Garante per la protezione
    dei dati personali

Newsletter

I GARANTI EUROPEI IN VISITA NEGLI USA

Una delegazione formata da rappresentanti delle autorità di protezione dati europee, guidata dal professor Stefano Rodotà, inizia oggi una visita ufficiale di due giorni negli Stati Uniti.

La visita, programmata da tempo, ha lo scopo di favorire la cooperazione fra USA ed Europa anche alla luce dell’accordo di Safe Harbour ("porto sicuro"), raggiunto nel 2000, e di raccogliere informazioni e spunti per l’attività futura del Gruppo che riunisce tutte le autorità per la protezione dei dati personali nell’UE ed è presieduto dallo stesso Rodotà. Della delegazione italiana fanno parte anche il componente dell’Autorità, Mauro Paissan, e il segretario generale, Giovanni Buttarelli.

Nei due giorni a Washington, la delegazione europea avrà una fitta serie di incontri con rappresentanti dell’Amministrazione Bush, delle imprese e di vari organismi indipendenti che si occupano di tutela della privacy.

Al centro dei colloqui, in particolare, il funzionamento degli accordi stipulati allo scopo di garantire una adeguata tutela della privacy ai dati trasferiti oltreoceano, i rapporti tra sicurezza e privacy dopo l’11 settembre, la protezione dei dati sanitari.

Sono previsti incontri con i rappresentanti del Department of Commerce, con il vice-ministro per il commercio internazionale, Grant D. Aldonas, con i membri della Federal Trade Commission, con le imprese multinazionali che hanno aderito sinora al meccanismo del Safe Harbour (fra cui HP, Intel, Procter and Gamble, Eastman Kodak, BMW, Compaq) e con numerose associazioni non governative (fra le quali, Epic, Privacy International, il Centre for Democracy and Technology) che negli USA si occupano da anni di tutela della privacy.

I Garanti incontreranno anche i rappresentanti dell’Ufficio per i diritti civili presso il Ministero della salute americano, con i quali esamineranno le novità ed i problemi legati alla recente approvazione di un regolamento di attuazione (aprile 2001) della legge sulle polizze sanitarie e la gestione dei dati sanitari, l’Health Insurance Portability and Accountability Act del 1996. La legge riguarda anche tutti i soggetti che svolgono transazioni finanziarie ed amministrative per via elettronica o telematica.