Garante per la protezione
    dei dati personali

Comunicato Stampa

Anche in Italia, dal prossimo anno, entreràin funzione il cosidetto telefono intelligente, che consentiràdi identificare al primo squillo il numero di chi chiama su unapposito display.

(Ndr: il "telefono intelligente" consentiràdi utilizzare il servizio supplementare "clip", pervisualizzare il numero dell'utente chiamante, unitamente al servizio"clir", che fornisce all'utente chiamante la possibilitàdi non essere identificato; sarà, anche, disponibile lapossibilità di non far conoscere all'utente chiamante l'eventualenumero telefonico al quale venga trasferita la chiamata).

L'Ufficio del Garante ha, però, precisatoche, la persona che telefona avrà comunque la possibilitàdi mantenere l'anonimato.

La disciplina del "clip" e del "clir",prevista da una direttiva comunitaria, infatti, è equilibratae flessibile e, quando sarà attuata in Italia, permetteràdi contemperare adeguatamente l'aspirazione all'anonimato, conil diritto a non essere disturbati o minacciati attraverso l'usodel telefono.

La disciplina tutela, non solo il dirittodi chi riceve, ma anche il diritto degli abbonati e di chi materialmenteuserà i nuovi apparecchi.

Il Garante per la protezione dei dati personalisottolinea che "si dovrà porre, naturalmente, grandeattenzione nello scrivere le norme, che dovranno essere emanatea breve termine e al massimo entro un anno, così come sidovrà tener conto di tutte le opportunità previstesul piano tecnologico che potranno consentire a chi chiama dinon esser riconosciuto".

11.10.1997