Garante per la protezione
    dei dati personali


Roma, 27 marzo 1998                

Sig. (...)                

OGGETTO: Quesito relativo all'applicazione della L. n. 675/1996.

Si fa riferimento alla lettera inviata in data .... con la quale si chiede di sapere come l'impresa di vendita per corrispondenza indicata sia venuta in possesso dell'indirizzo del luogo di lavoro dell'interessata, benché quest'ultima avesse in passato operato sì degli acquisti secondo tale modalità, ma utilizzando unicamente l'indirizzo corrispondente al domicilio privato.

Al riguardo, si fa presente che in base all'art. 13, comma 1, lett. c), n.1, della L. n.675/1996, Lei ha il diritto di ottenere dall'impresa in questione la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonchè della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento; la richiesta può essere rinnovata, salva l'esistenza di giustificati motivi, con intervallo non minore di novanta giorni.

Qualora non Le venga data risposta entro 5 giorni, Lei potrà ricorrere alla magistratura ordinaria o al Garante per le forme di tutela previste dall'art. 29 della predetta legge.

IL PRESIDENTE