Garante per la protezione
    dei dati personali


I liberi professionisti iscritti in albi o elenchi professionali non sono tenuti all'obbligo di notificazione ai sensi dell'art. 7, comma 5 - lettera f) della legge n. 675/1996. I notai rientrano quindi a pieno titolo fra i soggetti esclusi dalla notificazione.

Roma, 30 marzo 1998                

Consiglio Nazionale del Notariato                
Via Flaminia, 160                
00160 Roma                

OGGETTO: Quesiti concernenti la legge 31 dicembre 1996, n.675.

Si fa riferimento al quesito formulato da codesto Consiglio nazionale con cui si chiede se sia applicabile ai notai l'esclusione dall'obbligo di notificazione del trattamento di dati personali al Garante, previsto dall'art.7, comma 5-ter della legge n. 675/1996.

Al riguardo si fa presente che, ai sensi dell'art.7, comma 5- lettera f), legge n. 675/1996, i liberi professionisti iscritti in albi o elenchi professionali rientrano tra i soggetti esonerati dall'obbligo di notificare al Garante il trattamento di dati, purché questo sia effettuato per le sole finalità strettamente collegate all'adempimento di specifiche prestazioni e fermo restando il segreto professionale.

Tra i destinatari di tale previsione rientrano, senza dubbio, i notai.

La legge 16 febbraio 1913, n.89, infatti, prevede all'art. 24 l'obbligo di iscrizione nel ruolo dei notari esercenti nel collegio.

L'espressione "ruolo", usata dal legislatore nel 1913, deve intendersi di fatto ricompresa nelle figure di albi ed elenchi professionali individuati al citato art. 7, comma 5-ter, lett. f).

L'esonero opera, comunque, a condizione che il trattamento riguardi unicamente le finalità, le categorie di dati, di interessati e di destinatari della comunicazione e diffusione dati, nonché il periodo di conservazione dei dati, necessari all'espletamento delle specifiche prestazioni professionali (art. 7, comma 5-quater, legge n. 675/1996).

Pare opportuno sottolineare che i liberi professionisti, al pari dei soggetti che si avvalgono della possibilità di esonero, sono tenuti, ai sensi del medesimo art.7, comma 5-quinquies, a comunicare a chiunque ne faccia richiesta le notizie che dovrebbero essere inserite nella notifica al Garante.

Si concorda, infine, con l'interpretazione data da codesto Consiglio nazionale in ordine all'esclusione dei consigli distrettuali notarili dall'obbligo di notificazione.

Anche in questo caso, l'esclusione opera in quanto i trattamenti siano finalizzati alla tenuta del "ruolo" professionale in conformità alle leggi ed ai regolamenti, come previsto dallo stesso art. 7, comma 5-ter, lett. h).

IL PRESIDENTE