RISPOSTE A ISTANZE, QUESITI, RICORSI E SEGNALAZIONI
del 2003
DICEMBRE30Accolto il ricorso nei confronti di Consodata S.p.A., in ordine all'opposizione al trattamento dei dati personali e alla richiesta di conoscere gli estremi identificativi del/iresponsabile/i del trattamento eventualmente designato/i/non luogo a provvedere sul ricorso, in ordine ai restanti profili
30Non luogo a provvedere sul ricorso
30Accolto il ricorso nei confronti di By Jobs di Rizki Mustapha, per astenersi dall'ulteriore utilizzazione illecita dei dati del ricorrente e di comunicare al ricorrente l'origine dei dati che lo riguardano e gli estremi identificativi del/i responsabile/i del trattamento eventualmente designati/inammissibile la richiesta di risarcimento del danno
30Inammissibile il ricorso con riferimento alla richiesta di accedere ai dati telefonici "in entrata", con invito alla società resistente di astenersi dall'ulteriore comunicazione di dati relativi al traffico telefonico "in uscita"
30Non luogo a provvedere sul ricorso
30Non luogo a provvedere sul ricorso in ordine alle istanze volte a conoscere l'origine dei dati personali e gli estremi identificativi del responsabile del trattamento/accolto il ricorso nei confronti di Vilar 2001 s.r.l., con riferimento all'opposizione al trattamento e all'adozone di ogni idonea misura per evitare la raccolta illecita e l'ulteriore invio di messaggi di posta elettronica all'indirizzo del ricorrente in difformità dei presupposti di legge
30Non luogo a provvedere sul ricorso
30Non luogo a provvedere sul ricorso
30Ricorso infondato
30Non luogo a provvedere sul ricorso
30Infondato il ricorso nei confronti di Santa Barbara S.p.A./inammissibile la richiesta di risarcimento del danno
30Non luogo a provvedere sul ricorso
30Trattamento di dati personali effettuato da una regione, in particolare presso un determinato ufficio, e riferiti alla carriera professionale di un dipendente
30Accolto parzialmente il ricorso nei confronti di Salmoiraghi & Viganò S.p.A., in ordine all'opposizione al trattamento dei dati personali dell'interessata per fini promozionali/non luogo a provvedere sul ricorso in ordine alle altre richieste della ricorrente
30Ricorso inammissibile
30Non luogo a provvedere sul ricorso
29Non luogo a provvedere sul ricorso
29Non luogo a provvedere sul ricorso in ordine alla richiesta di confermare l'esistenza di dati personali del ricorrente, di conoscerne il contenuto, l'origine, la logica e le finalità del trattamento, con riferimento alle informazioni già comunicate all'interessato/infondato il ricorso per i restanti profili/inammissibile la richiesta di risarcimento dei danni
29Accolto parzialmente il ricorso nei confronti di Nicola Bonechi, in ordine alla richiesta di conoscere il nominativo del/i responsabile/i eventualmente designato/inammissibile la richiesta di risarcimento dei danni/non luogo a provvedere sul ricorso in ordine alle restanti richieste
29Non luogo a provvedere sul ricorso/inammissibile la richiesta di risarcimento del danno
29Non luogo a provvedere sul ricorso
29Ricorso inammissibile
29Non luogo a provvedere sul ricorso
29Infondata la richiesta di cancellazione dei dati trattati al proprio interno da Fiditalia S.p.A./non luogo a provvedere ai sensi dell'art. 20, comma 2, deld.P.R. n. 501/1998, in ordine ai restanti profili
29Ricorso inammissibile
29Accolto il ricorso nei confronti di Home Shopping Europe S.p.A., di corrispondere alla richiesta dell'interessato di conoscere le modalità di acquisizione dellecoordinate bancarie
29Non luogo a provvedere sul ricorso, con riferimento alle richieste volte a conoscere i dati trattati, la relativa origine e ad ottenerne la cancellazione/accolto parzialmente il ricorso confronti di Società editrice Milonga s.a.s. di A. Valenzi e C., in qualità di editore del settimanale "Il Nuovo Corriere" (già "Il Corriere dei Colli Prenestini, in relazione all'opposizione all'ulteriore trattamento dei dati personali del ricorrente
29Ricorso inammissibile
29Non luogo a provvedere sul ricorso
29Ricorso inammissibile
22Non luogo a provvedere sul ricorso
22Non luogo a provvedere sul ricorso
22Non luogo a provvedere sul ricorso
22Non luogo a provvedere sul ricorso
22Non luogo a provvedere sul ricorso
22Non luogo a provvedere sul ricorso
22Non luogo a provvedere sul ricorso
22Non luogo a provvedere sul ricorso
22Non luogo a provvedere sul ricorso
22Non luogo a provvedere sul ricorso
22Ricorso infondato
22Ricorso inammissibile
22Ricorso infondato
22Non luogo a provvedere sul ricorso in ordine allarichiesta di cancellazione dei dati di cui ai punti nn. 3, 4 e 6 del report Crif del 5/6/2003/accolto il ricorso limitatamente ai dati di cui alla posizione n. 1 del report Crif per la cancellazione dalla banca dati accessibili ai terzi dei dati personali del ricorrente contenuti nella medesima posizione
22Non luogo a provvedere sul ricorso
22Non luogo a provvedere sul ricorso
22Non luogo a provvedere sul ricorso, in ordine alla richiesta di cancellazione dei dati relativi al finanziamento concesso da Citicorp Finanziaria S.p.A.-Citifin/infondato il ricorso, in ordine alla richiesta di cancellazione dei dati relativi all'emissione di una carta di credito da parte di Fin-Eco Banca ICQ S.p.A./accolto parzialmente il ricorso nei confronti di Crif S.p.A., limitatamente ai dati di cui alla cancellazione dalla banca dati accessibile ai terzi dei dati personali relativi al finanziamento concesso da Agos Service-Itafinco
22Ricorso infondato
22Non luogo a provvedere sul ricorso
22Non luogo a provvedere sul ricorso
22Non luogo a provvedere sul ricorso
22Non luogo a provvedere sul ricorso
19Accolto il ricorso nei confronti di TIM-Telecom Italia Mobile S.p.A., per quanto attiene alle richieste dell'interessata volte ad avere conferma dell'esistenza di dati, ad ottenerne la comunicazione in forma intelligibile, a conoscere la relativa origine, la logica e le finalità del trattamento/non luogo a provvedere sul ricorso in ordine alle restanti richieste
18Ricorso inammissibile
18Ricorso inammissibile
18Ricorso inammissibile
18Accolto il ricorso nei confronti di TIM-Telecom Italia Mobile S.p.A., in ordine alla richiesta della ricorrente di conoscere in modo intelligibile tutti i dati personali che la riguardano, nonchÉ la loro origine e le finalità del relativo trattamento/non luogo a provvedere sul ricorso, in ordine alle altre richieste
18Non luogo a provvedere sul ricorso
18Ricorso inammissibile
18Ricorso inammissibile
18Ricorso inammissibile
18Non luogo a provvedere sul ricorso
18Ricorso inammissibile
18Ricorso inammissibile
16Ricorso inammissibile
16Accolto parzialmente il ricorso nei confronti di Crif S.p.A., in ordine alla richiesta di cancellare i dati personali relativi al finanziamento concluso da più di unanno (e riportati nella posizione n. 2 del report allegato in atti dalla resistente e aggiornato al 10/11/2003)/non luogo a provvedere sul ricorso in ordine alle rimanenti posizioni censite nella banca dati di Crif S.p.A.
16Ricorso inammissibile
16Non luogo a provvedere sul ricorso
16Ricorso inammissibile
16Ricorso inammissibile
16Ricorso inammissibile
16Inammissibile la richiesta di conoscere le generalità deinove firmatari della dichiarazione presentata dal ricorrente al Comune di Ponte Nizza/non luogo a provvedere sul ricorso in riferimento alle restanti richieste
10Accolto il ricorso nei confronti di Banca Fideuram S.p.A. di adempiere alle richieste del ricorrente/non luogo a provvedere in riferimento ai soli dati personali già comunicati al ricorrente
10Non luogo a provvedere sul ricorso
10Non luogo a provvedere sul ricorso
10Ricorso infondato
10Accolto parzialmente il ricorso nei confronti di Crif S.p.A., in ordine alla richiesta di cancellare i dati personali relativi ai due finanziamenti conclusisi da più diun anno (e riportati nelle posizioni nn. 3 e 6 del report allegato in atti dalla resistente e aggiornato al 7/11/2003)/non luogo a provvedere in ordine alle rimanenti posizioni censite nella banca dati di Crif S.p.A.
10Non luogo a provvedere sul ricorso
10Rcorso infondato
10Ricorso inammissibile
10Non luogo a provvedere sul ricorso
9Non luogo a provvedere sul ricorso, limitatamente ai dati personali già comunicati in modo intelligibile all'interessato/accolto il ricorso nei confronti di Deutsche Bank S.p.A., in riferimento all'accesso a tutti gli altri dati personali non ancora comunicati al ricorrente
9Non luogo a provvedere sul ricorso
9Non luogo a provvedere sul ricorso
9Inammissibile la richiesta di cancellazione dei datipersonali relativi alla ricorrente/non luogo a provvedere in ordine alle restanti richieste
9Infondate le richieste di cancellazione dei dati del ricorrente trattati al proprio interno da Fiditalia S.p.A. e di opposizione alla loro comunicazione a soggetti terzi/non luogo a provvedere in ordine ai restanti profili
9Ricorso in opposizione alla diffusione dei dati personalicontenuti in un avviso di convocazione del Consiglio comunale del 29/9/2003 (che riportava, tra i punti dell'ordine del giorno, la voce: "riconoscimento debito fuori bilancio di cui al provvedimento del giudice dell'esecuzione Tribunale di Messina - Lord Bagno s.n.c./ XY - Comune di PK")
5Non luogo a provvedere sul ricorso
5Non luogo a provvedere sul ricorso
5Non luogo a provvedere sul ricorso
5Non luogo a provvedere sul ricorso
5Accolto il ricorso confronti di Netpower s.a.s., con riferimento alle richieste concernenti l'origine dei dati personali relativi all'interessato e l'opposizione al trattamento/non luogo a provvedere sul ricorso, in ordine alla richiesta di conoscere gli estremi identificativi del responsabile del trattamento
5Non luogo a provvedere sul ricorso
5Ricorso inammissibile
5Non luogo a provvedere sul ricorso
5Non luogo a provvedere sul ricorso
5Ricorso infondato
5Ricorso infondato
5Inammissibile il ricorso per ciò che concerne la richiestadi attestazione/non luogo a provvedere sul ricorso ai sensi dell'art. 20, comma 2, d.P.R. n. 501/1998 per quanto riguarda la richiesta di cancellazione
2Non luogo a provvedere sul ricorso
2Non luogo a provvedere sul ricorso/inammissibile il ricorso per quanto attiene alle altre richieste, non previamente formulate nell'istanza
2Il Garante segnala a Mediaset S.p.A. e ai sindaci di Asiago eRoana la necessità di conformare i trattamenti di dati personali ai principi richiamati nel presente provvedimento, anche in relazione al loro ulteriore trattamento
2Non luogo a provvedere sul ricorso
NOVEMBRE26Trattamento dei dati personali da parte di una finanziaria a seguito di una richiesta di finanziamento non accolta
26Non luogo a provvedere sul ricorso, con riferimento alle richieste dell'interessata volte a conoscere l'origine di dati personali che la riguardano, la logica e lefinalità del trattamento, nonché in ordine alla richiesta di conoscere i medesimi dati personali/infondata l'opposizione al trattamento formulata dalla ricorrente/inammissibile la richiesta di risarcimento dei danni
26Accolto il ricorso nei confronti di Claritas Italia S.p.A., con il quale il ricorrente, accanto ad istanze non previste dalla Legge 675/1996, aveva chiesto conferma dell'esistenza di dati personali che lo riguardano, di ottenerne la comunicazione in forma intelligibile e diconoscerne l'origine
26Non luogo a provvedere sul ricorso in ordine alla richiesta del ricorrente di conoscere i dati personali che lo riguardano, limitatamente a quelli contenuti nel documentoconsegnato all'interessato in data 31/7/2003/accolto parzialmente il ricorso nei confronti del Comune di Ponte Nizza, limitatamente alla richiesta di conoscere l'origine dei dati già messi a disposizione dell'interessato, nonch´ di accedere ai dati personali ancora non comunicati
26Non luogo a provvedere sul ricorso
26Accolto il ricorso nei confronti di Franco Levi, di fornire integrale riscontro ad una istanza con la quale il ricorrente, nel contestare l'invio di numerosi messaggi di posta elettronica non sollecitati (volti ad illustrare le attività di un organismo e a promuovere un libro), accanto a due richieste non previste dall'art. 13 della legge n. 675/1996, aveva chiesto conferma dell'esistenza di dati personali che lo riguardano, la comunicazione degli stessi in forma intelligibile e la loro origine, le finalità e modalità del trattamento, nonché gli estremi identificativi del titolare del trattamento. Con la medesima istanza, il ricorrente ha altresí chiesto la cancellazione dei dati personali che lo riguardano dagli archivi del resistente e l'attestazione che tale cancellazione sia stata portata a conoscenza di coloro ai quali i dati siano stati comunicati o diffusi, opponendosi anche al loro ulteriore trattamento per la predetta finalità
26Ricorso infondato
19Ricorso inammissibile
19Ricorso inammissibile
19Inammissibile la richiesta volta a conoscere il nominativodell'"incaricato" della "visita domiciliare"/infondata la richiesta di cancellazione di dati personali formulata dall'interessata/accolto parzialmente il ricorso nei confronti di Rai-Radiotelevisione Italiana S.p.A., limitatamente alla richiesta riguardante l'origine dei dati/non luogo a provvedere sul ricorso, ai sensi dell'art. 20, comma 2, del d.P.R. n. 501/1998, in ordine alle restanti richieste
19Accolto il ricorso nei confronti di TIM-Telecom Italia Mobile S.p.A., per avere conferma dell'esistenza di dati del ricorrente, ed ottenerne la comunicazione in formaintelligibile, la relativa origine, la logica e le finalità del trattamento/non luogo a provvedere sul ricorso, ai sensi dell'art. 20, comma 2 del d.P.R. n. 501/1998, in ordine alla restante richiesta relativa alresponsabile del trattamento
19Ricorso inammissibile
19Ricorso inammissibile
19Ricorso infondato
19Accolto il ricorso nei confronti di TIM-Telecom Italia Mobile S.p.A., per ottenere conferma dell'esistenza di dati del ricorrente, conoscerne il contenuto in modo intelligibile, l'origine, la logica e le finalità del trattamento/non luogo a provvedere sul ricorso, ai sensi dell'art. 20, comma 2 del d.P.R. n. 501/1998 in ordine alle richieste relative al responsabile del trattamento e all'invio di sms promozionali
19Ricorso inammissibile
19Ricorso infondato
19Accolto il ricorso nei confronti dell'avv. Ciro Cappelli, limitatamente alla richiesta di accedere ai dati personali del defunto Salvatore Di Salvo e di comunicarli in forma intelligibile/non luogo a provvedere sul ricorso in ordine alle restanti richieste del ricorrente/inammissibile la richiesta di risarcimento dei danni formulata dal ricorrente
19Ricorso inammissibile
19Non luogo a provvedere sul ricorso
19Non luogo a provvedere sul ricorso
19Non luogo a provvedere sul ricorso
19Non luogo a provvedere sul ricorso
19Ricorso inammissibile
19Non luogo a provvedere sul ricorso
14Ricorso inammissibile nei confronti di Crif S.p.A./Accolto il ricorso nei confronti di Fiditalia S.p.A., per la cancellazione dei dati personali relativi al finanziamento del 1997, asseritamente estinto da tempo, dalla banca dati di Crif S.p.A.
14Accolto il ricorso nei confronti di Fiditalia S.p.A., limitatamentealla richiesta di comunicare in forma intelligibile i dati personali che riguardano il ricorrente/non luogo a provvedere sul ricorso ai sensi dell'art. 20, comma 2, del d.P.R. n. 501/1998, in ordine alle restanti richieste formulate dal ricorrente nei confronti di Fiditalia S.p.A., C.D.C Servizi finanziari s.r.l., C.T.C.-Consorzio per la tutela del credito e Crif S.p.A.
14Accolto parzialmente il ricorso nei confronti di Deutsche Bank S.p.A.-Servizio BankAmericard, in ordine alla richiesta di accesso a dati personali del ricorrente detenuti all'interno di giudizi e valutazioni o in forma di punteggi o classifiche sul grado di affidabilità osolvibilità/non luogo a provvedere sul ricorso, in ordine alle restanti richieste
13Non luogo a provvedere sul ricorso
13Non luogo a provvedere sul ricorso nei confronti di ASSIBA-Società di Assicurazioni S.p.A. e Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A., in ordine alle richieste volte ad accedere ai dati personali dei coniugi defunti formulate nei confronti di entrambi i ricorrenti/infondato il ricorso per la restante parte riguardante l'istanza di conoscere il nominativo della persona designata come beneficiario della polizza, proposta nei soli confronti di ASSIBA
13Non luogo a provvedere sul ricorso
13Non luogo a provvedere sul ricorso, in relazione alla richiesta di accesso ai dati personali formulata dall'interessato/inammissibile la richiesta di cancellazione dei dati
13Accolto il ricorso nei confronti di TIM-Telecom Italia Mobile S.p.A., in ordine alla richiesta del ricorrente di conoscere in modo intelligibile tutti i dati personali che lo riguardano, nonché la loro origine e le finalità del relativo trattamento/non luogo a provvedere sul ricorso, ai sensi dell'art. 20, comma 2 del d.P.R. n. 501/1998, in ordine alle altre richieste
13Parziale accoglimento del ricorso nei confronti di Deutsche Bank S.p.A.-Divisione Prestitempo e Credit Service s.n.c., e ai sensi dell'art. 29, comma 4, della legge n. 675/1996, quale misura necessaria a tutela dei diritti dell'interessato, sospensione temporanea della comunicazione i scarsa affidabilitàa Crif S.p.a. e C.T.C. Consorzio per la tutela del credito dei dati relativi al rapporto di finanziamento in questione per il solo tempo necessario/infondato il ricorso nei confronti di Credit service s.n.c.
13Infondato il ricorso nei confronti di Autostrada dei Fiori S.p.A., in ordine alla richiesta relativa al trattamento effettuato tramite i videoterminali posti nei caselli/non luogo a provvedere sul ricorso ai sensi dell'art. 20, comma 2, del d.P.R. n. 501/1998 in ordine ai restanti profili
13Ricorso infondato
13Non luogo a provvedere sul ricorso
13Non luogo a provvedere sul ricorso
13Accolto parzialmente il ricorso nei confronti di ConsultingWeb s.r.l., in ordine alla richiesta di conoscere il nominativo del/i responsabile/i eventualmente designato/i/non luogo a provvedere sul ricorso, in ordine alle rimanenti richieste/inammissibile la richiesta di risarcimento dei danni
13Ricorso inammissibile
12Non luogo a provvedere sul ricorso
12Non luogo a provvedere sul ricorso
12Non luogo a provvedere sul ricorso
12Non luogo a provvedere sul ricorso
12Non luogo a provvedere sul ricorso
12Ricorso inammissibile
12Ricorso inammissibile
12Ricorso inammissibile
12Ricorso inammissibile
12Inammissibile il ricorso proposto nei confronti di Sogefactor S.r.l./infondato il ricorso in ordine alla richiesta di cancellazione dei dati trattati all'interno di Fiditalia S.p.A./accolto il ricorso nei confronti di Fiditalia S.p.A., limitatamente alla richiesta di ottenere lacomunicazione in forma intelligibile di tutti i dati personali dell'interessato/non luogo a provvedere sul ricorso ai sensi dell'art. 20, comma 2, del d.P.R. n. 501/98, in ordine alle restanti richieste
12Non luogo a provvedere sul ricorso
12Ricorso inammissibile
12Ricorso inammissibile
12Accolto parzialmente il ricorso nei confronti di ConsultingWeb S.r.l., per ottenere la comunicazione in forma intelligibile di tutti i dati personali che riguardano il ricorrente/accolto, altresí, parzialmente il ricorso per quanto riguarda l'opposizione al trattamento per fini promozionali e pubblicitari/non luogo a provvedere sul ricorso ai sensi dell'art. 20, comma 2, del d.P.R. n. 501/1998 in ordine alle restanti richieste
12Non luogo a provvedere sul ricorso
12Ricorso infondato
12Non luogo a provvedere sul ricorso
5Accolto il ricorso nei confronti di La Locanda dei F.lli Rosafio Gianfranco, Adriano e Mauro s.n.c., per la cessazione del comportamento illegittimo e la cancellazione dell'indirizzo di posta elettronica del ricorrente, nonchédi comunicare al ricorrente l'origine deidati personali che lo riguardano e gli estremi identificativi del responsabile del trattamento eventualmente designato
5Non luogo a provvedere sul ricorso
5Accolto il ricorso nei confronti di Bruno Ciaruffoli in qualità di responsabile del sito www.prelevaemail.net, per la cessazione del comportamento illegittimo e la cancellazione dell'indirizzo di posta elettronica del ricorrente, nonché di comunicare al ricorrente tutti i dati personali che lo riguardano in proprio possesso, nonché l'origine degli stessi, le finalità e le modalità del trattamento
5Ricorso infondato
5Ricorso infondato
5Non luogo a provvedere sul ricorso in ordine alla richiesta di cancellazione dei dati personali di cui alle posizioni nn. 3, 6 e 7 del report Crif del 23/1/2003/infondato il ricorso, in ordine alla richiesta di cancellazione della posizione n. 5 di cui almedesimo report Crif/accolto parzialmente il ricorso nei confronti di Crif, limitatamente alla cancellazione dalla banca dati accessibili ai terzi dei dati personali del ricorrente di cui alle posizioni nn. 1, 2 e 4 del report
5Non luogo a provvedere sul ricorso
5Non luogo a provvedere sul ricorso
5Non luogo a provvedere sul ricorso nei confronti di Vodafone Omnitel N.V., in ordine alla richiesta di conoscere i dati di traffico telefonico in uscita/inammissibili le restanti richieste
5Non luogo a provvedere sul ricorso
5Non luogo a provvedere sul ricorso
5Divieto di trattamento dei dati del ricorrente, effettuato da La Locanda dei F.lli Rosafio Gianfranco, Adriano e Mauro s.n.c.
5Accolto il ricorso nei confronti di Crif S.p.A., di corrispondere alla richiesta di cancellazione formulata dal ricorrente, con riferimento ad un finanziamento estinto senzaulteriori pendenze in data 17/4/2002
5Ricorso inammissibile
5Accolto il ricorso per l'annotazione richiesta dal ricorrente nel registro dei battesimi della Parrocchia S. Gioacchino in Prati di Roma
OTTOBRE29Titolare, responsabile, incaricato - Comunicazione delle generalità del responsabile eventualmente designato
29Telecomunicazioni - Telefonia fissa: accesso al traffico telefonico "in uscita"
29Telecomunicazioni - Traffico telefonico e conservazione dei dati
29Reti telematiche e Internet - Gli indirizzi di posta elettronica conoscibili su web non sono utilizzabili per finalità commerciali
29Reti telematiche e Internet - Disponibilità di indirizzi e-mail e loro uso per fini commerciali
29Procedimento relativo ai ricorsi - Tardivo riscontro alle richieste dell'interessato
29Procedimento relativo ai ricorsi - Offerte commerciali di un istituto di credito: soddisfatte le richieste dell'interessato
29Procedimento relativo ai ricorsi - Assicurazioni: comunicazione della relazione medica
29Procedimento relativo ai ricorsi - Adeguato riscontro alle richieste avanzate
29Lavoro e previdenza sociale - Accesso ai dati detenuti dal datore di lavoro
29Istituti di credito - Accesso ai propri dati gratuito e non condizionato
29Diritti dell'interessato - Perizie medico-legali: comunicazione tramite il medico dei dati
29Diritti dell'interessato - Opposizione al trattamento per finalità commerciali
29Diritti dell'interessato - Non necessaria la motivazione per l'accesso ai dati
29Diritti dell'interessato - Marketing diretto: uso di elenchi pubblici
29Diritti dell'interessato - Carte di credito: richiesta di cancellazione dei dati dei familiari
29Diritti dell'interessato - Adeguato riscontro alle richieste dell'interessato
29Dati sensibili - Visite specialistiche per l'accertamento di malattia professionale
29Dati sensibili - Perizie medico-legali: accesso tramite un medico designato
22Non luogo a provvedere sul ricorso
22Ricorso inammissibile
22Ricorso inammissibile
22Ricorso inammissibile
22Ricorso inammissibile
22Ricorso inammissibile
22Ricorso inammissibile
22Ricorso inammissibile
22Ricorso inammissibile
22Non luogo a provvedere sul ricorso
22Non luogo a provvedere sul ricorso
16Ricorso inammissibile
8Istituti di credito - Comunicazione al fideiussore dei dati relativi al conto corrente
8Diritti dell'interessato - Pubblicazione di fotografie e richiesta di azioni inibitorie
8Diritto di accesso - Operazioni bancarie: accesso alla documentazione relativa al defunto
7Diritti dell'interessato - Non adempie le richieste un elenco generico dei dati posseduti
1Reti telematiche e Internet - Diffusione su internet di indirizzi di posta elettronica
1Reti telematiche e Internet - Consenso preventivo ed informato per le e-mail promozionali
1Reti telematiche e Internet - Consenso ed e-mail promozionali
1Procedimento relativo ai ricorsi - Consenso, obblighi contrattuali e pubblicità
1Procedimento relativo ai ricorsi - Adeguato riscontro alle richieste avanzate
SETTEMBRE25Reti telematiche e Internet - E-mail: necessario il consenso per l'utilizzo a fini commerciali
25Reti telematiche e Internet - Indirizzi e-mail conoscibili on line: limiti all'uso generalizzato
25Reti telematiche e Internet - E-mail commerciali solo previo consenso dell'interessato
25Procedimento relativo ai ricorsi -Prodotti finanziari: riscontro alle richieste dell'interessato
25Procedimento relativo ai ricorsi - Referendum consultivo su una ristrutturazione: richiesta di cancellazione delle generalità dell'architetto
25Procedimento relativo ai ricorsi - Consenso ed uso dell'e-mail a fini commerciali
25Diritti dell'interessato - Accesso ai dati: completo riscontro dei dati detenuti
22Videosorveglianza - Videosorveglianza ed informativa idonea e completa
22Titolare, responsabile, incaricato - Comunicazione all'interessato delle generalità del responsabile
22Telecomunicazioni - Chiamate in uscita: l'interessato può avere accesso ai dati che lo riguardano
22Reti telematiche e Internet - Invio di corrispondenza promozionali ad un indirizzo e-mail solo previo consenso
22Reti telematiche e Internet - E-mail e spamming: adeguato il riscontro fornito in base alle informazioni detenute
22Reti telematiche e Internet - Generazione automatica di indirizzi e-mail e loro uso a fini promozionali
22Procedimento relativo ai ricorsi - Non luogo a provvedere se viene fornito idoneo riscontro
22Procedimento relativo ai ricorsi - Ingiustificata richiesta di cancellazione
22Procedimento relativo ai ricorsi - Esistenza dei dati in archivio ed adeguato soddisfazione delle richieste avanzate
22Diritti dell'interessato - Accesso ai dati contenuti in una perizia medico-legale
22Diritti dell'interessato - Pubblici registri immobiliari: dati utilizzati anche in assenza di esplicito consenso
22Diritti dell'interessato - Titolare del trattamento e misure di sicurezza
22Diritti dell'interessato - Richiesta di accesso dell'erede a polizze assicurative stipulate dal defunto
18Diritti dell'interessato - Prestiti ed aggiornamento dei dati
18Dati sensibili - Appartenenza religiosa e richiesta di aggiornamento dei dati
LUGLIO30Non luogo a provvedere sul ricorso nei confronti di Enel distribuzione S.p.A., in ordine alla richiesta della ricorrente di conoscere i dati personali che la riguardano limitatamente ai dati contenuti negli estratti, nei fascicoli visionati e nei documenti di cui ha estratto in parte copia/accolto parzialmente il ricorso in riferimento alla richiesta di accedere ai dati personali dell'interessata/inammissibile il ricorso in riferimento alla richiesta volta a conoscere gli eventuali soggetti ai quali i dati sarebbero stati comunicati
30Ricorso inammissibile
30Ricorso inammissibile
30Inammissibile il ricorso, con riferimento alle istanze del ricorrente Ernesto Passavanti/non luogo a provvedere ai sensi dell'art. 20, comma 2, deld.P.R. n. 501/1998 in ordine alle istanze della sig.a Maria Passavanti
30Ricorso inammissibile
30Ricorso inammissibile
30Inammissibile il ricorso proposto nei confronti di DinersClub Italia S.p.A./infondato il ricorso nei confronti di Croma recuperi S.a.s. di E. Murtas e C.
30Ricorso inammissibile
30Ricorso inammissibile
30Ricorso inammissibile
30Ricorso inammissibile
30Ricorso inammissibile
30Ricorso inammissibile
25Ricorso inammissibile
25Ricorso inammissibile
24Non luogo a provvedere sul ricorso nei confronti di Cooperativa agricola di Trevi S.c. a r.l. in liquidazione, in ordine alla richiesta di cancellazione dei dati/accolto parzialmente il ricorso in ordine alle restanti richieste
24Accolto parzialmente il ricorso nei confronti di Zone Attive S.r.l., in ordine all'opposizione al trattamento dei dati personali/non luogo a provvedere sul ricorso, in ordine alle restanti richieste
24Ricorso inammissibile
24Non luogo a provvedere sul ricorso
24Accolto parzialmente il ricorso nei confronti di Telecom Italia Mobile S.p.A., in ordine alla richiesta del ricorrente di conoscere i dati personali che lo riguardano/non luogo a provvedere sul ricorso in ordine alle richieste relative alle finalità, al titolare e al responsabile del trattamento/inammissibile il ricorso per ciò che concerne le altre richieste
24Ricorso inammissibile
24Ricorso inammissibile
24Non luogo a provvedere sul ricorso
24Ricorso inammissibile
24Accolto il ricorso nei confronti di Poste italiane S.p.A., in ordine alla richiesta di conoscere gli estremi identificativi del responsabile del trattamento eventualmente designato/infondata la richiesta volta a conoscere gli estremi identificativi del titolare del trattamento/inammissibile la richiesta volta a conoscere le misure minime di sicurezza adottate dal titolare del trattamento
24Ricorso inammissibile
16Accolto parzialmente il ricorso nei confronti di Consum.it S.p.A., in ordine alla richiesta del ricorrente di conoscere i dati personali che lo riguardano/infondata la richiesta di cancellazione dei dati
16Ricorso inammissibile
16Non luogo a provvedere sul ricorso
16Parziale accoglimento del ricorso nei confronti di Compass S.p.A., per la sospensione temporanea della comunicazione a Crif S.p.a. ed Experian S.p.a. di altri dati personali relativi al rapporto di finanziamento intercorrente con l'interessato, per il solo tempointercorrente fino alla data in cui saranno operativi i nuovi presupposti del trattamento
16Non luogo a provvedere sul ricorso
16Ricorso infondato
16Inammissibile il ricorso proposto nei confronti di DaimlerChrysler Servizi finanziari S.p.A./infondato il ricorso proposto nei confronti di Crif S.p.A.
16Non luogo a provvedere sul ricorso
16Non luogo a provvedere sul ricorso
16Accolto il ricorso nei confronti di Telecom Italia Mobile S.p.A., in ordine alla richiesta del ricorrente di conoscere i dati personali che lo riguardano/non luogo a provvedere sul ricorso in ordine alle richieste relative alle finalità, al titolare e al responsabile del trattamento/inammissibile il ricorso per ciò che concerne le altre richieste
16Accolto il ricorso nei confronti di Bruno Ciaruffoli, il quale, nel contestare l'invio di un messaggio di posta elettronica avente contenuto promozionale (software per raccolte massive di e-mail), il ricorrente si è opposto al trattamento dei dati personali che lo riguardano ed aveva chiesto di conoscere la loro origine, nonché gli estremi identificativi del responsabile del trattamento
16Ricorso inammissibile
16accolto il ricorso nei confronti di Teleset Italia s.r.l., con il quale, nel contestare l'invio di un messaggio di posta elettronica avente contenuto promozionale a sfondo erotico relativo al sito Internet www.cliccaetrova.com,, il ricorrente si è opposto al trattamento dei dati personali che lo riguardano ed ha chiesto di conoscere la loro origine e gli estremiidentificativi del responsabile del trattamento
16Non luogo a provvedere sul ricorso nei confronti di Compass S.p.A., per quanto riguarda la comunicazione dei dati del ricorrente a Crif S.p.A./infondato il ricorso per quanto attiene alla conservazione dei dati ad esclusivi fini interni presso la resistente/inammissibile la richiesta di risarcimento dei danni
16Non luogo a provvedere sul ricorso nei confronti di Fiditalia S.p.A., in ordine alla richiesta del ricorrente di conoscere i dati personali che lo riguardano/inammissibile il ricorso per quanto attiene alle altre richieste
11Ricorso inammissibile
9Non luogo a provvedere sul ricorso
9Ricorso inammissibile
9Ove l'interessato, destinatario di un non richiesto messaggio di posta elettronica avente contenuto promozionale, si opponga all'utilizzo dei suoi dati - in particolare, del suo indirizzo e-mail - per tali finalità, il titolare del trattamento è tenuto ad interrompere l'invio dei messaggi ed a cancellare i dati
9Non luogo a provvedere sul ricorso
9Ricorso inammissibile
9Ricorso inammissibile
9Non luogo a provvedere sul ricorso
9Non luogo a provvedere sul ricorso
9Accolto il ricorso nei confronti di XY s.r.l. di astenersi dall'invio di messaggi aventi contenuto promozionale all'indirizzo di posta elettronica del ricorrente e dall'ulteriore utilizzazione illecita dei suoi dati personali
9Non luogo a provvedere sul ricorso
9Non è fondata la richiesta dell'interessato di cancellazione dei dati che lo riguardano dall'archivio di una società finanziaria che li detenga inrelazione ad un pregresso rapporto di finanziamento ed in ossequio agli obblighi legali di conservazione delle scritture contabili
9Ricorso inammissibile
2Il titolare del trattamento, a cui l'interessato abbia chiesto lacomunicazione dei dati personali che lo riguardano, non può limitarsi a dare conferma della loro esistenza e a citarli per categorie astratte, ma deve fornire l'elenco dettagliato e completo delle informazioni in proprio possesso
2L'utilizzazione di indirizzi di posta elettronica ottenuti attraverso particolari software o reperiti in Internet non è consentita per l'invio generalizzato di e-mail aventi contenuto commerciale o pubblicitario
2L'indirizzo di posta elettronica, reso conoscibile attraverso siti web, in relazione a determinate finalità, non può essere utilizzato per l'invio generalizzato di messaggi pubblicitari.
2Il ricorso al Garante non regolarizzato nei termini stabiliti è inammissibile
2Il mancato riscontro alle richieste avanzate dall'interessato comporta l'integrale accoglimento del ricorso proposto al Garante
2Non fornisce adeguata risposta alla richiesta dell'interessato diconoscere i dati che lo riguardano la sola conferma da parte del titolare del trattamento dell'esistenza, nei propri archivi, di informazioni relative agli intercorsi rapporti contrattuali ed ai contenziosi che ne erano scaturiti, senza comunicazione, nel dettaglio, di tutti i dati detenuti.
2Ove l'interessato rivolga l'istanza di accesso ai dati nei confronti di soggetto che non è l'effettivo titolare del trattamento, va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso proposto al Garante
2I dati dell'interessato relativi ad un finanziamento, in rapporto al quale si sono registrati contrattempi nel pagamento di alcune rate, devono essere cancellati dagli archivi delle "centrali rischi" private, con il passaggio di un anno dall'estinzione del rapporto avvenuta senza perdite, debiti residui o pendenze
2La tardività del riscontro, fornito all'interessato solo dopo la presentazione del ricorso, determina il pagamento, anche parziale, delle spese del procedimento a carico del titolare del trattamento
2Ricorso inammissibile
2Costituisce corretto adempimento alla richiesta dell'interessato - infortunatosi a seguito di un incidente sul lavoro - di conoscere i dati che lo riguardano contenuti nelle perizie medico legali redatte sulla sua persona dai sanitari di fiducia (medico di zona e medico centrale) di una società di assicurazioni,
2Ciascun titolare del trattamento è tenuto ad adottare tutte le misure organizzative idonee a fornire tempestiva risposta, anche negativa, alle istanze di accesso ai dati personali
GIUGNO30Ricorso inammissibile
24Non luogo a provvedere sul ricorso
24Non luogo a provvedere sul ricorso
24Non luogo a provvedere sul ricorso
24Accolto il ricorso nei confronti di Maria Vitalucci, di astenersi dal trattare illecitamente i dati del ricorrente e di comunicare al ricorrente gli estremi identificativi del/i responsabile/i del trattamento eventualmente designato/i
24Non luogo a provvedere sul ricorso
24Non luogo a provvedere sul ricorso
24Inammissibile la richiesta di cancellazione dei dati personali del ricorrente dalle centrali rischi private cui erano stati comunicati da Fiatsava s.p.a./non luogo a provvedere sul ricorso, per quanto riguarda le altre richieste
24Ricorso inammissibile
24Accolto il ricorso nei confronti di Corallina Tours s.r.l., con il quale la ricorrente, dopo aver ricevuto al proprio indirizzo di posta elettronica una comunicazione promozionale, aveva formulato un'opposizione al trattamento dei dati personali che la riguardano
24Accolto il ricorso nei confronti di Teleset Italia s.r.l., in riferimento alla richiesta di conoscere gli estremi identificativi del/dei responsabile/i del trattamento eventualmente designato/i/non luogo a provvedere sul ricorso, in riferimento alle altre richieste
24Accesso al complesso dei dati personali relativi all'interessato detenuti dal datore di lavoro
19Accolto il ricorso in ordine alla richiesta di conoscere tutti i dati personali dell'interessato eventualmente detenuti da Telecom Italia S.p.A. e non ancora comunicati
18Accolto il ricorso nei confronti di Alfredo Vulcano, per ciò che attiene all'opposizione al trattamento illecito dei dati personali del ricorrente, nonché per quanto concerne le richieste di conoscere l'origine dei dati del ricorrente e tutti gli estremi identificativi del titolare e del responsabile del relativo trattamento
18Accolto il ricorso nei confronti di Asl di Vallecamonica-Sebino, con il quale i ricorrenti hanno chiesto di accedere, al contenuto di una lettera datata 13.1.2003, scritta da un direttore dell'Azienda e asseritamente contenente informazioni personali relative ai ricorrenti, nonché ai dati contenuti nei relativi fascicoli personali
18Non luogo a provvedere sul ricorso
18Non luogo a provvedere sul ricorso
18Non luogo a provvedere sul ricorso
18Ricorso inammissibile
18Accolto il ricorso nei confronti di FrancoAngeli s.r.l., dicomunicare al ricorrente gli estremi identificativi del responsabile del trattamento eventualmente designato/non luogo a provvedere sul ricorso, in ordine alle altre richieste
18Accolto parzialmente il ricorso nei confronti di Crif S.p.A.;, in ordine alla richiesta di cancellazione dei dati personali del ricorrente riferiti al prestito finalizzato concesso da Finconsumo Banca S.p.A. nel 1997 (posizione n. 4 del "report"/non luogo a provvedere sul ricorso in ordine alla richiesta di cancellazione riferita agli altri dati personali cancellati dalla resistente
18Accolto il ricorso nei confronti di La Locanda dei F.lli Rosafio Gianfranco, Adriano e Mauro s.n.c., con il quale il ricorrente, nel contestare l'invio di alcuni messaggi di posta elettronica a contenuto promozionale non sollecitati, aveva chiesto di conoscere gli estremiidentificativi del responsabile del trattamento eventualmente designato, di ottenere la conferma dell'esistenza di dati personali che lo riguardano e della loro origine, opponendosi altresì al trattamento dei dati svolto per finalità promozionali e chiedendo la cancellazione dei dati stessi, ivi compresol'indirizzo di posta elettronica
10Accolto il ricorso nei confronti di Euronova s.r.l., con il quale il ricorrente, nel contestare la ricezione di un catalogo per vendita di abbigliamento per corrispondenza, si era opposto al trattamento dei dati che lo riguardano ed aveva chiesto di conoscere l'origine dei propri dati, nonché il nominativo dell'eventuale responsabile del trattamento
10Non luogo a provvedere sul ricorso
10Inammissibili le richieste tese a conoscere gli estremiidentificativi dell'incaricato del trattamento e ad ottenere notizia dell'eventuale trasferimento a terzi con indicazione specifica di questi ultimi/non luogo a provvedere, in relazione alle richieste di comunicazione dei dati e di conoscere le finalità del trattamento, oltre che di cancellazione dei dati stessi/accolto il ricorso nei confronti di Netfraternity Network S.p.A., limitatamente alla richiesta di conoscere gliestremi identificativi del responsabile del trattamento eventualmente designato
10Ricorso inammissibile
10Non luogo a provvedere sul ricorso
10Accolto il ricorso nei confronti di Istituto della Enciclopedia Italiana, in ordine alla richiesta di cancellazione dei dati/non luogo a provvedere, in ordine alle altre richieste
5Accolto il ricorso nei confronti di INA-ASSITALIA, per avere conferma dell'esistenza dei propri dati personali e ottenerne comunicazione in forma intelligibile, di conoscere la logica e le finalità di raccolta e trattamento
5Non luogo a provvedere sul ricorso
5Accolto il ricorso nei confronti di Terme di Vinadio s.r.l., con il quale, nel contestare l'invio di alcuni messaggi di posta elettronica a contenuto promozionale, il ricorrente ha chiesto di conoscere gli estremi identificativi del responsabile del trattamento, l'esistenza di dati che lo riguardano e l'origine degli stessi, la logica e la finalità del trattamento, la loro comunicazione informa intellegibile, nonché l'eventuale comunicazione a terzi e, infine, la cancellazione degli stessi dagli archivi della società
5Non luogo a provvedere sul ricorso
5Accolto il ricorso nei confronti di Provincia di Genova, limitatamente alla richiesta di accesso ai dati personali ed alla richiesta di conoscere gli estremi identificativi del responsabile del trattamento eventualmente designato ed ordina alla Provincia di Genova di integrare i riscontri già forniti al ricorrente/ricorso inammissibile in ordine alla richiesta diconoscere i soggetti cui i dati sono stati comunicati/non luogo a provvedere sul ricorso, in ordine ai restanti profili
5Accolto il ricorso nei confronti di Albergo La Locanda s.n.c. dei F.lli Rosafio Gianfranco, Adriano e Mauro, con il quale il ricorrente, nel contestare l'invio di alcuni messaggi di posta elettronica a contenuto promozionale non sollecitati, aveva chiesto la comunicazione in forma intelligibile dei dati che lo riguardano e di conoscerne l'origine, la logica e le finalità del trattamento, gli estremi identificativi del titolare e, se designato, del responsabile. Il ricorrente ha chiesto altresí la cancellazione dei dati e l'attestazione che dell'avvenuta cancellazione venisse data conoscenza ai terzi cui i dati fossero stati comunicati o diffusi
5Inammissibile la richiesta di risarcimento del danno/infondato il ricorso in ordine ai restanti profili
5Non luogo a provvedere sul ricorso
5Accolto il ricorso nei confronti di Bruno Ciaruffoli, con il quale, nel contestare l'invio di un messaggio di posta elettronica a contenuto promozionale, aveva chiesto di conoscere gli estremi identificativi del responsabile del trattamento e l'origine dei dati personali che lo riguardano, opponendosi al loro ulteriore trattamento
5Infondata la richiesta di cancellazione dei dati delricorrente/non luogo a provvedere sul ricorso in ordine ai restanti profili
5Non luogo a provvedere sul ricorso
5 Inammissibile la richiesta del ricorrente di conoscere idati personali identificativi delle chiamate telefoniche "in entrata"
MAGGIO29Non luogo a provvedere sul ricorso
29Non luogo a provvedere sul ricorso
29Non luogo a provvedere sul ricorso
29Non luogo a provvedere sul ricorso
29Non luogo a provvedere sul ricorso
29Non luogo a provvedere sul ricorso
29Non luogo a provvedere sul ricorso
21Non luogo a provvedere sul ricorso
21Non luogo a provvedere sul ricorso
21Non luogo a provvedere sul ricorso
21Non luogo a provvedere sul ricorso
21Non luogo a provvedere sul ricorso
21Non luogo a provvedere sul ricorso
21Non luogo a provvedere sul ricorso
21Non luogo a provvedere sul ricorso
16Non luogo a provvedere sul ricorso
16Non luogo a provvedere sul ricorso
16Non luogo a provvedere sul ricorso
16Non luogo a provvedere sul ricorso
13Non luogo a provvedere sul ricorso
13Non luogo a provvedere sul ricorso
13Non luogo a provvedere sul ricorso
13Non luogo a provvedere sul ricorso
13Non luogo a provvedere sul ricorso
13Non luogo a provvedere sul ricorso
13Non luogo a provvedere sul ricorso
13Non luogo a provvedere sul ricorso
13Non luogo a provvedere sul ricorso
13Non luogo a provvedere sul ricorso
13Ricorso infondato
9Ricorso infondato
9Accolto il ricorso nei confronti di Banca Commerciale Italiana S.p.A., oggi Banca Intesa S.p.A., con il quale il ricorrente, a far data dal 1984 aveva intrattenuto un rapporto di conto corrente bancario, e che non avrebbe ottemperato alle proprie istruzioni volte alla chiusura del conto stesso, mantenendolo quindi attivo, con conseguente maturazione di oneri e spese, fino al 2000, anno in cui il conto fu effettivamente estinto con totale definizione di ogni residua pendenza da parte del ricorrente e di cancellazione della segnalazione di "situazione finanziaria critica" associata al suo nominativo
b) dichiara non luogo a provvedere sul ricorso, ai sensi dell'art. 20,comma 2, del d.P.R. n. 501/1998, per ciò che attiene alla confermadell'esistenza dei dati personali e alla loro comunicazione in formaintelligibile;
c) dichiara inammissibile il ricorso per ciò che attiene allarichiesta di conoscere gli estremi identificativi dei terzi destinatari deidati
9Accolto parzialmente il ricorso nei confronti di Findomestic Banca S.p.A., con il quale la ricorrente aveva chiesto di conoscere i dati personali che la riguardano detenuti in relazione ad una apertura di credito revolving (utilizzabile mediante carta di credito) che la ricorrente sostiene di non aver mai richiesto, nonché di attivarsi per far disporre la cancellazione della segnalazione effettuata alla "centrale rischi" gestita da C.T.C. con riferimento al citato finanziamento dall'interessata "mai contratto o percepito", ma per il quale risulterebbe morosa
9Ricorso inammissibile
7Non luogo a provvedere sul ricorso
7Accolto il ricorso nei confronti di Davide Marco D'Amico in qualità di titolare dell'impresa individuale Finda 1, limitatamente alla richiesta di conoscere l'origine dei dati personali del ricorrente
7Infondata la richiesta volta ad ottenere il blocco deltrattamento dei dati e ad opporsi al trattamento degli stessi
7Accolto il ricorso nei confronti di Antonella Giordano con il quale il ricorrente, nel contestare l'invio di un messaggio di posta elettronica non sollecitata, concernente l'invito ad inserirsi in un meccanismo per l'invio sistematico di e-mail al fine di conseguire benefici economici, aveva chiesto di conoscere l'origine dei dati che lo riguardano e gli estremi identificativi del titolare e del responsabile del trattamento, opponendosi al trattamento medesimo
7Accolto il ricorso nei confronti di Nokia Italia S.p.A. da parte del ricorrente che, destinatario di un messaggio sms a contenuto promozionale inviato su un'utenza telefonica mobile da "ClubNokia" e relativo al sito internet www.nokia.it/club/sanremo, oltre che di diversi altri messaggi di tipo promozionale inviati a mezzo posta ordinaria, ha richiesto di conoscere l'origine dei dati personali che lo riguardano, la logica e le finalità del trattamento e il nominativo del responsabile eventualmente designato, oltre che di ottenere la comunicazione in forma intelligibile deimedesimi, nonché la loro cancellazione
7Accolto il ricorso nei confronti di Sogei-Società generale dell'informatica S.p.A. da parte della ricorrente, che ha lavorato alle dipendenze di Sogei-Società generale dell'informatica S.p.A. dal gennaio 1994 al gennaio 2003 in virtù di contratti di collaborazione coordinata e continuativa, con il quale aveva chiesto la comunicazione in forma intelligibile dei dati che la riguardano riferiti al rapporto di lavoro intercorso. Ciò, con specifico riferimento ai dati "relativi agli orari di ingresso e di uscita (...) per il suddetto periodo (...) registrati in apposita banca dati informatica e nel registro cartaceo di ingresso"
7Accolto il ricorso nei confronti di Ad Acta s.r.l., limitatamente alla richiesta di conoscere le finalità del trattamento e gli estremi identificativi del/i responsabile/i del trattamento eventualmente designati/non luogo a provvedere sul ricorso, in relazione alle istanze relative gli estremi identificativi del titolare del trattamento, al blocco e alla cancellazione dei dati personali relativi al ricorrente
7Ricorso infondato
7Ricorso infondato
7Non luogo a provvedere sul ricorso nei confronti di Telecom Italia S.p.A., in ordine alla richiesta di conoscere i dati relativi al traffico telefonico in uscita/inammissibile la richiesta di conoscere i dati personali identificativi delle chiamate telefoniche "in entrata"
7Non luogo a provvedere sul ricorso, in riferimento alla richiesta di accesso ai dati personali già comunicati dalla resistente/accolto il ricorso nei confronti di Nuova Tirrena Assicurazioni S.p.A., in relazione alla richiesta di accedere agli altri dati personali contenuti in unaperizia
7Non luogo a provvedere sul ricorso/ inammissibile la richiesta di risarcimento dei danni
APRILE24Accoglie il ricorso nei confronti di Diego Lunadei in qualità di responsabile del sito www.vendotutto.net, in riferimento alla richiesta di conoscere gli estremi identificativi del responsabile del trattamento dei dati personali eventualmente designato/non luogo a provvedere sul ricorso nei termini di cui in motivazione, in riferimento alle altre richieste
24Non luogo a provvedere sul ricorso
23Non luogo a provvedere sul ricorso
23Non luogo a provvedere sul ricorso
23Non luogo a provvedere sul ricorso
23Non luogo a provvedere sul ricorso
23Non luogo a provvedere sul ricorso
23Non luogo a provvedere sul ricorso
23Accolto il ricorso nei confronti di Hachette Rusconi S.p.A., limitatamente alla richiesta di conoscere gli estremi identificativi del/i responsabile/i del trattamento eventualmente designati/non luogo a provvedere sul ricorso, in relazione alle altre richieste
23Non luogo a provvedere sul ricorso
23Non luogo a provvedere sul ricorso
23Accolto il ricorso nei confronti di Società europea di edizioni S.p.A. in qualità di editore del quotidiano "Il Giornale", in riferimento alla richiesta di conoscere la logica, le modalità e le finalità del trattamento dei dati relativi all'interessato/non luogo a provvedere sul ricorso, in ordine alle restanti richieste di cui al ricorso medesimo
23Ricorso inammissibile
23Non luogo a provvedere sul ricorso
23Non luogo a provvedere sul ricorso
17Accolto il ricorso nei confronti di Paolo Maschera, in ordine all'opposizione al trattamento di cancellare l'indirizzo di posta elettronica del ricorrente e di astenersi dalsuo ulteriore utilizzo illecito/non luogo a provvedere sul ricorso in ordine alle altre richieste
17Ricorso infondato
17Non luogo a provvedere sul ricorso nei confronti di Findomestic Banca S.p.A., in ordine alle richieste dell'interessato di avere conferma dell'esistenza dei dati personali che lo riguardano, nonché in relazione alla richiesta di conoscere la logica e le finalità del trattamento/accolto il ricorso in riferimento alla richiesta di accedere ai dati inerenti al presunto utilizzo della carta di credito "Aura Mastercard"/accolto il ricorso in ordine alla richiesta volta a conoscere il nominativo del responsabile del trattamento
17Ricorso inammissibile
17Accolto il ricorso nei confronti di Deutsche Bank S.p.A. -Divisione Prestitempo, in ordine alla richiesta del ricorrente di conoscere l'origine dei dati personali che lo riguardano e di ottenere un'analitica comunicazione degli stessi/inammissibile il ricorso in ordine alle altre richieste dell'interessato
17Accolto il ricorso nei confronti di Finconsumo Banca S.p.A., da parte del ricorrente che, nel 1998 aveva stipulato un contratto relativo ad una operazione di credito al consumo e che ha chiesto l'immediata cancellazione dei dati personali che lo riguardano dalle banche dati del Consorzio per la tutela del credito-(CTC) e di Crif S.p.A., nelle quali tali dati erano stati precedentemente inseriti in relazione ad un ritardo nel pagamento di una rata del citato finanziamento, concluso comunque senza debiti o pendenze nel corso del 2001
17Ricorso in opposizione all'ulteriore diffusione di alcuni dati personali contenuti in una delibera con la quale la Giunta comunale ha autorizzato il Sindaco a resistere nel giudizio che l'interessata, dipendente del Comune, ha instaurato presso il locale Tribunale
16Ricorso infondato
16Ricorso inammissibile
15Accolto il ricorso nei confronti di Crif S.p.A., in ordine al finanziamento erogato da Compass S.p.A., ed alla richiesta di cancellazione formulata dalla ricorrente/non luogo a provvedere sul ricorso, in ordine alle richieste riferite al finanziamento a suo tempo erogato da BNL S.p.A./infondata la richiesta di cancellazione in ordine al finanziamento erogato da Volkswagen Bank GmbH/inammissibile il ricorso in ordine alla richiesta di risarcimento del danno formulata dalla ricorrente
15Accolto il ricorso nei confronti di Crif S.p.A., in ordine al finanziamento erogato da Compass S.p.A., ed alla richiesta di cancellazione formulata dal ricorrente/non luogo a provvedere sul ricorso, in ordine alle richieste riferite al finanziamento a suo tempo erogato da BNL S.p.A./ricorso infondato, in ordine al finanziamento erogato da Finconsumo Banca S.p.A./infondata la richiesta di cancellazione in ordine al finanziamento erogato da Volkswagen Bank GmbH/ inammissibile il ricorso in ordine alla richiesta di risarcimento del danno formulata dal ricorrente
10Ricorso infondato
10Non luogo a provvedere sul ricorso
10Non luogo a provvedere sul ricorso
9Non luogo a provvedere sul ricorso in relazione alla richiesta di conoscere le finalità del trattamento e gli estremi identificativi del titolare e del responsabile designato/accolto il ricorso nei confronti di Telecom Italia mobile S.p.A., in ordine all'opposizione all'invio di messaggi promozionali e all'inibizione del trattamento dei dati relativi al ricorrente per tali finalità/accolto il ricorso anche in ordine alla richiesta del ricorrente di conoscere i dati personali che lo riguardano
9Non luogo a provvedere sul ricorso
9Non luogo a provvedere sul ricorso
9Non luogo a provvedere sul ricorso
9Inammissibile la richiesta di ottenere la produzione in originaledella cedola d'ordine contestata/infondato il ricorso in ordine alle altre richieste
9Inammissibile il ricorso, in ordine alla richiesta di conoscere gli estremi identificativi delle società cui i dati dell'interessato sono stati comunicati/infondato il ricorso, nei termini di cui in motivazione, in ordine alla richiesta di cancellazione dei dati/non luogo a provvedere sul ricorso, in ordine alle ulteriori richieste del ricorrente
3Non luogo a provvedere sul ricorso
3Non luogo a provvedere sul ricorso in merito alla richiesta di accesso ai dati personali contenuti nei documenti già messi a disposizione del ricorrente nel corso del procedimento/inammissibile il ricorso in riferimento alla richiesta di accesso agli altri dati personali del ricorrente
3Inammissibile la richiesta di risarcimento del danno/non luogo a provvedere sul ricorso in ordine a tutte le altre richieste
3Non luogo a provvedere sul ricorso
3Ricorso infondato
3Inammissibile la richiesta di risarcimento del danno/infondato il ricorso in ordine alla richiesta di cancellazione dei dati
3Ricorso inammissibile
MARZO31Il ricorso non regolarizzato nei termini fissati dalla legge è inammissibile
31Il ricorso non regolarizzato nei termini fissati dalla legge è inammissibile
31Le informazioni personali contenute nelle perizie medico-legaliredatte in ambito assicurativo costituiscono dati dell'interessato e, come tali, sono suscettibili di accesso
31Ricorso inammissibile
31Ove il titolare del trattamento, a seguito dell'invito del Garante ad aderire, fornisca completo riscontro alle richieste dell'interessato, dev'essere dichiarato non doversi provvedere sul ricorso (nel caso specifico, una "centrale rischi" privata ha provveduto a cancellare i dati del ricorrente dal sistema informativo)
31Ricorso infondato
31L'erede non ha diritto di conoscere i dati relativi al terzobeneficiario di una polizza assicurativa stipulata dal defunto, ma può ottenere solo la comunicazione dei dati concernenti la persona deceduta
31Se non c'è la preventiva acquisizione del consenso dell'interessato e mancando gli ulteriori presupposti fissati dalla legge, l'invio di corrispondenza ad un indirizzo di posta elettronica per finalità promozionali costituisce trattamento illecito di dati
31Il ricorso non regolarizzato nei termini fissati dalla legge è inammissibile
31Ricorso inammissibile
31Ricorso inammissibile
31Non luogo a provvedere sul ricorso nei confronti di MafDiskettes s.r.l., limitatamente ai dati del ricorrente contenuti nella documentazione fornita con nota del 18 marzo 2003/accolto parzialmente il ricorso in ordine alla richiesta di accedere a tutti i restanti dati relativi al rapporto di lavoro comunque detenuti dal datore di lavoro e alla relativa origine
31Il ricorso non regolarizzato nei termini fissati dalla legge è inammissibile
31Ricorso inammissibile
31L'accertata esistenza di una situazione precontenziosa, suscettibile di sfociare, a breve termine, in una procedura arbitrale o in un giudizio civile, rende legittimo un temporaneo differimento del diritto di accesso dell'assicurato alle valutazioni peritali effettuate dal medico di fiducia di una compagnia d'assicurazioni.
28Qualora il titolare fornisca integrale riscontro alle richiestedell'interessato, il procedimento dev'essere definito con declaratoria di non doversi provvedere (fattispecie in cui una ditta informatica ha comunicato all'interessato di non conservare più l'indirizzo e-mail utilizzato per l'invio di una comunicazione commerciale)
28Qualora il resistente, a seguito dell'invito del Garante ad aderire,fornisca adeguato riscontro alle richieste dell'interessato, il procedimento dev'essere definito con declaratoria di non luogo a provvedere
28L'interessato ha diritto di ottenere la comunicazione in formaintellegibile dei dati che lo riguardano detenuti negli archivi del titolare del trattamento, ma non può pretendere la creazione, da parte di costui, di dati non esistenti negli archivi o una loro organizzazione secondo criteri diversi, delineati dallo stesso ricorrente (nel caso in questione il Garante,pur accogliendo in parte il ricorso, ha ritenuto adeguate le modalitààcon cui il titolare aveva fornito alcune informazioni richieste).
28Il ricorso è inammissibile se il destinatario dell'istanza di accesso è soggetto diverso da quello contro il quale è stato proposto il ricorso
28Il lavoratore ha diritto di conoscere i dati contenuti nel suofascicolo personale e, tra essi, anche quelli che si riferiscono a precedenti tentativi obbligatori di conciliazione proposti presso la competente commissione
26Nel novero delle richieste che, ai sensi dell'art. 13 della legge n.675/1996, possono essere formulate nei confronti del titolare o del responsabile del trattamento non rientra quella diretta a conoscere gli estremi identificativi di coloro ai quali i dati dell'interessato sono staticomunicati. In tal caso, il ricorso è inammissibile
26La tempestiva attivazione di una società finanziaria presso una"centrale rischi" privata, qualora sortisca l'effetto dellacancellazione dei dati dell'interessato dal sistema informativo, fa venir menol'esigenza di provvedere sul ricorso diretto alla cancellazione stessa
26Il servizio di mailing per la spedizione di materiali informativi,svolto da una società per conto terzi, costituisce un trattamento temporaneo di dati, soggetto alla disciplina sulla privacy. Pertanto, ove la societàà di servizi dichiari di non detenere più nei propri archivi i dati dell'interessato, il Garante deve dichiarare non doversi provvedere sul ricorso
26Il riscontro alle richieste dell'interessato dev'essere completo. In caso contrario, il ricorso dev'essere accolto in relazione agli specifici profili a cui il titolare del trattamento non ha fornito risposta (nel caso di specie, la richiesta tesa a conoscere le generalitàà del responsabile del trattamento)
26Qualora il titolare del trattamento fornisca integrale riscontro alle richieste dell'interessato, il procedimento dev'essere definito con declaratoria di non doversi provvedere (nel caso in oggetto, un istituto di credito, a seguito dell'invito del Garante ad aderire, ha aggiornato i dati relativi ai ricorrenti, già terzi datori d'ipoteca, ha richiesto la cancellazione di un pignoramento immobiliare e ha documentato l'attuale cancellazione dei dati dei predetti dalla "centrale rischi" della Banca d'Italia e da una "centrale rischi" privata)
26È inammissibile l'istanza volta a conoscere i soggetti a cui i dati - nel caso di specie alcune fotografie - siano stati comunicati o diffusi, trattandosi di pretesa non riconducibile ad alcuno dei diritti tassativamente indicati dall'art. 13 della legge n. 675/1996
21Anche qualora l'indirizzo di posta elettronica sia estrapolato dalla rete attraverso l'impiego di specifici software, non è consentito l'invio generalizzato di e-mail aventi contenuto commerciale o pubblicitario in mancanza del consenso informato dell'interessato o in assenza degli ulteriori presupposti di legge
21Il titolare che non offre riscontro alcuno alle richiestedell'interessato, neppure a seguito della ricezione dell'invito ad aderire formulato dal Garante, è tenuto al rimborso al ricorrente delle spese del procedimento
21La mancata regolarizzazione, nei termini stabiliti, del ricorso al Garante comporta la declaratoria di inammissibilità
21Se non c'è la preventiva acquisizione del consenso dell'interessato e mancando gli ulteriori presupposti fissati dalla legge, l'invio di corrispondenza ad un indirizzo di posta elettronica per finalità promozionali costituisce trattamento illecito di dati.
21La sola disponibilità manifestata dal titolare del trattamento a riscontrare le richieste dell'interessato, non seguita dall'effettivo adempimento, comporta l'accoglimento del ricorso presentato al Garante
21L'invio di un'e-mail commerciale ad un indirizzo di posta elettronica, per le sue specifiche caratteristiche, non può essere qualificato alla stregua di un trattamento a fini esclusivamente personali; ne consegue che esso è soggetto alla normativa sulla privacy e, in particolare, alle disposizioni sul consenso
21L'invio di un messaggio di posta elettronica concernente l'invito ad inserirsi in un meccanismo per l'invio sistematico di e-mail al fine di conseguire benefici economici, in quanto diretto a sviluppare una procedura di marketing multilivello che attiva, per sua natura, una comunicazione sistematica di dati personali a scopo di possibile lucro, non può essere qualificato alla stregua di un trattamento per fini "eclusivamente personali", in quanto tale in gran parte sottratto all'applicazione della normativa in materia di dati personali.
21Qualora il resistente, a seguito dell'invito del Garante ad aderire,fornisca adeguato riscontro alle richieste dell'interessato, il procedimento dev'essere definito con declaratoria di non luogo a provvedere
21Non è fondato il ricorso con cui l'interessato chieda lacancellazione, dalla banca dati di una "centrale rischi" privata, delle informazioni relative a rate pagate in ritardo inerenti un contratto di finanziamento - nella specie, di tipo "apertura di credito revolving" -, ove l'interessato abbia prestato il consenso alla comunicazione dei dati alla "centrale rischi", il rapporto sia ancora in corso e le segnalazioni sui ritardi si rivelino esatte
21La persona titolare di un'utenza telefonica mobile - attivata concarta Sim - della quale non sia più la reale utilizzatrice può ottenere la cancellazione, con riferimento a detta utenza, dei suoi dati personali, non essendo più necessaria la loro conservazione in relazione agli scopi per i quali erano stati raccolti
21È lecito il trattamento dell'indirizzo e-mail dell'interessato da parte del mittente di un messaggio con il quale questi si sia limitato a rispondere ad una richiesta di informazioni formulata dallo stesso interessato nell'ambito di un newsgroup di cui facciano entrambi parte
21Tenuto conto della tempestività e del contenuto dei riscontri forniti dal titolare del trattamento, il Garante può esercitare la facoltà dicompensare, anche integralmente, le spese del procedimento introdotto dal ricorso dell'interessato
21La declaratoria di non luogo a provvedere sul ricorso presentato dall'interessato, conseguente al completo riscontro fornito dal titolare del trattamento, nonimpedisce al Garante di avviare un distinto procedimento teso a verificare la liceità, sotto particolari aspetti, dell'intrapreso trattamento
19Nel novero delle richieste che, ai sensi dell'art. 13 della legge n.675/1996, possono essere formulate nei confronti del titolare o del responsabile del trattamento non rientra quella diretta a conoscere i dati personali di un terzo. In tal caso, il ricorso al Garante è inammissibile
19Il completo riscontro fornito alle richieste dell'interessato, anche se solo dopo la proposizione del ricorso, comporta la parziale compensazione delle spese poste a carico del titolare del trattamento
19Ove l'interessato, destinatario di un messaggio di posta elettronica per scopi commerciali o pubblicitari, si opponga al trattamento dei suoi dati personali per tali finalità, il titolare del trattamento, al fine di adempiere alla richiesta, è tenuto ad assicurare di avere adottato ogni misura, anche di carattere tecnico, idonea ad impedire l'ulteriore invio di messaggi di tale natura
19L'interessato deve fornire al titolare del trattamento le necessarie indicazioni idonee a permettere la propria identificazione, al fine di consentire il completoriscontro alle richieste avanzate
19Qualora l'interessato non dimostri l'avvenuta effettuazione, da parte del resistente, di un trattamento delle informazioni che lo riguardano, il ricorso dev'essere respinto
19La richiesta di apporre nel registro dei battezzati l'annotazione della volontà di non appartenere più alla Chiesa cattolica è legittima, consistendo inun'istanza volta ad aggiornare ed integrare i dati personali che riguardano l'interessato, con specifico riferimento al "dato sensibile" relativo all'appartenenza religiosa.
19Le maggiori testate giornalistiche italiane e alcuni quotidiani locali vengono richiamati al rispetto delle disposizioni sulla pubblicazione di foto segnaletiche e di immagini che ritraggono persone con manette ai polsi
12La richiesta di accesso ai dati di un contratto di deposito edamministrazione titoli può dirsi soddisfatta solo con la comunicazione di tutti i dati riferibili al rapporto, in una forma che ne consenta l'agevole comprensione
12Il ricorso non regolarizzato nei termini fissati dalla legge è inammissibile
12Qualora il resistente, a seguito dell'invito del Garante ad aderire,fornisca adeguato riscontro alle richieste dell'interessato, il procedimento dev'essere definito con declaratoria di non luogo a provvedere (nel caso in questione, due medici hanno posto a disposizione del ricorrente - che ha agito anche in qualit` di genitore - i "reattivi mentali" somministrati alle figlieminori in occasione di alcuni incontri precedenti)
12Non luogo a provvedere sul ricorso
12La disponibilità in Internet degli indirizzi di posta elettronica, resi conoscibili attraverso siti web, va rapportata alle finalità per cui essi vi sono stati pubblicati; ne consegue che tali dati non sono liberamente utilizzabili per l'invio generalizzato di e-mail aventi contenuto commerciale o pubblicitario (nel caso in questione, l'indirizzo elettronico dell'interessato è stato reperito a seguito di una ricerca su alcuni siti relativi a domande ed offerte di lavoro)
12Qualora il titolare del trattamento fornisca integrale riscontro alle richieste dell'interessato, il procedimento dev'essere definito con declaratoria di non doversi provvedere (nel caso in questione, l'editore di un quotidiano ha comunicato all'interessata le modalità attraverso cui era venuto a conoscenza di una sua lettera, successivamente oggetto di pubblicazione sul giornale)
12La mancata regolarizzazione, nei termini stabiliti, del ricorso alGarante comporta la declaratoria di inammissibilità
12L'interessato non può rivolgersi al Garante per conoscere le ragioni che hanno indotto una banca a rifiutargli l'erogazione di un mutuo, non potendo tale pretesa configurarsi come esercizio di uno dei diritti previsti dall'art. 13 della legge n. 675/1996
12La disponibilità in Internet degli indirizzi di posta elettronica resi conoscibili attraverso siti web va rapportata alle finalitààper cui essi vi sono stati inseriti; ne consegue che tali dati non sono liberamente utilizzabili per l'invio generalizzato di e-mail aventi contenuto commerciale o pubblicitario (fattispecie in cui alcuni indirizzi di posta elettronica erano stati ricercati all'interno di forum, newsgroup, siti web e guestbook attinenti al tema del consumo e della tutela del consumatore)
12Nel novero delle richieste che, ai sensi dell'art. 13 della legge n.675/1996, possono essere formulate nei confronti del titolare o del responsabile del trattamento non rientra quella diretta a conoscere i dati personali di un terzo. In tal caso, il ricorso al Garante è inammissibile
12La mancata regolarizzazione, nei termini stabiliti, del ricorso alGarante comporta la declaratoria di inammissibilità
12È legittima la richiesta di accesso al contenuto informativo di due lettere inviate all'Ombusdman bancario da un istituto di credito, concernenti alcuni reclami proposti dallo stesso interessato (nel caso di specie, i dati contenuti nelle missive inerivano a pregressi rapporti di gestione patrimoniale intercorsi tra il ricorrente e la banca)
12Qualora il titolare del trattamento fornisca integrale riscontro alle richieste dell'interessato, il procedimento dev'essere definito con declaratoria di non doversi provvedere (nel caso in questione, una società operante nel settore della telefonia ha comunicato al ricorrente di aver provveduto a cancellare dai propri archivi i dati acquisiti in occasione di una proposta contrattuale per la fornitura di servizi Internet).
12È inammissibile la richiesta di risarcimento del danno proposta al Garante, in quanto la legge non attribuisce all'Authority alcuna competenza al riguardo
12È inammissibile il ricorso con cui il lavoratore lamenti l'asserita violazione, da parte del datore di lavoro, di obblighi di custodia di documenti o di altri effetti personali: tale doglianza, infatti, non rientra tra le richieste esercitabili ai sensi dell'art. 13 della legge n. 675/1996
12Non luogo a provvedere sul ricorso in ordine alle richieste formulate nei confronti di Telecom Italia S.p.A. ed alle richieste di conoscere l'origine dei dati personali relativi al ricorrente e di opposizione al trattamento formulate nei confronti di Wind telecomunicazioni S.p.A./accolto il ricorso nei confronti di Wind Telecomunicazione S.p.A, limitatamente alla richiesta di cancellazione dei dati del ricorrente/inammissibile la richiesta di risarcimento del danno
6Nell'ipotesi in cui il titolare del trattamento, destinatario diun'istanza di accesso, si limiti soltanto a manifestare la sua disponibilità a comunicare i dati richiesti, non si può ritenere che sussista un effettivo riscontro alle richieste dell'interessato, con la conseguenza che il ricorso dev'essere accolto
6Ove il titolare del trattamento - nella specie, una società fornitrice di servizi di telecomunicazioni -  soddisfi integralmente le richieste dell'interessato - tra l'altro, attivandosi per la cancellazione, dalla banca dati di una "centrale rischi" privata, dei dati concernenti ritardi nei pagamenti - il ricorso al Garante va deciso con declaratoria di non luogo a provvedere
FEBBRAIO28È infondata la richiesta dell'interessato di vedere cancellate le informazioni che lo riguardano dall'archivio della società che gli ha concesso un finanziamento estinto da tempo senza pendenze, ove la conservazione sia limitata ai soli dati relativi al rapporto contrattuale e per il solo periodo di tempo necessario al soddisfacimento da parte del titolare degli obblighi fiscali e contabili.
27Il Garante non ha alcuna competenza in materia di risarcimento dei danni conseguenti all'illecito trattamento dei dati personali; la relativa richiesta avanzata con il ricorso è quindi inammissibile
27Nell'ipotesi in cui fornisca riscontro alle richieste dell'interessato solo dopo la ricezione dell'invito ad aderire formulato dal Garante, il titolare del trattamento è tenuto al rimborso, anche parziale, delle spese del procedimento in favore del ricorrente
27Non è fondata la richiesta di cancellazione dei dati che lo riguardano avanzata dall'interessato nei confronti di una società di telecomunicazioni, ove questa detenga i dati in relazione a contratti intercorsi tra le parti - nella specie, relativi alla fornitura di servizi di telefonia
27L'istanza di accesso ai dati inoltrata al titolare del trattamentotramite un legale deve essere munita della procura a questi rilasciata dall'interessato; in difetto, il successivo ricorso presentato al Garante è inammissibile
27In caso di rigetto della domanda di finanziamento presentatadall'interessato, l'istituto di credito deve tempestivamente attivarsi per la cancellazione dei dati riguardanti il richiedente dalle banche dati delle "centrali rischi" private alle quali li abbia nel frattempo comunicati
27Nel determinare le spese del procedimento da porre a carico deltitolare del trattamento, il Garante tiene conto della eventuale limitazione che lo stesso ricorrente abbia posto all'importo delle spese di cui chieda il rimborso
27Un istituto di credito deve cancellare tempestivamente le informazioni assunte nei confronti dell'interessato, cui abbia rifiutato un finanziamento, tenuto conto della mancata instaurazione del rapporto contrattuale e dell'inesistenza di obblighi derivanti dalla normativa sulla conservazione delle scritture contabili
20Il titolare deve rispondere senza ritardo all'istanza di accessoavanzata dall'interessato, eventualmente rappresentando la mancata dimostrazione della propria identità da parte dell'istante; ove ciò non faccia, la relativa eccezione, proposta solo nel procedimento instaurato dall'interessato con ricorso al Garante, deve essere disattesa
20Non luogo a provvedere sul ricorso nei confronti di Telecom Italia mobile S.p.A., in relazione alla richiesta di conoscere i dati relativi al traffico di messaggi sms "in uscita" e alla richiesta di conoscere il contenuto dei messaggi in questione/inammissibile la richiesta del ricorrente di conoscere i dati personali relativi al traffico di messaggi sms "in entrata"
20Il titolare del trattamento - nella specie, il titolare di un sitoInternet ove l'interessato era registrato - deve dare adempimento alla richiesta dell'interessato di conoscere i dati che lo riguardano comunicando tutte le informazioni detenute, senza limitarsi a fornire indicazioni sulle loro tipologie o sulle modalità tecniche per venire a conoscenza dei dati presenti sul sito
20L'invio di un messaggio di posta elettronica concernente l'invito ad inserirsi in un meccanismo per l'invio sistematico di e-mail al fine di conseguire benefici economici, in quanto diretto a sviluppare una procedura di marketing multilivello che attiva, per sua natura, una comunicazione sistematica di dati personali a scopo di possibile lucro, non può essere qualificato alla stregua di un trattamento per fini "eclusivamente personali", in quanto tale in gran parte sottratto all'applicazione della normativa in materia di dati personali.
20Una società che emette carte di credito deve cancellaretempestivamente le informazioni assunte nei confronti dell'interessato, cui abbia rifiutato il rilascio della carta, tenuto conto della mancata instaurazione del rapporto contrattuale e dell'inesistenza di obblighiderivanti dalla normativa sulla conservazione delle scritture contabili.
19Il riscontro incompleto alle richieste dell'interessato da parte del titolare del trattamento - che abbia comunicato alcune informazioni relative al ricorrente, senza mettere a disposizione tutti i dati che lo riguardano -, determina il parziale accoglimento del ricorso, con conseguente ordine di comunicare tutti i dati richiesti, estrapolandoli dai propri archivi informatizzati e cartacei
19Adempie correttamente alla richiesta di accesso dell'interessato, suo ex dipendente, il titolare del trattamento che mette a disposizione tutti i dati ancora detenuti, indicando altresí il diverso titolare, attuale datore di lavoro del ricorrente, a cui ha trasmesso la documentazione contenuta nel fascicolo individuale
19Il titolare del trattamento - nella specie una società che si occupa di logistica e spedizione - deve comunicare al ricorrente tutte le informazioni che lo riguardano, e non limitarsi all'indicazione delle sole tipologie dei dati detenuti.
12Gli indirizzi di posta elettronica resi conoscibili attraverso sitiweb in relazione ad eventi e delimitate finalità non sono liberamente utilizzabili per l'invio generalizzato di e-mail aventi contenuto commerciale o pubblicitario
12Alla luce delle prescrizioni contenute nel provvedimentogenerale adottato dal Garante il 31 luglio 2002, vanno cancellate dalla banca dati di una "centralerischi" privata le informazioni relative ad un finanziamento estinto da più di un anno senza residui o pendenze
12Ove il titolare fornisca idoneo riscontro alle richiestedell'interessato, va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso presentato al Garante (fattispecie nella quale il ricorrente ha ottenuto da una società operante nel settore del marketing pubblicitario le informazioni relative ai dati che lo riguardavano, utilizzati per l'invio di materiale pubblicitario)
12È inammissibile la richiesta dell'interessato di conoscere i motivi del rifiuto opposto da una società finanziaria alla sua richiesta di finanziamento, trattandosi di informazioni attinenti ai criteri di politica del credito rispetto alle attività svolte dal titolare del trattamento
12Anche ove il procedimento avanti al Garante si concluda con ladeclaratoria di non luogo a provvedere, il riscontro fornito alle richieste dell'interessato solo dopo l'invito ad aderire formulato dall'Ufficio determina il rimborso, anche parziale, delle spese a carico del titolare del trattamento
12In riscontro alla richiesta dell'interessato, il titolare deltrattamento - nella specie, una societàoperante nel settore del rilascio di garanzie a tutela del credito - deve fornire gli estremi identificativi del responsabile del trattamento eventualmente designato
12Accolto il ricorso nei confronti di Unicredit Banca S.p.A. e Crif S.p.A., con il quale il ricorrente aveva chiesto la cancellazione del proprio nominativo dalla banca dati della suddetta "centrale rischi" nella quale era stato segnalato in qualità di fideiussore per un prestitopersonale -per il quale risultavano alcuni ritardi nei pagamenti (successivamente sanati)- ed erogato dal citato istituto di credito a favore di un terzo
12Ove il soggetto destinatario della richiesta di accessodell'interessato non sia il titolare del trattamento dei dati, va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso presentato al Garante
12L'interessato, al fine di una corretta rappresentazione della propria immagine in relazione alle personali convinzioni religiose originarie o sopravvenute, ha diritto di ottenere l'annotazione a margine del registro dei battezzati della propria volontà di non essere più considerato membro della Chiesa cattolica
6La mancata regolarizzazione, nei termini stabiliti, del ricorsopresentato ai sensi dell'art. 29 della legge n. 675/1996 comporta una declaratoria di inammissibilità
6La mancata regolarizzazione, nei termini stabiliti, del ricorsopresentato ai sensi dell'art. 29 della legge n. 675/1996 comporta una declaratoria di inammissibilità
6L'idoneo riscontro offerto dal titolare del trattamento alle richieste dell'interessato determina la declaratoria di non luogo a provvedere sul ricorso presentato al Garante (fattispecie nella quale il titolare ha provveduto a cancellare l'indirizzo e-mail del ricorrente utilizzato per l'invio di un messaggio a contenuto promozionale senza avere preventivamente acquisito il suo consenso informato)
6La società che gestisce un centro per la revisione degli autoveicoli, presso il quale è stata curata la revisione del veicolo dell'interessato, può utilizzare i dati di questi (oltre che a fini di documentazione interna, fiscali e per la trasmissione degli atti alla Direzione generale della motorizzazione civile) anche per inviargli l'invito ad avvalersi nuovamente del centro in occasione di una successiva revisione, solo ove abbia previamente informato l'interessato di detto ulteriore trattamento dei suoi dati.
6La sola disponibilità manifestata dal titolare del trattamento a far rettificare un'errata informazione riguardante l'interessato, non seguita dall'effettiva correzione, non costituisce adempimento all'esercizio del diritto di accesso dell'interessato, e comporta l'accoglimento del ricorso da questi presentato al Garante (nella specie, un istituto di credito non ha posto in essere concrete misure idonee ad eliminare un'errata segnalazione, pregiudizievole per l'interessato, dalla banca dati di una "centrale rischi" privata).
6Accolto il ricorso nei confronti di Azienda ospedaliera "S. Giuseppe Moscati" di Avellino e Azienda ospedaliera Policlinico di Modena, circa l'opposizione altrattamento e di astenersi, da ogni eventuale, altro trattamento illecito o non corretto dei dati personali del defunto congiunto dei ricorrenti e di cui sono eredi
6Se il titolare fornisce compiuto riscontro alle richieste avanzatedall'interessato già in risposta all'istanza di accesso ai dati, il successivo ricorso al Garante non è giustificato e va dichiarato infondato
6L'interessato ha diritto di accedere ai soli dati concernenti iltraffico telefonico "in uscita", e non anche quello "in entrata", relativo ad una carta telefonica ricaricabile da lui utilizzata; ove il gestore fornisca idoneo riscontro alla richiesta di accesso a tali dati, va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso presentato dall'interessato al Garante
GENNAIO30La mancata regolarizzazione, nei termini stabiliti, del ricorso alGarante comporta la declaratoria di inammissibilità
30La mancata regolarizzazione, nei termini stabiliti, del ricorso alGarante comporta la declaratoria di inammissibilità
30La mancata regolarizzazione, nei termini stabiliti, del ricorso alGarante comporta la declaratoria di inammissibilità
30La mancata regolarizzazione, nei termini stabiliti, del ricorso alGarante comporta la declaratoria di inammissibilità
29Il titolare del trattamento tenuto ad estrarre i dati detenuti ed acomunicarli all'interessato, curandone l'agevole comprensione e, ove richiesto, a trasporli su supporto cartaceo o, se necessario, informatico (fattispecie relativa alla richiesta, formulata da un dipendente di un ufficio pubblico, diavere comunicazione di tutte le registrazioni di entrata, uscita e delle assenze dal posto di lavoro relative ad un arco temporale ben individuato)
29Il diritto di accesso ai dati personali può essere legittimamente esercitato dall'interessato anche quando i dati in questione siano contenuti in documenti amministrativi sottratti al diverso diritto di accesso ai documenti amministrativi disciplinato dalla legge n. 241/1990 (fattispecie relativa alla richiesta di accesso ai dati formulata da un cancelliere dipendente di unUfficio del giudice di pace nei confronti del capo dell'Ufficio)
24La risposta alle richieste dell'interessato successiva allaproposizione del ricorso giustifica la condanna del resistente al pagamento delle spese del procedimento
24Non può essere accolta la domanda, proposta nei confronti di una società di recupero crediti, di cancellazione dei dati comunicati alla "centrale rischi" della Banca d'Italia e relativi ad un credito in sofferenza, trattandosi di una comunicazione effettuata in adempimento di un obbligo di legge ed inerente ad un finanziamento non ancora estinto
23In caso di rigetto della domanda di finanziamento presentatadall'interessato, la società finanziaria deve tempestivamente attivarsi per la cancellazione dei dati riguardanti il richiedente dalle banche dati delle "centrali rischi" private alle quali li abbia nel frattempocomunicati
23La mancata regolarizzazione, nei termini stabiliti, del ricorso alGarante comporta la declaratoria di inammissibilità (nella specie il ricorrente non ha regolarizzato il ricorso, dichiarando di volerlo ritirare)
23L'adempimento da parte del titolare del trattamento alla richiesta dell'interessato di conoscere l'origine dei dati trattati, non preclude a quest'ultimo l'esercizio dei diritti di cui all'art. 13 della legge n. 675/1996 nei confronti del soggetto che ha fornito i dati al titolare
23Non è consentito l'uso del telefax per scopi di invio di materiale pubblicitario, di vendita diretta, di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale interattiva, quando manchi il preventivo consenso del destinatario
23Viola i principi di essenzialità dell'informazione e quelli di pertinenza e non eccedenza in relazione alle finalità del trattamento posti in materia di attività giornalistica dalla legge n. 675/1996 (art.20, comma 1, lett.d) e art. 9, comma 1, lett. d)) e dal codice deontologico del settore (art. 6) la pubblicazione in un articolo di stampa dei dati anagrafici del proprietario di un immobile ove è avvenuto un delitto, quando non emerga che tale informazionesia funzionale in relazione all'originalità del fatto, alla descrizione delle modalità con cui è avvenuto o alla qualificazione dei protagonisti dell'evento delittuoso
22La mera disponibilità della società titolare del trattamento a consentire l'accesso ai dati detenuti presso un proprio ufficio periferico non costituisce adempimento della richiesta, legittimamente formulata dall'interessato, di averne comunicazione in forma intellegibile
16La risposta alle richieste dell'interessato, pervenuta successivamente alla proposizione del ricorso, giustifica la condanna del resistente al pagamento, anche solo parziale, delle spese del procedimento
16Non può essere accolta la richiesta di cancellazione dei dati, nel caso in cui questi debbano essere conservati dal titolare del trattamento per l'adempimento di obblighi di legge (fattispecie relativa alla conservazione di dati contenuti in scritture contabili ed acquisiti in occasione di rapporti di compravendita intercorsi tra l'interessato e la società resistente)
10In caso di adempimento esaustivo da parte del titolare del trattamento alle istanze del ricorrente, successivo alla proposizione del ricorso ma antecedente all'invito ad aderire da parte del Garante, va dichiarato il non luogo a provvedere (fattispecie relativa alla richiesta di cancellazione di segnalazioni dagli archivi di "centrali rischi" private)
9Non può essere accolto il ricorso con il quale l'interessato si oppone al trattamento delle immagini riprese dalle telecamere di un sistema divideosorveglianza istallato nel centro cittadino, ove, anche alla luce dei limiti fissati dal provvedimento di carattere generale emesso dal Garante in materia di videosorveglianza il 29/11/2000, non emergano profili di illiceit` del trattamento, effettuato dal Comune in "contitolarità" con Questura e Comando dei Carabinieri.
9Qualora il riscontro alle richieste dell'interessato sia successivoall'invito ad aderire formulato dal Garante, il titolare del trattamento è tenuto a rimborsare almeno in parte, al ricorrente che ne abbia fatto richiesta, i diritti e le spese del procedimento, conclusosi con una declaratoria di non luogo a provvedere (fattispecie relativa all'invio di comunicazioni promozionali non richieste ad un indirizzo e-mail contenuto nel sito www.infoimprese.it, inserito nel quadro delle "informazioni ufficiali" relativo alle imprese italiane attive iscritte al Registro delle imprese)
9La conoscibilità di indirizzi di posta elettronica in siti web liberamente accessibili non autorizza l'utilizzazione di detti indirizzi per finalità diverse da quelle in relazione ai quali gli stessi sono stati pubblicati
9Va respinta la domanda con la quale il dipendente chiede la rettifica, nel curriculum vitae e in altri atti detenuti dal datore di lavoro, dei dati relativi alla qualifica professionale attribuitagli. Detta rettifica, infatti, può conseguire solo ad una prova sostanziale dell'effettiva e legittima attribuibilità della qualifica rivendicata (ad esempio, una decisione del datore di lavoro che ne attribuisca la titolarità ovvero provvedimenti giurisdizionali che la affermino). Resta in ogni caso impregiudicato il diritto del lavoratore di far valere in altra sede la pretesa al riconoscimento della diversa qualifica
9L'incompleto riscontro alle richieste dell'interessato determina il parziale accoglimento del ricorso (nel caso di specie, il Garante ha accolto il ricorso in relazione all'unica richiesta non ancora riscontrata dal titolare, concernente l'indicazione delle generalità del responsabile del trattamento)
9È illecita la conservazione da parte di una "centralerischi" privata dei dati relativi ad un finanziamento estinto senza pendenze da oltre un anno. Va quindi accolto il ricorso con il quale viene chiesta la cancellazione dei dati stessi, poiché la temporanea sospensione della visibilità non costituisce misura idonea a soddisfare la pretesa azionata
9Non può essere accolto il ricorso con il quale l'interessato si oppone al trattamento delle immagini riprese dalle telecamere di un sistema divideosorveglianza istallato nel centro cittadino, ove, anche alla luce dei limiti fissati dal provvedimento di carattere generale emesso dal Garante in materia di videosorveglianza il 29/11/2000, non emergano profili di illiceità del trattamento, effettuato dal Comune in "contitolarità" con Questura eComando dei Carabinieri
9Può essere condannato al pagamento, seppur parziale, delle spese del procedimento il resistente che, pur non avendo effettuato alcun trattamento dei dati dell'interessato, abbia fornito riscontro dopo l'invito ad aderire formulato dal Garante
9La conservazione presso l'archivio di una "centrale rischi"privata dei dati dell'interessato, relativi a ritardi nei pagamenti di rate di un finanziamento, deve essere giustificata e proporzionata alla luce dei criteri fissati nel provvedimento generale del Garante del 31 luglio 2002. Pertanto, la domanda di cancellazione rivolta alla società finanziaria va accolta limitatamente all'obbligo per la stessa di attivarsi per promuovere la cancellazione dei dati in questione dagli archivi delle "centrali rischi" cui erano stati comunicati, a decorrere dall'avvenuto decorso di un anno dall'estinzione del finanziamento senza perdite, pendenze o debiti residui