Garante per la protezione
    dei dati personali

Newsletter

PRIVACY SU INTERNET. INDAGINE CONOSCITIVA DEL GARANTE

La raccolta e l’uso dei dati personali in Internet sotto la lente del Garante per la privacy.

Sulla scorta di quanto si sta già facendo in alcuni Paesi dell’Unione e su sollecitazione di alcune associazioni di consumatori che avevano lamentato una violazione della legge sulla privacy in relazione al trattamento dei dati effettuati da parte di diversi provider e di alcuni siti Internet, l’Autorità ha avviato un’indagine conoscitiva.

Ai provider e ai siti interessati dall’indagine, l’Autorità ha chiesto di chiarire una serie di importanti aspetti. Innanzitutto se le informazioni strettamente necessarie alla consultazione delle pagine web vengono utilizzate anche per altri scopi e se i dati relativi alle navigazioni su Internet vengono in qualche modo registrati dal sito visitato. L’Autorità vuole, inoltre, sapere se ed in quali forme sono installati dispositivi o programmi (anche diversi dai cookies), qual è la loro funzione, quali tipi di dati vengono eventualmente raccolti e utilizzati, se questi dati vengono trasmessi a terzi ed il periodo di tempo durante il quale essi rimangono presenti nel pc dell’utente Internet.

In alcuni casi è stato chiesto anche di sapere in quali forme sia possibile per i gestori e per gli utenti di determinati servizi Internet estrarre dati registrati negli elaboratori degli altri utenti del servizio o conoscere le password e gli eventuali altri codici di accesso di questi ultimi.

Il Garante intende, infine, conoscere le modalità e le forme attraverso le quali gli utenti che cedono i loro dati personali vengono informati e se, quando è necessario, ad essi viene richiesto il consenso, se i dati richiesti sono effettivamente indispensabili alla fornitura del servizio, se i trattamenti riguardano anche dati sensibili (salute, vita sessuale, convinzioni religiose, appartenenze politiche ecc.).