Garante per la protezione
    dei dati personali

Newsletter

PRIVACY E TECNOLOGIE: UNEQUILIBRIO DA TROVARE

Si apre oggi in Uruguay la Conferenza internazionalesulla privacy

 

Sviluppotecnologico e protezione dati non sono in contrasto e devono trovare un giustoequilibrio. La scommessa della 34ma Conferenza internazionale dei Garanti perla privacy, quest'anno organizzata in Uruguay dal 23 al 24 ottobre, è proprio quelladi individuare approcci e soluzioni che consentano di conciliare il rispettoper la vita privata con lo sviluppo tecnologico e i benefici che da quest'ultimoderivano.

Attraversosessioni plenarie dedicate a temi globali quali gli ultimi sviluppitecnologici, l'e-government, le soluzioni normative in Europa e nel mondo, egruppi di lavoro dedicati ad approfondire alcune fra le problematiche piùscottanti (trasparenza e riutilizzo delle informazioni pubbliche,geolocalizzazione, sanità elettronica, tecnologie mobili, marketing eprofilazione proprietà intellettuale, e, non in ultimo, il bilanciamento deidiritti fondamentali in gioco), i rappresentanti delle

Autoritàdi tutto il mondo, manager di multinazionali ed esperti del settore sarannoimpegnati ad analizzare e definire linee di sviluppo ed approcci quanto piùpossibile condivisi.

All'Autoritàitaliana è stato affidato il compito di affrontare il tema del necessariobilanciamento fra il diritto fondamentale alla protezione dei dati e la libertàdi informazione ed espressione, in una sessione che vede contributi provenientidalle due sponde dell'Atlantico.

LaConferenza, preceduta ieri da due sessioni speciali: una sulla revisione dellaConvenzione 108/81 e un'altra sulla protezione dati in rapporto allo sviluppotecnologico, sarà seguita il 25 e 26 ottobre da una "Closed Session" riservata allesole Autorità Garanti che si concluderà con l'adozione di alcune risoluzioni.