Garante per la protezione
    dei dati personali


Parere su uno schema di decretoministeriale riguardante le modalità e i contenuti delle prove di ammissione aicorsi di laurea e di laurea magistrale ad accesso programmato per l'annoaccademico 2014-2015

PROVVEDIMENTO DEL 30 GENNAIO 2014

Registro dei provvedimenti
 n. 38 del 30 gennaio 2014

IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATIPERSONALI

Nellariunione odierna, in presenza del dott. Antonello Soro, presidente, delladott.ssa Augusta Iannini, vice presidente, della prof.ssa Licia Califano edella dott.ssa Giovanna Bianchi Clerici, componenti e del dott. Giuseppe Busia,segretario generale;

Vistala richiesta di parere del Ministero dell'Istruzione, dell'università e dellaricerca;

Vistol'articolo 154, commi 4 e 5, del Codice in materia di protezione dei datipersonali (d.lg. 30 giugno 2003, n. 196);

Vistala documentazione in atti;

Vistele osservazioni dell'Ufficio formulate dal segretario generale ai sensidell'art. 15 del regolamento del Garante n. 1/2000;

Relatorela prof.ssa Licia Califano;

PREMESSO

1.Il Ministero dell'Istruzione, dell'università e della ricerca (MIUR) ha chiestoil parere del Garante in ordine a uno schema di decreto ministerialeriguardante le modalità e i contenuti delle prove di ammissione ai corsi dilaurea e di laurea magistrale ad accesso programmato per l'anno accademico2014-2015.

L'odiernoschema riproduce sostanzialmente il contenuto dell'analogo decreto relativoall'anno accademico 2013/2014, sul cui schema il Garante ha espresso, a suotempo, parere favorevole (11 aprile 2013), con il quale è stata introdottaun'importante novità nella materia in esame.

Siè cioè stabilito che l'iscrizione alle prove di ammissione possa essererichiesta dagli studenti interessati solo mediante una procedura on line, perla quale il MIUR si avvale del Consorzio Interuniversitario (CINECA).
Taleprocedura è confermata nell'odierno schema di decreto.

Inparticolare, l'allegato 2 specifica che ciascun candidato presenta la richiestadi partecipazione al test selettivo esclusivamente in modalità on lineattraverso il portale Universitaly (all. 2, punto 1). All'atto della predettaiscrizione, lo studente fornisce una serie di dati obbligatori (tra gli altri,codice fiscale e indirizzo di posta elettronica) o facoltativi (numero ditelefono) utilizzabili esclusivamente per le attività connesse alla selezione ealla successiva immatricolazione (all. 2, punto 2).

Laprocedura per la prova di ammissione è descritta nell'allegato 1. A ciascuncandidato è consegnato un plico contenente: la scheda anagrafica con codice abarre di identificazione univoca; i quesiti; i moduli di risposte con ilmedesimo codice; un foglio con il codice identificativo della prova,l'indirizzo del sito web del MIUR e le chiavi personali (username e password)di accesso all'area riservata del sito; una busta vuota dove il candidato,terminata la prova, deve inserire il solo modulo risposte compilato.

All'esitodelle prove, il CINECA, per conto del MIUR, pubblica sul sito, nel rispettodelle norme per la protezione dei dati personali, garantendo l'anonimato deglistudenti, esclusivamente il punteggio in ordine decrescente ottenuto daicandidati per ciascun corso di laurea e ciascuna sede universitaria, chepermane disponibile sul sito fino alla conclusione delle procedure (all. 1, punto14).

Successivamente,nell'area riservata del sito, gli studenti, utilizzando le chiavi di accessopersonali, possono prendere visione dell'immagine del proprio elaborato e deipredetti punteggi, corrispondenti a ciascun codice (all. 1, punto 14; all. 2,punto 6).

Dopoche il CINECA ha acquisito dai responsabili del procedimento delle Università,attraverso un sito web riservato, i dati identificativi di ogni studente trattidal modulo anagrafica, è pubblicata, nell'area del sito  riservato aglistudenti, la graduatoria nazionale di merito nominativa (all. 2, punti 7 e 8).

Loschema prevede poi all'articolo 13 un testo di informativa sul trattamento deidati personali da fornire ai candidati che intendano partecipare alle prove(riportato nell'all. n. 3), il quale risulta conforme a quanto previstodall'articolo 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali (d. lg.30 giugno 2013, n.196, di seguito "Codice").

CONSIDERATO

2.In relazione allo schema di decreto relativo all'anno accademico 2013/2014l'Autorità, all'esito di contatti informali con rappresentanti del ministerointeressato, aveva fornito indicazioni volte a rendere il testo pienamenteconforme alla disciplina in materia di protezione dei dati personali. Inparticolare, le predette indicazioni -integralmente recepitedall'amministrazione nella stesura definitiva dello schema di decreto- avevanoriguardato il perfezionamento dell'informativa e la valutazione dellapertinenza e non eccedenza dei dati forniti dagli interessati in sede diiscrizione on line ai test.

Poichél'odierno schema riproduce sostanzialmente i contenuti del decreto dell'annoaccademico precedente, sotto questo profilo il Garante non ha osservazioni daformulare sull'articolato in esame.

3.Si evidenza, nondimeno, la necessità di un perfezionamento dello schema e inparticolare dell'allegato 3 -che contiene l'informativa all'interessato- nellaparte in cui individua il responsabile del trattamento dei dati nel"direttore del CINECA".

Recentemente,il medesimo Ministero dell'Istruzione, dell'università e della ricerca harichiesto l'avviso del Garante, per i profili di competenza, in relazione allapossibilità di procedere all'affidamento in via diretta, secondo il modello inhouse, di servizi di natura informatica concernenti il sistema universitario,della ricerca e scolastico al Consorzio CINECA.

Taleavviso è stato richiesto dopo che il Consiglio di Stato, cui era statainizialmente rivolta la richiesta di parere, aveva ritenuto opportuno che sutale problematica fosse acquisito l'orientamento di questa Autorità per quantoconcerne le "interferenze con la materia del trattamento dei datipersonali".

Alriguardo, il Garante, con provvedimento adottato il 5 dicembre u.s., haprecisato che il Ministero può avvalersi del contributo di soggetti esterni ein particolare del Consorzio CINECA per lo svolgimento di determinate attivitàche comportino il trattamento di dati personali, avendo cura di designare il"Consorzio medesimo responsabile del trattamento dei dati", ai sensidell'articolo 29 del Codice.

Ciòpremesso, preso atto che il Ministero si avvale del CINECA per le procedure diiscrizione on line ai test e per altre attività in attuazione dello schema didecreto, si ritiene opportuno che nell'allegato 3, punto 5, il riferimento al"direttore del CINECA" quale responsabile del trattamento dei datipersonali sia sostituito con quello, più corretto, a "il CINECA"stesso, in coerenza con quanto ritenuto da questa Autorità nel provvedimentodel dicembre scorso.

4.Analogamente a quanto già rilevato nel precedente parere, il Garante, infine,richiama l'attenzione dell'amministrazione interessata sulla necessità chesiano predisposte misure di sicurezza adeguate alla procedura per l'iscrizioneon line degli studenti ai test, nel rispetto della disciplina prevista dalCodice (artt. 31 e ss.).

IL GARANTE

esprimeparere favorevole sullo schema di decreto ministeriale riguardante le modalitàe i contenuti delle prove di ammissione ai corsi di laurea e di laureamagistrale ad accesso programmato per l'anno accademico 2014-2015, con laseguente condizione:

a) all'allegato 3, punto 5, dello schema le parole "il direttore delCINECA" siano sostituite dalle seguenti: "il CINECA" (punto 3).

Roma, 30gennaio 2014

Il presidente
Soro

Il relatore
Califano

Il segretario generale
Busia