Garante per la protezione
    dei dati personali

Newsletter

TLC: BOLLETTE "IN CHIARO" ANCHE PER CARTE PREPAGATE

La richiesta di accesso ai dati va soddisfatta indipendentemente dalle modalità di pagamento

Anche il titolare di una carta telefonica prepagata può conoscere in dettaglio i numeri relativi alle chiamate in uscita effettuate tramite il telefonino ricaricabile. I dati di traffico telefonico sono dati personali dell'utente e possono essere legittimamente richiesti al gestore telefonico, che li deve comunicare in modo integrale e gratuitamente.

Il principio, già più volte affermato dall'Autorità Garante per gli abbonati titolari di un contratto, è contenuto nel provvedimento che ha definito il ricorso di un titolare di una scheda prepagata, al quale la società di telefonia aveva rifiutato l'accesso alle chiamate in uscita effettuate in un determinato periodo. Secondo il gestore, infatti, il diritto a conoscere "in chiaro" i numeri chiamati spetterebbe esclusivamente all'abbonato per verificare gli addebiti in fattura, mentre nel caso di un'utenza prepagata, mancando la fatturazione, gli obblighi del gestore sarebbero limitati alla conservazione dei dati per fini legati ad esigenze di giustizia. L'interessato, insoddisfatto dal riscontro ottenuto, ha ribadito di fronte al Garante la richiesta di conoscere i dati personali che lo riguardano indipendentemente dalle modalità di pagamento del servizio di telefonia, chiedendo inoltre che le spese del procedimento fossero addebitate al gestore.

Nel provvedimento, l'Autorità Garante ha ribadito innanzitutto che i dati relativi alle telefonate in uscita devono considerarsi dati personali dell'interessato: è quindi legittima la richiesta di accesso formulata ai sensi della legge sulla privacy, mentre non hanno alcun fondamento le argomentazioni della società di telefonia. Il ricorso è stato, quindi, accolto ed il Garante ha ordinato alla società di comunicare al titolare della carta prepagata, entro un termine stabilito e gratuitamente, i dati richiesti in modo intelligibile indicando integralmente le cifre dei numeri chiamati.

Alla società di telefonia sono state addebitate le spese del procedimento, che dovranno essere liquidate direttamente a favore del ricorrente.