Garante per la protezione
    dei dati personali

Newsletter

ARCHIVI DEL CESIS E GARANZIE PER GLI INTERESSATI

Per il trattamento dei dati personali da parte del Cesis vi sono alcune garanzie e l'interessato può ottenerne una verifica tramite il Garante. Un cittadino non può, infatti, accedere direttamente agli archivi del Comitato esecutivo per i servizi di informazione e sicurezza (Cesis), ma può chiedere al Garante di esercitare un controllo sulla liceità e correttezza del trattamento dei dati personali.

Lo ha ribadito l'Autorità, nella pronuncia con cui ha però respinto il ricorso di un cittadino che, temendo di poter essere danneggiato da possibili usi illegittimi dei suoi dati personali, aveva avanzato richiesta al Cesis allo scopo di conoscere quali dati sul suo conto fossero contenuti nell'archivio dell'organismo. Non avendo ricevuto riscontro alla propria richiesta inviata del Comitato, il cittadino si è rivolto al Garante.

Nel motivare la sua decisione, il Garante ha ricordato che la legge n.675 non consente un accesso diretto ai dati contenuti nell'archivio del Cesis da parte degli interessati, ma prevede comunque un possibile controllo da parte del Garante che può essere esercitato anche su richiesta dell'interessato.

L'Autorità, preso atto della richiesta dell'interessato, si è pertanto riservata di esperire un autonomo accertamento presso il Cesis e di comunicarne l'esito all'interessato.