Garante per la protezione
    dei dati personali


PROVVEDIMENTO DEL 13 MARZO 2014

Registro dei provvedimenti
 n. 128 del 13 marzo 2014

IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATIPERSONALI

NELLAriunione odierna, in presenza del dott. Antonello Soro, presidente, delladott.ssa Augusta Iannini, vicepresidente, della prof.ssa Licia Califano e delladott.ssa Giovanna Bianchi Clerici, componenti e del dott. Giuseppe Busia,segretario generale;

VISTOil ricorso al Garante, presentato il 3 dicembre 2013, nei confronti di CervedGroup S.p.A., con il quale XY, rappresentato e difeso dagli avvocati LuigiColombo e Michele Bertani, ha chiesto la cancellazione dai prodotti informativiCerved dei dati personali che lo riguardano ove associati al fallimento di"KW s.a.s." della quale era stato solo socio accomandante; a pareredel ricorrente, infatti, il trattamento di tali informazioni sarebbe eccedentee non pertinente riguardando eventi pregiudizievoli relativi ad un terzo (lasocietà) non alla sua persona e visto anche che il ricorrente risultava esseresocio privo di qualsiasi potere gestionale, non avendo nemmeno mai ricevutoprocure speciali per la trattazione di singoli affari, e responsabile delleobbligazioni sociali solo limitatamente alla quota detenuta, peraltro diimporto decisamente modesto; rilevato anche che lo stesso fallimento, risalentea sette anni fa (18/23 maggio 2005) è stato chiuso il 14 marzo 2013, senza cheil ricorrente sia stato in alcun modo coinvolto nella procedura concorsuale inquestione godendo per intero della limitazione di responsabilità garantita aisoci accomandanti ex art. 2313 c.c.; rilevato che il ricorrente ha chiesto diporre a carico della controparte le spese sostenute per il procedimento;

VISTIgli ulteriori atti d'ufficio e, in particolare, la nota dell'11 dicembre 2013con la quale questa Autorità, ai sensi dell'art. 149, comma 1, del Codice inmateria di protezione dei dati personali, d.lg. 30 giugno 2003, n. 196 (diseguito "Codice"), ha invitato il titolare del trattamento a fornireriscontro alle richieste dell'interessato, nonché la nota del 20 gennaio 2014con la quale questa Autorità ha disposto la proroga del termine per ladecisione sul ricorso ai sensi dell'art. 149, comma 7, del Codice;

VISTAla nota datata 3 gennaio 2014 con la quale Cerved Group S.p.A., rappresentata edifesa dagli avvocati Giovanni Guerra e Paolo Ricchiuto, ha sostenuto la liceità,pertinenza ed esattezza delle informazioni riferite al ricorrente che sono deltutto corrispondenti a quelle risultanti nei pubblici registri da cui sonostate estratte; rilevato, tuttavia, che Cerved ha deciso di aderirespontaneamente alle richieste del ricorrente comunicando di aver giàprovveduto, in linea con gli orientamenti recentemente espressi dal Garante inaltri casi e nelle more della definizione del codice deontologico in materia diinformazioni commerciali, a disporre la sospensione temporanea dellavisualizzazione, nell'ambito dei prodotti informativi riferiti specificamenteal ricorrente, delle informazioni riferite all'evento di fallimento di "KWs.a.s";

VISTAla nota inviata in data 9 gennaio 2014 con la quale il ricorrente ha preso attodelle misure intraprese da controparte per l'oscuramento dei dati in questionema ha comunque ribadito la richiesta di liquidazione in proprio favore dellespese del procedimento;

VISTAla nota inviata in data 7 febbraio 2014 con la quale Cerved Group S.p.A. haribadito di aver già disposto la sospensione temporanea della visualizzazione,nell'ambito dei prodotti informativi direttamente riferiti alla persona delricorrente, delle informazioni relative all'evento di fallimento in questione;

RILEVATOanzitutto che il trattamento effettuato dalla resistente in ordine ai dati sucui si controverte è, in termini generali, un trattamento lecito in quanto haper oggetto dati personali tratti da pubblici registri che possono essere allostato utilizzati senza il consenso dell'interessato ai sensi dell'art. 24,comma 1, lett. c), del Codice;

RILEVATO,tuttavia, che in relazione a tale trattamento è stato aperto un tavolo dilavoro con gli operatori del settore finalizzato alla redazione del codicedeontologico di cui all'art. 118 del Codice (che dovrà necessariamente, aisensi del successivo art. 119, individuare "termini armonizzati diconservazione dei dati personali contenuti, in particolare, in banche di dati,registri, ed elenchi ()") al fine di elaborare criteri e indirizziuniformi per quanto concerne in particolare le categorie di dati trattati, leoperazioni da svolgere sugli stessi ed i limiti temporali di conservazione deidati in questione;

RILEVATOche Cerved Group S.p.A. ha provveduto alla sospensione della visualizzazionedei dati relativi al fallimento di "KW s.a.s." nell'ambito deiprodotti informativi riferiti direttamente al ricorrente e ritenuto pertanto didover dichiarare non luogo a provvedere sul ricorso ai sensi dell'art. 149, comma2, del Codice nei confronti della citata società;

RILEVATOche sussistono giusti motivi per compensare le spese del procedimento tra leparti in ragione della sequenza di rapporti intercorsi fra le parti e dellaspecificità della disciplina di settore incidente sulla fattispecie inquestione;

VISTIgli artt. 145 e s. del Codice;

VISTEle osservazioni dell'Ufficio formulate dal segretario generale ai sensi dell'art.15 del regolamento del Garante n. 1/2000;

RELATOREla prof.ssa Licia Califano;

TUTTO CIO' PREMESSO IL GARANTE:

a)dichiara non luogo a provvedere sul ricorso;

b)dichiara compensate le spese tra le parti.

Ai sensidegli artt. 152 del Codice e 10 del d.lg. n. 150/2011, avverso il presenteprovvedimento può essere proposta opposizione all'autorità giudiziariaordinaria, con ricorso depositato al tribunale ordinario del luogo ove ha laresidenza il titolare del trattamento dei dati, entro il termine di trentagiorni dalla data di comunicazione del provvedimento stesso, ovvero di sessantagiorni se il ricorrente risiede all'estero.

Roma, 13 marzo 2014

Il presidente
Soro

Il relatore
Califano

Il segretario generale
Busia