Garante per la protezione
    dei dati personali

Newsletter

UN PREMIO PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

L'autorità per la protezione dei dati della comunità autonoma di Madrid (www.apdcm.org) ha bandito la terza edizione del premio per le "migliori prassi" nel campo della protezione dei dati. Si tratta di un riconoscimento che viene assegnato a soggetti pubblici (amministrazioni locali, governi, enti o autorità) che si siano particolarmente distinti per l'attività svolta al fine di diffondere la "cultura" della protezione dei dati.

Nell'attribuzione del premio si tiene conto delle procedure messe in atto per garantire la qualità dei dati personali trattati, della realizzazione di sistemi efficaci per informare e sensibilizzare i cittadini, delle procedure per la gestione del consenso, delle misure di sicurezza adottate, dei meccanismi per comunicare dati a soggetti terzi e per facilitare l'esercizio dei diritti dei quali godono gli interessati.

Nelle precedenti edizioni il premio è andato al governo austriaco ed all'Autorità austriaca per la protezione dei dati (2005), per avere sviluppato congiuntamente un sistema di identificazione e autenticazione ai fini dell'accesso a servizi di e-government, ed alla giunta comunale di Vitoria-Gasteiz, una località dei Paesi Baschi (2004), per l'impegno profuso nel garantire un sistema integrato di protezione dei dati personali a tutti i livelli dell'amministrazione. Il termine per le candidature scade il 5 ottobre 2006. I progetti e/o le attività già realizzate dovranno essere descritti in inglese o spagnolo. Maggiori dettagli sono disponibili visitando il sito dell'Autorità madrilena, dove è possibile scaricare anche il modulo per la presentazione della candidatura.

Va detto che il progetto o l'iniziativa premiati saranno inseriti nel portale e-Prodat, creato grazie ad un progetto finanziato dalla Commissione europea per le migliori prassi in materia di protezione dei dati nei servizi di e-government regionali (http://infodoc.escet.urjc.es:8080/...). Fra gli obiettivi del progetto vi è la creazione di un osservatorio europeo sulla protezione dei dati e l'e-government al fine di diffondere e proporre come modelli le esperienze più significative maturate in questo campo.