Garante per la protezione
    dei dati personali

Newsletter

P.A.: ALTRI ORGANISMI IN REGOLA SUI DATI SENSIBILI

Prosegue l’approvazione dei regolamenti per il trattamento di dati sensibili e giudiziari effettuato presso le amministrazioni pubbliche. Il Garante ha espresso parere favorevole su un’ulteriore serie di schemi di regolamento predisposti da diversi enti ed istituzioni: Corte dei Conti, Consiglio di presidenza della giustizia amministrativa (anche per i trattamenti effettuati presso il Consiglio di Stato e i Tar), Conferenza delle regioni e delle province autonome dall’Ente nazionale di assistenza magistrale (Enam), dal Museo storico della fisica e centro studi e ricerche "Enrico Fermi"e dall’Istituto nazionale della montagna (Imont).

E’ bene ricordare che tutti i soggetti pubblici, infatti, per trattare lecitamente dati relativi alla salute, all’etnia, alle opinioni politiche, ai carichi pendenti devono adottare atti di natura regolamentare che siano conformi al parere reso dal Garante e che specifichino i tipi di dati utilizzati, le operazioni eseguibili e le finalità di rilevante interesse pubblico perseguite.

Parere favorevole, con le necessarie integrazioni, anche allo schema di regolamento predisposto dall’Ente Parco delle Dolomiti Bellunesi che potrà essere proposto anche come schema tipo per i trattamenti dei dati sensibili e giudiziari da effettuarsi presso gli altri enti parco nazionali.