham Watson, presidente della Commissione per i diritti dei cittadini e le libertà pubbliche del Parlamento Europeo, e il prof. Spiros Simitis dell'Università di Francoforte sul Meno, si valuterà anche la possibilità di giungere a regole condivise a livello mondiale attraverso una convezione internazionale sulla privacy o, comunque, mediante la definizione di principi comuni applicati su larga scala.

La conferenza potrà essere seguita in diretta audio video sul sito del Garante www.garanteprivacy.it.