Garante per la protezione
    dei dati personali

Newsletter

PAISSAN: "NON C'È CONFLITTO TRA PRIVACY E TRASPARENZA"

Intervento al Consiglio comunale di La Spezia

"Privacy come diritto, mai come alibi per ridurre la trasparenza delle istituzioni pubbliche". Mauro Paissan, componente del Garante, è stato relatore a La Spezia a un convegno dedicato al diritto di accesso agli atti della pubblica amministrazione. L’iniziativa, organizzata dal presidente del Consiglio comunale, ha visto partecipare nel locale Teatro Civico molti amministratori e dirigenti degli uffici.

"La normativa sulla protezione dei dati personali — ha insistito Paissan - non ha modificato l’opzione, maturata in particolare negli anni ‘90 a favore della trasparenza dell’operato dei poteri pubblici. Anzi alle norme sul diritto di accesso ai documenti è stato affiancato il diritto di accedere ai propri dati personali". In caso di conflitto tra tutela dei dati personali e diritto di accesso, si deve procedere a un bilanciamento.

Molto interesse è stato espresso riguardo alla questione dell’accesso agli atti da parte dei consiglieri comunali. Paissan ha ribadito che, secondo la normativa vigente, "i consiglieri hanno diritto di ottenere dagli uffici tutte le notizie e informazioni utili all’espletamento del proprio mandato". E l’eletto non deve giustificare, non deve dimostrare tale utilità, altrimenti gli organi di governo degli enti locali finirebbero con lo stabilire l’ambito di estensione del controllo sul loro stesso operato. Paissan, nel corso della sua relazione, ha tra l’altro illustrato le decisioni che il Garante ha assunto in questi otto anni in ordine a tale problematica.