Garante per la protezione
    dei dati personali

Newsletter

POLIZZE ASSICURATIVE E DATI PERSONALI DEI DEFUNTI

 

Non si possono conoscere dati riferiti a persone decedute senza potervantare una pretesa diretta, un interesse proprio o di tutela di interessifamiliari meritevoli di protezione.

Il Garante ha dichiarato infondato il ricorso presentatoda una persona che chiedeva ad una compagnia di assicurazione di avere accessoai dati della polizza assicurativa sulla vita, stipulata dal coniuge dellasorella defunta.

Il ricorrente non aveva infatti titolo per fare tale richiesta siaperché non era erede, sia perché il cognato, che aveva contratto la polizza,aveva individuato in un'altra persona il beneficiario che alla sua morteavrebbe goduto della liquidazione del premio assicurativo.

Il Garante ha dunqueribadito che la privacy del defunto e quella del beneficiario, in quanto terzo,deve essere tutelata.