Garante per la protezione
    dei dati personali


PROVVEDIMENTO DEL 18 FEBBRAIO 2010

IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

NELLA riunione odierna, in presenza del prof. Francesco Pizzetti, presidente, del dott. Giuseppe Chiaravalloti, vicepresidente, del dott. Mauro Paissan e del dott. Giuseppe Fortunato, componenti, e del dott. Daniele De Paoli, segretario generale reggente;

VISTO il ricorso, pervenuto il 25 novembre 2009, presentato da Isidoro Copani e Gesualda Scibilia, rappresentati e difesi dall'avv. Concetto Trombetta, nei confronti di Carige Vita Nuova S.p.A. e Banca Carige S.p.A.;

VISTI gli ulteriori atti d'ufficio e, in particolare, la nota del 4 dicembre 2009 con la quale questa Autoritą ha invitato i ricorrenti a regolarizzare il ricorso in relazione, tra l'altro, alla necessitą di allegare copia della previa istanza avanzata ai sensi dell'art. 7 del Codice in materia di protezione di dati personali nei confronti dei titolari del trattamento;

CONSIDERATO che i ricorrenti non hanno regolarizzato il ricorso nei termini precisati nella predetta nota;

RITENUTA la necessitą di dichiarare l'inammissibilitą del ricorso;

VISTI gli artt. 145 e s. del Codice in materia di protezione dei dati personali;

VISTE le osservazioni formulate dal segretario generale ai sensi dell'art. 15 del regolamento del Garante n. 1/2000;

RELATORE il dott. Giuseppe Fortunato;

DICHIARA

l'inammissibilitą del ricorso.

Roma, 18 febbraio 2010

Il presidente
Pizzetti

Il relatore
Fortunato

Il segretario generale reggente
De Paoli