Garante per la protezione
    dei dati personali

Newsletter

INVALIDITà CIVILE E DIRITTI DEICITTADINI

Sulla busta contenente il verbale di accertamentosolo dati essenziali

 

Sullebuste utilizzate dall'Inps per l'invio di documentazione sanitaria non deveessere riportata alcuna indicazione che possa rivelare, anche indirettamente,lo stato di salute dei destinatari.

 

Loha chiarito l'Ufficio del Garante intervenuto a seguito della segnalazione diun cittadino che si era visto recapitare da una filiale dell'Istituto diprevidenza il verbale di accertamento dell'invalidità civile all'interno di unplico sul quale era stampato un timbro con dettagli che rendevano esplicita lasua condizione.

 

L'Autoritàha ricordato che la normativa in materia di protezione dei dati personaliprevede che i plichi postali non devono recare, sulla parte esterna, segni oindicazioni tali da consentire a soggetti estranei di desumere il contenutodelle comunicazioni o degli atti in essi inseriti e dalle quali possanoevincersi, anche indirettamente, informazioni idonee a rivelare lo stato disalute del destinatario.

 

Dopol'intervento del Garante, l'ente previdenziale ha provveduto a modificare lesue procedure e ha disposto che sulle buste utilizzate per l'invio didocumentazione sanitaria sia apposto unicamente il timbro della filiale Inpsmittente, senza alcuna altra formula o indicazione di dettaglio.