Garante per la protezione
    dei dati personali


Comunicato Stampa

FISSATI I DIRITTI DI SEGRETERIA PER LA PRESENTAZIONE DEI RICORSI DA PARTE DEI CITTADINI

Come annunciato nei giorni scorsi, l'Autorità Garante per la protezione dei dati personali ha stabilito l'ammontare dei diritti di segreteria per la presentazione dei ricorsi. L'importo è stato fissato - tenendo conto di quanto previsto per la presentazione di citazioni e ricorsi all'autorità giudiziaria - in lire 50.000 (Ndr: euro 25,82) da corrispondere direttamente presso gli uffici del Garante, alla presentazione del ricorso, o mediante conto corrente postale n. 96677000, intestato al Garante per la protezione dei dati personali. In quest'ultimo caso la copia della ricevuta dovrà essere allegata alla documentazione del ricorso,

Il Garante ha stabilito anche che saranno esentati dal pagamento dei diritti di segreteria tutti coloro i quali dichiareranno, mediante autocertificazione, di versare nelle disagiate condizioni economiche che giustifichino, a norma dell'art.3 della legge 30 luglio 1990 n. 217, l'ammissione al patrocinio a spese dello Stato.

Restano gratuiti i reclami e le segnalazioni che, a differenza dei ricorsi, non richiedono particolari formalità per la loro presentazione e che saranno comunque esaminati da parte del Garante.

19.2.1999